Notizie: Ultime notizie
Ultime notizieSocietÓMercatiEconomia & ForexMaterie PrimeTassiLeader della FinanzaPro. della FinanzaCalendarioSettori 
Tutte le notizieEconomiaValute & ForexCriptovaluteCybersecurityComunicati stampa

Le azioni salgono, i rendimenti scendono dopo che i dati mostrano che l'inflazione statunitense potrebbe aver raggiunto il suo picco

27-05-2022 | 23:22
Bull and bear symbols for successful and bad trading are seen in front of the German stock exchange (Deutsche Boerse) in Frankfurt

Le azioni mondiali sono salite e il rendimento dei Treasury statunitensi di riferimento si Ŕ indebolito venerdý dopo che i dati hanno mostrato che la spesa dei consumatori statunitensi Ŕ aumentata ad aprile e l'aumento dell'inflazione Ŕ rallentato, due segnali che indicano che l'economia pi¨ grande del mondo potrebbe essere sulla buona strada per crescere in questo trimestre.

La spesa dei consumatori, che rappresenta più di due terzi dell'attività economica degli Stati Uniti, è aumentata dello 0,9% il mese scorso e, sebbene l'inflazione abbia continuato ad aumentare ad aprile, è stata inferiore rispetto agli ultimi mesi. L'indice dei prezzi delle spese per i consumi personali (PCE) è aumentato dello 0,2%, il guadagno minore del novembre 2020.

La Federal Reserve statunitense, nei verbali della riunione di maggio pubblicati all'inizio di questa settimana, ha definito l'inflazione una seria preoccupazione. La maggioranza dei banchieri centrali ha appoggiato due aumenti dei tassi di mezzo punto percentuale a giugno e luglio, nel tentativo di frenare l'inflazione senza provocare una recessione.

La Fed ha lasciato spazio ad una pausa nei rialzi se l'economia si indebolisce.

Gli analisti hanno detto che i dati sulla spesa al consumo e sull'inflazione sono stati incoraggianti e hanno sostenuto le stime di crescita per il secondo trimestre, che sono per lo più al di sopra del 2,0 annualizzato.

"Il motore di crescita dell'economia statunitense è ancora vivo e vegeto, e questo è importante", ha dichiarato Joe Quinlan, responsabile della strategia di mercato CIO per Merrill e Bank of America Private Bank. "Le stime di crescita per (il secondo trimestre) sono ancora buone. Il mercato ha un tono migliore di quello che abbiamo visto nelle ultime settimane, in termini di inflazione che potrebbe raggiungere il suo picco. Forse possiamo evitare la stagflazione".

L'indice azionario mondiale MSCI, che tiene traccia delle azioni di 45 Paesi, è salito dell'1,78% alle 14.50 EDT (1850 GMT).

I fondi azionari globali hanno registrato afflussi nella settimana al 25 maggio per la prima settimana in sette, secondo Refinitiv Lipper.

Le azioni europee hanno toccato un massimo di tre settimane salendo dell'1,42%. Anche il FTSE britannico ha toccato un massimo di tre settimane e si stava dirigendo verso il suo miglior risultato settimanale da metà marzo.

Il Dow Jones Industrial Average è salito di 368,34 punti, o 1,13%, a 33.005,53, lo S&P 500 ha guadagnato 75,33 punti, o 1,86%, a 4.133,17 e il Nasdaq Composite ha aggiunto 319,75 punti, o 2,72%, a 12.060,40.

Il rendimento dei titoli di riferimento del Tesoro a 10 anni era al 2,7432%. All'inizio del mese aveva toccato un massimo di tre anni del 3,2030% sui timori che la Fed possa essere costretta ad aumentare rapidamente i tassi per riportare l'inflazione sotto controllo.

Il calo dei rendimenti dimostra che la politica monetaria della Fed sta avendo successo nel restringere il credito e nel rallentare i prezzi, ha detto Quinlan di BofA.

"Il rendimento a 10 anni suggerisce che non è necessario che l'inflazione superi il 9-10%", ha detto Quinlan. "Ci stiamo avvicinando al picco dell'inflazione".

Il rendimento a due anni, che sale con le aspettative dei trader di un aumento dei tassi sui fed fund, è sceso al 2,4839%.

I rendimenti delle obbligazioni tedesche a 10 anni sono scesi di 4 bps allo 0,955%.

Anche le azioni asiatiche hanno beneficiato delle speranze di stabilizzazione dei legami sino-statunitensi e di maggiori stimoli del governo cinese.

Gli Stati Uniti non bloccheranno la crescita economica della Cina, ma vogliono che questa aderisca alle regole internazionali, ha detto giovedì il Segretario di Stato Antony Blinken in osservazioni che alcuni investitori hanno interpretato come positive per i legami bilaterali.

I titoli dei mercati emergenti sono saliti del 2,01%. L'indice più ampio di MSCI delle azioni dell'Asia-Pacifico al di fuori del Giappone è salito del 2,23%, mentre il Nikkei giapponese è salito dello 0,66%.

L'oscillazione verso un sentimento di mercato ampiamente positivo ha spinto il dollaro ai minimi di un mese contro un indice di valute.

L'ultimo indice del dollaro è sceso dello 0,02%, mentre l'euro è salito dello 0,03% a 1,0727 dollari.

I prezzi del petrolio erano vicini ai massimi di due mesi, sulla prospettiva di un mercato ristretto a causa dell'aumento del consumo di benzina negli Stati Uniti in estate, e anche della possibilità di un divieto dell'UE sul petrolio russo.

Il greggio statunitense è salito di 98 centesimi, ovvero dello 0,86%, a 115,07 dollari al barile. Il Brent è salito di 2,03 dollari, o dell'1,73%, a 119,43 dollari al barile.

L'oro spot ha aggiunto lo 0,2% a 1.852,83 dollari l'oncia.


ę MarketScreener con Reuters 2022
Ultime notizie "Economia & Forex"
09:19GOVERNO: Brunetta, meglio agenda Draghi per altri 5 anni (CorSera)
DJ
09:17CENTRODESTRA: Salvini; abbiamo sbagliato tutti, ora dialogo (CorSera)
DJ
09:09GOVERNO: Salvini, non possiamo accettare forzature Pd e M5S (CorSera)
DJ
09:06DE NORA: -1,48% in primi scambi
DJ
09:05BOND: spread Btp/Bund apre in lieve allargamento a 190,75 punti base
DJ
09:04CAMBI: euro/usd tratta a 1,0438; minimo a 1,0433, massimo a 1,0468
DJ
09:03AUTO: Cingolani, su stop diesel 2035 difeso filiera italiana (CorSera)
DJ
08:59BANKITALIA: Cerved vince gara per Rev (Sole)
DJ
08:54L'FMI afferma che lo Sri Lanka è sulla buona strada per un accordo con l'FMI.
MR
08:52LA MENTE DEL MERCATO: Questo farà male
MR
Ultime notizie "Economia & Forex"