Accedi
Accedi
Oppure accedi con
GoogleGoogle
Twitter Twitter
Facebook Facebook
Apple Apple     
Registrati
Oppure accedi con
GoogleGoogle
Twitter Twitter
Facebook Facebook
Apple Apple     
Notizie
Tutte le notizieSocietÓIndiciValute/ForexMaterie PrimeCriptovaluteETFTassiEconomiaTematicheSettori 

Le importazioni di pellicce in Europa, la produzione sta passando di moda

25-11-2022 | 19:57

Il valore delle importazioni di abbigliamento, accessori e altri articoli in pelliccia nell'Unione Europea Ŕ diminuito di oltre il 60% nell'ultimo decennio, ha dichiarato venerdý l'organizzazione per il benessere degli animali Four Paws, che ha chiesto di vietare gli allevamenti di animali da pelliccia.

"L'industria della pelliccia è in caduta libera, per cui la questione della rilevanza di un'industria basata sulla crudeltà animale si pone oggi in modo ancora più acuto", ha dichiarato Thomas Pietsch, responsabile di Wild Animals in Entertainment and Textiles di Four Paws.

Dal 2011 al 2021, il valore commerciale delle importazioni nell'UE è crollato a 138,3 milioni di dollari da circa 363,6 milioni di dollari, secondo il database Comtrade delle Nazioni Unite.

In una spinta per attirare gli acquirenti più giovani, sempre più sensibili alle questioni etiche e ambientali, i marchi di moda si sono impegnati a bandire le pellicce animali, tra cui Prada, Kering, Moncler, Valentino e Versace.

Four Paws ha riferito che la produzione di pellicce è diminuita drasticamente, arrivando a 11 milioni di pelli animali nel 2021, rispetto ai 38 milioni del 2018.

Ma se i cappotti realizzati interamente in pelliccia sono caduti di moda negli ultimi anni, la pelliccia ha continuato ad essere utilizzata come rifinitura o nelle borse di alta gamma.

Il gigante francese del lusso LVMH, che vende ancora pellicce, ha dichiarato in aprile che stava collaborando con l'Imperial College di Londra e la Central Saint Martins per sviluppare fibre di pelliccia coltivate in laboratorio.

Secondo Four Paws, la pelliccia presenta anche rischi per la salute, come dimostrano i focolai di coronavirus negli allevamenti di visoni, che hanno portato all'abbattimento di massa degli animali infetti nel 2020 in Danimarca e nei Paesi Bassi, e hanno suscitato l'indignazione dell'opinione pubblica e la richiesta di vietare l'uso di articoli di origine animale nell'industria della moda.

"La fine è vicina per gli allevamenti di animali da pelliccia", ha detto Pietsch. "Questo commercio barbaro e obsoleto non ha posto nella nostra società e nella nostra economia moderna. Non ci sono più argomenti a favore, la Commissione Europea deve finalmente agire".


ę MarketScreener con Reuters 2022
Titoli citati nell'articolo
Variaz.UltimoVar. 1gen
KERING 5.13%592.3 Prezzo in tempo reale.18.49%
LVMH MOËT HENNESSY LOUIS VUITTON SE 1.71%809.1 Prezzo in tempo reale.17.00%
MONCLER S.P.A. 2.56%58.52 Prezzo in differita.15.27%
PRADA S.P.A. 3.90%51.95 Prezzo in differita.13.38%
Ultime notizie "Economia"
23:03Sam Bankman-Fried è in trattative per risolvere la disputa sulla cauzione, dice l'avvocato
MR
22:40Kohl's nomina Kingsbury, candidato attivista, come amministratore delegato
MR
22:09Starbucks manca le stime sulle vendite trimestrali a causa della debolezza della Cina
MR
22:00L'Argentina approva la nuova banconota da 2.000 pesos mentre l'inflazione morde, ma vale ancora solo 5 dollari
MR
21:06Colonna-Wall St rip trova pochi fan alla settimana degli hedge fund di Miami: McGeever
MR
20:36Bridgewater nomina Karen Karniol-Tambour come terzo co-CIO
MR
20:04La Bce alza i tassi al 3%, nuova stretta a marzo
AW
19:32L'agenda di domani - Energy corporate mondo
DJ
19:32Generali Ass.: partner del Festival di Sanremo 2023
DJ
19:32Azimut Direct : supporta crescita Sealence con finanziamento da 2,5 mld euro
DJ
Ultime notizie "Economia"