Accedi
Accedi
Oppure accedi con
GoogleGoogle
Twitter Twitter
Facebook Facebook
Apple Apple     
Registrazione
Oppure accedi con
GoogleGoogle
Twitter Twitter
Facebook Facebook
Apple Apple     
Notizie: Ultime notizie
Ultime notizieSocietÓMercatiEconomia & ForexMaterie PrimeTassiLeader della FinanzaProfessionisti della FinanzaCalendarioSettori 
Tutte le notizieEconomiaValute & ForexCriptovaluteCybersecurityComunicati stampa

Le perdite da hacking di criptovalute sono aumentate del 60% a 1,9 miliardi di dollari nel periodo gennaio-luglio -Chainalysis

16-08-2022 | 13:38
FILE PHOTO: A representation of virtual currency Bitcoin and small toy figures are placed on computer motherboard

Le perdite derivanti da hack di criptovalute sono balzate di quasi il 60% nei primi sette mesi dell'anno, raggiungendo 1,9 miliardi di dollari, spinti da un'impennata di fondi rubati dai protocolli di finanza decentralizzata (DeFi), secondo un post sul blog della societÓ di analisi blockchain Chainalysis pubblicato martedý.

Nello stesso periodo dell'anno scorso, i fondi rubati dagli hacking ammontavano a 1,2 miliardi di dollari.

Le applicazioni DeFi, molte delle quali funzionano sulla blockchain di Ethereum, sono piattaforme finanziarie che consentono prestiti denominati in criptovalute al di fuori delle banche tradizionali.

Chainalysis ha osservato che la tendenza non è destinata a invertirsi presto, visto l'hacking da 190 milioni di dollari del ponte cross-chain Nomad e l'hacking da 5 milioni di dollari di diversi portafogli Solana già nella prima settimana di agosto.

"I protocolli DeFi sono particolarmente vulnerabili agli hackeraggi, in quanto il loro codice open source può essere studiato ad nauseum dai criminali informatici in cerca di exploit ed è possibile che gli incentivi dei protocolli a raggiungere il mercato e a crescere rapidamente portino a cedimenti nelle migliori pratiche di sicurezza", ha dichiarato Chainalysis nel blog.

Gran parte dei fondi rubati dai protocolli DeFi possono essere attribuiti a "cattivi attori" affiliati alla Corea del Nord, in particolare a unità di hacking d'élite come Lazarus Group, ha scritto l'azienda statunitense.

Chainalysis stima che finora quest'anno, i gruppi affiliati alla Corea del Nord hanno rubato circa 1 miliardo di dollari di criptovaluta dai protocolli DeFi.

Per quanto riguarda le truffe di criptovalute, la società di intelligence blockchain ha registrato un forte calo del 65% fino a luglio, in linea con il crollo dei prezzi degli asset digitali. Il fatturato totale delle truffe nell'anno fino a luglio è stato di 1,6 miliardi di dollari, in calo del 65% rispetto ai circa 4,46 miliardi di dollari dello stesso periodo dell'anno scorso.

I truffatori possono spacciarsi per aziende legittime e offrire monete o token crittografici fraudolenti.

"Le truffe sono diminuite principalmente a causa della flessione delle criptovalute, ma anche grazie alle numerose vittorie delle forze dell'ordine contro i truffatori e alle soluzioni di prodotto che le borse possono utilizzare per combattere le truffe", ha dichiarato Kim Grauer, direttore della ricerca di Chainalysis, in un'e-mail a Reuters.

La capitalizzazione del mercato delle criptovalute alla fine di giovedì era di 1,1 trilioni di dollari, secondo CoinGecko, in calo di oltre il 50% rispetto ai circa 2,35 trilioni di dollari dell'inizio dell'anno. Quest'anno, il Bitcoin ha subito un crollo del prezzo di circa il 48%, oscillando tra i 20.000 e i 24.000 dollari negli ultimi mesi.

Dal gennaio 2022, i proventi delle truffe sono scesi in linea con il prezzo del bitcoin, secondo Chainalysis. Non solo i proventi delle truffe sono diminuiti, ma il numero cumulativo di trasferimenti individuali alle truffe nel 2022 è stato il più basso degli ultimi quattro anni.

"Questi numeri suggeriscono che meno persone che mai stanno cadendo nelle truffe di criptovalute", ha detto Chainalysis nel rapporto.

"Uno dei motivi potrebbe essere che con il calo dei prezzi degli asset, le truffe di criptovalute - che in genere si presentano come opportunità di investimento passivo in criptovalute con enormi rendimenti promessi - sono meno allettanti per le potenziali vittime".


ę MarketScreener con Reuters 2022
Titoli citati nell'articolo
Variaz.UltimoVar. 1gen
BITCOIN (BTC/EUR) -1.28%19461.1 Prezzo di chiusura.-53.70%
BITCOIN (BTC/USD) -1.12%19097.6 Prezzo di chiusura.-59.99%
ETHEREUM (ETH/BTC) -1.24%0.06707 Prezzo di chiusura.-14.99%
ETHEREUM (ETH/EUR) -2.50%1305.26 Prezzo di chiusura.-60.64%
ETHEREUM (ETH/USD) -2.35%1281.03 Prezzo di chiusura.-65.99%
SOLANA (SOL/BTC) -0.12%0.001682 Prezzo di chiusura.-55.16%
SOLANA (SOL/EUR) -1.09%32.74 Prezzo di chiusura.-79.23%
SOLANA (SOL/USD) -1.17%32.06 Prezzo di chiusura.-82.10%
Ultime notizie "Economia & Forex"
12:44Gazprom, pressione nei gasdotti Nord Stream si è stabilizzata
RE
12:42Vodafone, banda ultralarga in 1.500 piccoli comuni italiani grazie a 5G
RE
12:41Cremlino: gli Stati Uniti hanno aumentato i prezzi e le vendite di GNL dopo le fughe di gas di Nord Stream
MR
12:41Governo : Bonomi, serve serietà su energia e finanza
DJ
12:41Forze ucraine avanzano a sud, Russia cede su secondo fronte
RE
12:34La britannica Vodafone è in trattative con CK Hutchison per un possibile accordo nel Regno Unito
MR
12:33Windtre : torna in tv con nuovo spot
DJ
12:33Governo : Bonomi, si formi in tempi rapidi con persone autorevoli
DJ
12:31Usa: immobiliare in stallo, fondi in aiuto dei costruttori (con sconto)
DJ
12:31Energia : Bonomi, serve unione Ue come per sanzioni
DJ
Ultime notizie "Economia & Forex"