I titoli megacap growth e tecnologici rappresentano il 13% del portafoglio lungo aggregato degli hedge fund, il doppio del loro peso all'inizio del 2023, con aziende come Microsoft e Amazon.com che rimangono posizioni lunghe molto popolari.

Ciò ha contribuito a generare rendimenti superiori a quelli dei fondi.

I rendimenti dei titoli che Goldman Sachs ha identificato come le posizioni lunghe più popolari degli hedge fund sono balzati del 31% quest'anno, rispetto all'aumento del 19% dell'indice S&P 500 di riferimento.

Tuttavia, quando le posizioni popolari acquistano slancio, cresce il rischio di affollamento, che ha raggiunto il massimo nei 22 anni in cui Goldman ha iniziato a monitorare i fondi.

Il rapporto Goldman ha analizzato le partecipazioni di 735 hedge fund con posizioni azionarie lorde per 2,4 trilioni di dollari. Ha mostrato che l'hedge fund medio deteneva il 70% del suo portafoglio lungo nelle sue 10 posizioni principali.

Per quanto riguarda i mercati azionari in generale, Goldman Sachs ha affermato che con il passare dell'anno è stato più difficile trovare un'operazione contrarian, in quanto la maggior parte delle azioni ha seguito il flusso dei mercati.

L'ambiente di 'stock picking' si è deteriorato e molti nomi di società si muovono nella stessa direzione, o sono correlati, ha detto la banca.

"Il mercato ha registrato una dispersione record e gli hedge fund sono pagati per generare alfa e rendimenti in eccesso. A differenza dei long-only che sono effettivamente costretti a essere indicizzatori", ha detto l'investitore di family office Michael Oliver Weinberg.

"Quindi, se sono concentrati e guadagnano, è quello che dovrebbero fare", ha aggiunto.

La frenesia dell'AI ha spinto i fondi hedge a spostarsi verso i titoli tecnologici, ma la volatilità creata dai farmaci GLP-1 come Ozempic ha portato alla rotazione dei portafogli dei fondi hedge nel terzo trimestre verso l'assistenza sanitaria, ha mostrato il rapporto.

Eli Lilly è in cima alla lista di Goldman per il maggior aumento di popolarità degli hedge fund, beneficiando dell'aumento della domanda di farmaci per la perdita di peso.

Nel frattempo, il rapporto ha anche mostrato che l'interesse short nei titoli azionari è rimasto basso, in quanto gli hedge fund utilizzano sempre più veicoli come gli exchange-traded fund e i futures, piuttosto che gli short sui singoli titoli, per coprire la loro esposizione.

I 181 miliardi di dollari di ETF short rappresentano l'80% dell'esposizione lorda degli ETF degli hedge fund. In confronto, gli short su singoli titoli costituiscono solo il 30% delle posizioni lorde su singoli titoli, secondo i dati di Goldman Sachs.

Microsoft e Amazon non hanno risposto immediatamente alle richieste di commento. Eli Lilly ha rifiutato di commentare.