Accedi
Accedi
Oppure accedi con
GoogleGoogle
Twitter Twitter
Facebook Facebook
Apple Apple     
Registrati
Oppure accedi con
GoogleGoogle
Twitter Twitter
Facebook Facebook
Apple Apple     
Notizie
Tutte le notizieSocietÓIndiciValute/ForexMaterie PrimeCriptovaluteETFTassiEconomiaTematicheSettori 

Nelle colline del Per¨, un boom di minatori artigianali vanifica i piani di Big Copper

01-12-2022 | 12:11
A view shows a makeshift dwelling near an area where hundreds of artisan miners have found a rich seam of copper, in Peru

Sulle colline di Tapairihua, nelle Ande peruviane, Samuel Retamozo e altri minatori artigianali hanno trovato un ricco filone di rame nella terra della loro comunitÓ indigena. Armati di permessi governativi temporanei, hanno iniziato a sfruttarlo all'inizio di quest'anno.

C'è solo un problema: il filone si trova all'interno del sito della miniera Los Chancas, progettata da Southern Copper Corp per un valore di 2,6 miliardi di dollari. Uno dei maggiori estrattori di rame al mondo, ha anche un permesso per scavare nella stessa area.

Southern Copper del Grupo Mexico mira a iniziare a produrre qui nel 2027, dopo decenni di studi. La miniera prevista è fondamentale per l'obiettivo dell'azienda di produrre 1,8 milioni di tonnellate di rame all'anno entro il 2030.

Ma l'ascesa delle miniere di rame artigianali - guidata dagli alti prezzi globali del metallo e sostenuta da un sistema di autorizzazioni governative disordinato - sta minacciando miliardi di nuovi investimenti da parte di Southern Copper e di altri in Perù, secondo le analisi di Reuters dei rapporti interni dell'azienda, le interviste con i dirigenti e una visita a Tapairihua per incontrare i minatori.

I minatori di rame su piccola scala stanno sfidando Big Copper per il controllo territoriale dei ricchi depositi del metallo rosso. L'estrazione artigianale del rame sta creando un reddito molto necessario per i peruviani andini impoveriti, anche se li porta in conflitto con i grandi minatori, una tendenza rara e precedentemente non riportata nel produttore di rame numero 2 al mondo.

"Questo accadeva con l'argento e l'oro, ma ora sta colpendo il rame", ha detto Raul Jacob, direttore finanziario di Southern Copper, lamentando quella che l'azienda considera la cattiva gestione dei permessi minerari artigianali da parte del Governo.

In Perù, i permessi per l'estrazione mineraria artigianale sono raddoppiati a 80.000 dal 2020, secondo i registri governativi. E il rame è il nuovo obiettivo.

Southern Copper non è l'unica azienda mineraria in una situazione di stallo con i minatori. La vicina miniera di rame Las Bambas di MMG Ltd, di proprietà cinese, sta lottando per sviluppare due nuovi pozzi aperti a causa dei minatori artigianali che si sono insediati sullo stesso terreno. L'azienda dice che il suo pozzo attuale si sta esaurendo.

"L'estrazione informale sta entrando nei terreni concessi alle aziende (minerarie) formali e minaccia lo sviluppo di progetti su larga scala", ha detto a Reuters una fonte vicina a MMG.

Mentre le aziende spesso chiamano i minatori su piccola scala "informali" o "illegali", ciò che complica la questione sono le due autorizzazioni in doppio: una per l'estrazione mineraria artigianale e l'altra per detenere i diritti minerari di una determinata area. Le società minerarie possiedono questi ultimi, noti come concessioni.

Ma dal 2012 il Perù concede permessi per l'estrazione mineraria artigianale su terreni che si sovrappongono alle concessioni, dando ai minatori su piccola scala una certa protezione legale, ha scoperto Reuters dopo aver controllato le geolocalizzazioni dei permessi e aver esaminato un documento interno in cui il Ministero minerario del Perù ha fatto lo stesso.

POTENZIALE DI ULTERIORI CONTROVERSIE

Le controversie tra le aziende minerarie e i minatori artigianali potrebbero solo aumentare nel tempo. L'amministrazione di sinistra del Perù ha presentato la scorsa settimana un nuovo quadro per l'estrazione mineraria artigianale, che ha dichiarato che l'estrazione artigianale è "importante" quanto la grande estrazione.

Southern Copper ha chiesto al Governo di revocare tutti i permessi di estrazione artigianale sulla sua concessione. Circa la metà sono stati annullati, causando risentimento a Tapairihua.

"Ci difenderemo. In fin dei conti siamo a casa, e da casa non si può andare da nessuna parte", ha detto a Reuters Retamozo, ingegnere minerario e presidente dell'Associazione Mineraria Tapairihua.

Sebbene i permessi artigianali esistano dal 2012, i prezzi più bassi del rame in quel decennio hanno fatto sì che non fossero richiesti. Ma il rame è aumentato di oltre il 60% dal 2020, grazie alla domanda di veicoli elettrici.

L'aumento dell'estrazione artigianale del rame sta costringendo il Governo a rivedere il suo sistema di permessi artigianali, un meccanismo che doveva essere un ponte temporaneo verso la formalizzazione e destinato principalmente ai minatori d'oro.

"Il nostro Paese è un Paese minerario, ma finora non abbiamo avuto un quadro minerario che desse una visione a lungo termine dell'estrazione su piccola scala", ha detto a Reuters Alberto Rojas, il principale funzionario del Perù per la formalizzazione mineraria.

Rojas, tuttavia, ha suggerito che i minatori artigianali perderebbero in una disputa contro i titolari di concessioni.

"Dove abbiamo concessioni non possiamo avere (permessi di estrazione artigianale)", ha detto Rojas. "Non possiamo disconoscere le concessioni che sono già state rilasciate".

SCAVATORI, CAMION

In una recente giornata a Tapairihua, la Reuters ha visitato le operazioni di estrazione mineraria artigianale, dove sono state erette decine di case in legno e teloni blu e sono stati scavati tunnel sostenuti da travi di legno nella ripida collina rocciosa.

Nelle Ande peruviane, molti ritengono che il rame sotto terra sia un diritto, con l'estrazione che risale agli Inca e ad altre culture che esistevano prima della colonizzazione spagnola. Tapairihua si affaccia sul fiume Antabamba, che significa "pianura di rame" nella lingua andina quechua.

Molti dei minatori sono anche agricoltori locali di sussistenza che hanno intrapreso l'attività mineraria in cerca di reddito. Molti hanno rifiutato di essere nominati perché sono stati citati in giudizio da Southern Copper per le loro attività minerarie.

Per estrarre il rame, usano la dinamite per far esplodere la roccia che portano fuori in carriole e sacchi. I minatori guadagnano 80 soles (20,61 dollari) al giorno, estraendo una quantità di roccia sufficiente a riempire una manciata di camion a settimana, di solito contenente circa il 5% di rame, anche se questo livello può arrivare fino al 18%.

Gherson Quintanilla è arrivato a Tapairihua all'inizio di quest'anno con un passato nell'estrazione artigianale dell'oro. È arrivato perché ha sentito che il rame era abbondante e la competenza era bassa.

"Il mio obiettivo è di estrarre fino a due camion al giorno", ha detto a Reuters.

Ma l'estrazione artigianale di rame non è sempre così su piccola scala.

Una presentazione interna di Las Bambas vista da Reuters ha stimato che i minatori informali stavano facendo esplodere circa 1.950 tonnellate di roccia al giorno, quasi il doppio della loro produzione un anno fa.

Il rapporto affermava che i minatori artigianali utilizzavano macchinari pesanti e scavatori, oltre a strumenti pneumatici.

Complessivamente, si stima che il Governo abbia rilasciato 700 permessi che si sovrappongono alla concessione di Las Bambas,

Ma eliminare questi minatori non è semplice. Mentre Las Bambas e Southern Copper detengono i diritti minerari - che garantiscono loro l'accesso al minerale nel sottosuolo - nella maggior parte dei casi non hanno ancora acquistato i diritti di proprietà del terreno in superficie.

Questo limita le loro opzioni, perché non possono presentare una richiesta di sfratto su un terreno che non possiedono.

La fonte vicina a Las Bambas ha detto che MMG ha riconosciuto questa difficoltà e ha anticipato che dovrà rilevare i minatori se vuole che lascino il sito del suo terzo pozzo, la cui apertura è prevista nel 2027 - se non ci saranno ritardi.

Nel sito del secondo pozzo, che avrebbe dovuto aprire quest'anno, Las Bambas ha presentato richieste di sfratto contro i minatori, perché possiede già quel particolare appezzamento di terreno. L'azienda stima quasi una dozzina di siti minerari nell'area. Reuters non è stata in grado di determinare il numero di minatori che vi lavorano.

'BENZINA SUL FUOCO'

A maggio, Southern Copper ha citato in giudizio Retamozo e altri minatori di Tapairihua, affermando che i loro permessi di estrazione non erano conformi.

Settimane dopo, un incendio ha distrutto la sede locale di Southern Copper, costituita da tende, a pochi minuti di distanza dal luogo in cui operano i minatori artigianali. Le auto bruciate rimangono lì ancora oggi.

Nessuno è rimasto ferito nell'incendio e non sono stati effettuati arresti. Le autorità peruviane affermano che la questione rimane sotto inchiesta.

I minatori hanno preso le distanze dall'incendio doloso, anche se Retamozo ha riconosciuto che le cause legali li hanno fatti arrabbiare e che alcuni singoli membri potrebbero aver agito per "risentimento".

Il numero di permessi di estrazione artigianale validi a Tapairihua è sceso da 100 a 32 da maggio, secondo i registri governativi. Un documento interno del Ministero minerario visto da Reuters mostra che è in corso il processo di revoca dei permessi rimanenti.

Retamozo ha messo in guardia su ciò che accadrebbe se questi venissero annullati.

"Annullarli significherebbe aggiungere benzina sul fuoco", ha detto.

(1 dollaro = 3,8811 soles)


ę MarketScreener con Reuters 2022
Titoli citati nell'articolo
Variaz.UltimoVar. 1gen
MSCI PERU (GDTR) 1.91%6145.61 Prezzo in tempo reale.7.25%
SILVER 0.62%24.161 Prezzo in differita.-1.59%
SOUTHERN COPPER CORPORATION 4.20%78.37 Prezzo in differita.29.77%
Ultime notizie "Economia"
02:42L'oro tocca i massimi di fine aprile dopo l'atteggiamento accomodante della Fed
MR
02:31I prezzi del petrolio salgono dopo il rialzo dei tassi da parte della Fed statunitense, indebolendo il dollaro
MR
02:10L'Australia sostituirà l'immagine della Regina Elisabetta sulla banconota da 5 dollari australiani.
MR
01:39Il funerale del Cardinale australiano Pell è stato caratterizzato dall'arrivo di manifestanti, lutti e persone in lutto.
MR
01:22Le forze di sicurezza ucraine stroncano un giro di prostituzione gestito da funzionari dell'immigrazione
MR
01:20I 3.000 lavoratori di terra di JetBlue votano contro la rappresentanza sindacale
MR
01:20Zopa raccoglie 92 milioni di dollari, mentre SoftBank non partecipa al round di finanziamenti
MR
01:05Il principale collaboratore di Biden in partenza, Klain, prevede che il presidente si ricandiderà nel 2024.
MR
00:30Gli studi afroamericani degli Stati Uniti non includono il materiale preso di mira dal governatore della Florida.
MR
00:23Il gruppo delle compagnie aeree statunitensi critica gli sforzi della Casa Bianca in materia di concorrenza
MR
Ultime notizie "Economia"