Notizie: Ultime notizie
Ultime notizieSocietąMercatiEconomia & ForexMaterie PrimeTassiLeader della FinanzaPro. della FinanzaCalendarioSettori 
Tutte le notizieEconomiaValute & ForexCriptovaluteCybersecurityComunicati stampa

Ora o mai pił? Le banche europee guardano alla rimonta contro Wall Street

27-01-2022 | 08:58
FILE PHOTO: The financial district is photographed on early evening in Frankfurt

Gli esperti del settore dicono che quest'anno le banche europee avranno un'opportunitą ideale per invertire la recente sottoperformance e recuperare quote di mercato dai rivali negli Stati Uniti, grazie alla rinnovata potenza di fuoco e ai tassi d'interesse pił alti.

Gli istituti di credito europei hanno perso terreno rispetto ai rivali di Wall Street durante la pandemia, perché la volatilità dei mercati ha aumentato il potere di guadagno delle grandi braccia commerciali delle banche statunitensi. I rivali europei guadagnano proporzionalmente di più dai prestiti e beneficiano di un ambiente di tassi d'interesse più alti.

Mentre i più grandi istituti di credito del continente si preparano a riferire i guadagni dell'intero anno per il 2021, a partire da Deutsche Bank https://www.reuters.com/business/finance/deutsche-bank-nearly-triples-q4-profit-defying-expected-loss-2022-01-27 giovedì, le banche europee devono cogliere l'opportunità che ora si presenta, dicono gli analisti consulenti e investitori.

"La necessità sta diventando molto più urgente per le banche europee di mostrare ciò che veramente rappresentano e come si differenzieranno per creare un vantaggio a lungo termine", ha detto Eriola Shehu Beetz, managing director e partner del Boston Consulting Group.

Nell'investment banking, le banche statunitensi hanno battuto i rivali europei sul loro stesso terreno da quasi tutte le metriche negli ultimi anni, e il divario si è ampliato.

JPMorgan, Goldman Sachs, Morgan Stanley, Citigroup e Bank of America tra loro hanno rivendicato il 31% delle commissioni di fusione nella regione Europa, Medio Oriente e Africa nel 2021, secondo i dati di Refinitiv, in aumento dal 26% nel 2019, mentre i loro sei maggiori rivali europei hanno preso solo il 12%.

"Ciò che le banche statunitensi hanno fatto davvero bene - e la scala aiuta abbastanza - è che hanno costantemente investito in tecnologia nelle loro attività dei mercati dei capitali. Questo li rende molto più resistenti", ha detto Shehu Beetz.

Questo si riflette nelle valutazioni.

Nessuna delle dieci più grandi banche europee per attività ha un rapporto prezzo/valore contabile superiore a uno, secondo i dati di Refinitiv, mentre solo Citigroup tra i loro equivalenti statunitensi scende sotto 1, mostrando l'abisso nel modo in cui gli investitori valutano i prestatori dei due continenti.

POTENZIALE DI RIMBALZO

Le banche europee che prestano molto agli acquirenti di case, come l'olandese ING, sperano che i tassi d'interesse al minimo utilizzati per sollevare la regione dalla crisi finanziaria più di un decennio fa potrebbero finalmente giungere alla fine.

Alla fine dell'anno scorso, l'amministratore delegato di ING, Steven van Rijswijk, ha detto che il graduale aumento dei tassi di interesse sarebbe sceso per rendere la sua attività di prestito più redditizia nel medio termine.

In Gran Bretagna, i tassi di interesse della banca centrale stanno aumentando dopo anni vicini allo zero, aiutando banche come Lloyds Banking Group e NatWest a guadagnare di più dai prestiti, e la Banca Centrale Europea dovrebbe seguire l'esempio nel 2023, se non prima.

Gli istituti di credito europei hanno anche ampiamente evitato di accumulare montagne di prestiti inesigibili mentre i mutuatari aziendali hanno superato la pandemia COVID-19.

Una combinazione di meno prestiti inaciditi del previsto nella pandemia e, fino a poco tempo fa, le restrizioni sui pagamenti degli azionisti e sui bonus dei banchieri da parte delle banche centrali, significa che i prestatori hanno generalmente accumulato riserve di capitale sane.

"Le moratorie (sui prestiti) sono quasi sparite e le banche hanno ancora un bel po' di accantonamenti (sui prestiti cattivi) che possono riprendere", ha detto Jerome Legrasof Axiom Alternative Investments.

Gli investitori sperano che i livelli di capitale più alti si traducano in dividendi e riacquisti di azioni. Ma le banche potrebbero anche approfittare della loro potenza di fuoco ricostituita per investire a lungo termine, in aree come i servizi digitali e la gestione patrimoniale.

"Il sistema bancario ha dimostrato di essere in grado di far fronte ... Ora è abbastanza, e l'attenzione deve essere su ciò che si fa con quel capitale in eccesso", ha detto Oliver Judd, analista senior di ricerca sul credito presso l'investitore Aviva.

"Sono alla ricerca di strategie. Questo è quello che è mancato per due anni".

Un limite a queste ambizioni è probabile che siano le richieste salariali a spirale, una tendenza vista in tutte le banche americane nelle ultime settimane.

La banca svizzera Credit Suisse martedì ha impostato un tono aspro per i guadagni europei, avvertendo di una perdita nel quarto trimestre, ma gli analisti hanno detto che i problemi della banca colpita dallo scandalo non dovrebbero avere un impatto sul resto del settore.

La rivale UBS dovrebbe riportare guadagni più positivi lunedì, estendendo una recente striscia vincente che l'ha vista pubblicare il suo più alto profitto trimestrale dal 2015 in ottobre.

Giovedì, la tedesca Deutsche Bank ha quasi triplicato il suo profitto del quarto trimestre, sfidando le aspettative di una perdita, mentre i ricavi della banca d'investimento sono aumentati. Ha segnato la più lunga striscia in nero della banca dal 2012.

Altri pesi massimi europei che devono riferire includono UniCredit in Italia venerdì, Santander in Spagna mercoledì e BNP Paribas in Francia l'8 febbraio.

Anche le grandi banche britanniche dovrebbero riportare guadagni relativamente robusti, con Standard Chartered per prima il 17 febbraio seguita da NatWest il giorno successivo, HSBC il 22 febbraio, Barclays il 23 febbraio e Lloyds il 24 febbraio.


© MarketScreener con Reuters 2022
Titoli citati nell'articolo
Variaz.UltimoVar. 1gen
BANCO SANTANDER, S.A. 0.13%2.744 Prezzo di chiusura.-6.68%
BANK OF AMERICA CORPORATION -1.71%33.86 Prezzo di chiusura.-23.89%
BARCLAYS PLC -0.07%153.18 Prezzo di chiusura.-18.33%
BNP PARIBAS 0.98%53.71 Prezzo di chiusura.-11.62%
CITIGROUP INC. -0.06%49.75 Prezzo di chiusura.-17.62%
CREDIT SUISSE GROUP AG 0.83%6.582 Prezzo di chiusura.-25.81%
DEUTSCHE BANK AG -1.37%9.362 Prezzo di chiusura.-15.03%
DOW JONES AFRICA TITANS 50 INDEX -1.05%507.48 Prezzo di chiusura.-5.36%
HSBC HOLDINGS PLC 1.13%491.4 Prezzo di chiusura.9.38%
JPMORGAN CHASE & CO. -0.82%117.34 Prezzo di chiusura.-25.29%
LLOYDS BANKING GROUP PLC 0.09%43.47 Prezzo di chiusura.-8.79%
MORGAN STANLEY -0.74%79.37 Prezzo di chiusura.-19.14%
NATWEST GROUP PLC 0.57%210.3 Prezzo di chiusura.-6.82%
S&P AFRICA 40 INDEX -0.10%163.06 Prezzo di chiusura.-6.76%
STANDARD CHARTERED PLC -1.32%582.8 Prezzo di chiusura.30.82%
UBS GROUP AG 1.03%17.225 Prezzo di chiusura.4.90%
UNICREDIT S.P.A. -1.58%9.94 Prezzo di chiusura.-26.61%
Ultime notizie "Economia & Forex"
13:59Biden e Yoon della Corea del Sud promettono di dissuadere la Corea del Nord e di affrontare le nuove minacce.
MR
12:55UCRAINA E RUSSIA: Cosa deve sapere adesso
MR
12:52UCRAINA E RUSSIA: Cosa deve sapere adesso
MR
09:13La Russia interrompe i flussi di gas verso la Finlandia per una disputa sui pagamenti
MR
09:10Tre italiani rapiti nel sud del Mali
MR
09:07S&P alza l'outlook del Sudafrica a 'positivo' per le condizioni commerciali, la disciplina fiscale
MR
08:16La capsula Starliner di Boeing si aggancia alla stazione spaziale in un test di volo senza equipaggio
MR
08:09La capsula Starliner di Boeing si aggancia alla stazione spaziale in un test di volo senza equipaggio
MR
05:17Il Vietnam licenzia il capo della principale borsa valori del Paese per "illeciti".
MR
03:55Biden e Yoon della Corea del Sud promettono di scoraggiare la Corea del Nord e di affrontare le nuove minacce.
MR
Ultime notizie "Economia & Forex"