Login
E-mail
Password
Ricorda
Password dimenticata?
Iscriviti gratuitamente
Registrazione
Registrazione
Parametri
Parametri
Quotazioni dinamiche 
OFFON
Notizie: Ultime notizie
Ultime notizieSocietÓMercatiEconomia & ForexMaterie PrimeTassiLeader della FinanzaPro. della FinanzaAgendaSettori 
Tutte le notizieEconomiaValute & ForexCriptovaluteCybersecurityComunicati stampa

PBOC colpisce ancora, yuan indifferente

01-06-2021 | 10:56

(Reuters) - Uno sguardo sulla giornata di Sujata Rao:

La banca centrale cinese, PBOC, ha sferrato un colpo contro la corsa dello yuan ai massimi di tre anni, aumentando i coefficienti di riserva delle banche per la prima volta dal 2007. La mossa, che ha visto il ritiro di soli 20 miliardi di dollari di liquidità dal sistema, non ha avuto un grande impatto, ma potrebbe mantenere i trader diffidenti a spingere la valuta più in alto per ora.

Anche sul fronte delle banche centrali, la Reserve Bank of Australia ha ribadito il suo mantra di nessun aumento dei tassi almeno fino al 2024 ma, cosa più interessante, ha modificato il suo linguaggio, e sembra voler segnalare una riduzione degli acquisti di asset una volta che l'attuale programma QE finirà.

Il dollaro australiano è salito fino allo 0,5%, ma il principale motore per le valute non americane è l'indice del dollaro che è vicino ai recenti minimi di 4 mesi e mezzo.

La convinzione che la Fed guarderà attraverso l'attuale serie di dati robusti ha tenuto sotto controllo il biglietto verde e i rendimenti del Tesoro, dando spinta ai rivali. La sterlina, al contrario, è ai massimi di tre anni dopo un messaggio 'hawkish' della scorsa settimana.

Ora l'inflazione. La crescita dei prezzi tedeschi di maggio al 2,5% annuo, massimo del decennio, potrebbe essere seguita da una lettura di oltre il 2% per la zona euro, anche se in Bce, come i loro omologhi della Fed, ci tengono a sottolineare che l'aumento deriva da fattori una tantum, in particolare l'energia.

Tuttavia, ci sono segni di problemi dal lato dell'offerta. Le esportazioni sudcoreane, una sorta di riferimento del commercio globale, sono aumentate del 45,6% su base annua a maggio, un massimo di 33 anni, ma l'impennata dei costi di produzione è stata notevole.

Standard Chartered ritiene che i mercati sottovalutino l'inflazione nella produzione cinese; ha quasi raddoppiato le previsioni del 2021 al 6,8%.

Potremmo avere un indizio su come i prezzi del petrolio potrebbero comportarsi con l'inizio della riunione dell'OPEC+. Il gruppo ha deciso in aprile di aggiungere 2,1 milioni di barili al giorno di fornitura da maggio a luglio e ci si aspetta che mantenga questa indicazione. Il Brent nel frattempo ha superato i 70 dollari al barile.

Gli sviluppi chiave che dovrebbero fornire più direzione ai mercati oggi:

- L'attività delle fabbriche cinesi si è espansa più velocemente quest'anno a maggio.

-Le società di private equity KKR & Co e Clayton Dubilier & Rice LLC (CD&R) sono vicine a un accordo per prendere Cloudera a una valutazione di 4,7 miliardi di dollari

-Vendite al dettaglio tedesche/disoccupazione

-PMI finale

-Zona euro: HICP flash

-Vendite di case nel Regno Unito

-Il governatore della Banca d'Inghilterra Andrew Bailey parla alle 17,00

-Aste: UK 10 e 25 anni; Germania 5 anni

-Riunione ministeriale dell'OPEC e non OPEC

-Risultati degli Stati Uniti: Hewlett Packard

(In redazione Stefano Bernabei, Gianluca Semeraro)


ę Reuters 2021
Ultime notizie "Economia & Forex"
12:33ISTAT: Confesercenti, fiducia dimostra entusiasmo da ripartenza
DJ
12:31EMG: Saccà nominato Ceo di 302 Original Content
DJ
12:30NAMIRIAL: entrano Franco Tafini e Federico Feroldi
DJ
12:30PROMETEON TYRE GROUP: Roberto Righi nominato Deputy General Manager
DJ
12:29GOVERNO: Draghi vede Salvini, colloquio proficuo e cordiale
DJ
12:24UE: contratto con Glaxo Smith Kline per terapia con anticorpi monoclonali
DJ
12:23CONSIP: 4,6 mln utile netto 2020, cedola di 2,4 mln al Mef
DJ
12:21BORSA I.: Aim tocca quota 150 aziende con C.Caraibi
DJ
12:20Tim, da antitrust no a misure cautelari su accordo con Dazn
RE
12:14PNRR: Senato approva decreto governance e semplificazione, 213 sì
DJ
Ultime notizie "Economia & Forex"