Accedi
Accedi
Oppure accedi con
GoogleGoogle
Twitter Twitter
Facebook Facebook
Apple Apple     
Registrati
Oppure accedi con
GoogleGoogle
Twitter Twitter
Facebook Facebook
Apple Apple     
Notizie
Tutte le notizieSocietÓIndiciValute/ForexMaterie PrimeCriptovaluteETFTassiEconomiaTematicheSettori 

Rinnovabili : Fai, Legambiente e Wwf cambiano rotta (Repubblica)

09-12-2022 | 10:05

ROMA (MF-DJ)--Pannelli fotovoltaici e pale eoliche possono, anzi devono, convivere con il paesaggio italiano. Lo sostengono tre delle principali associazioni nazionali che si dedicano alla tutela dell'ambiente e dei beni culturali. Fai, Legambiente e Wwf hanno infatti siglato un accordo per ribadire che la crescita delle fonti rinnovabili di energia è necessaria al Paese e che la si può perseguire nel pieno rispetto della bellezza.

Lo scrive "Repubblica" parlando di un accordo storico, che spacca il fronte di chi, a cominciare da Italia Nostra, si oppone, senza se e senza ma, allo sfruttamento del Sole e del vento in nome del paesaggio italiano.

Le tre associazioni indicano l'obiettivo: "coniugare gli obiettivi della transizione energetica con la lungimiranza nella pianificazione paesaggistica e la qualità della progettazione". E individuano dodici tappe necessarie a raggiungerlo. Tra queste, la nascita e la diffusione delle comunità energetiche, lo sviluppo dell'agrivoltaico (pannelli solari compatibili con la coltivazione dei terreni su cui sono impiantati) nelle aree rurali, piani speciali per il fotovoltaico "nelle aree industriali e commerciali, nelle aree dismesse e/o contaminate e - a certe condizioni - nei centri storici", l'efficientamento degli impianti eolici esistenti (repowering).

gug


(END) Dow Jones Newswires

December 09, 2022 04:04 ET (09:04 GMT)

Ultime notizie "Materie Prime"
07:48Le esportazioni statunitensi di greggio leggero e dolce verso la Cina hanno toccato i massimi di 5 mesi
MR
03:03Le petroliere occidentali aumentano le spedizioni di petrolio russo sotto il tetto dei prezzi
MR
02:47S-Oil prevede che i margini di raffinazione regionali rimarranno elevati nel 2023
MR
02:46L'oro è poco cambiato mentre i trader attendono la decisione della Fed
MR
01:07Factbox - I profitti più elevati alimentano un'impennata dei dividendi e dei riacquisti nelle aziende petrolifere
MR
31/01Usa : scorte settimanali carburante distillato a +1,5 mln barili
DJ
31/01Usa : Api, scorte settimanali benzina a +2,7 mln barili
DJ
31/01Usa: Api, scorte settimanali petrolio a +6,3 mln barili
DJ
31/01Petrolio: chiude in rialzo a New York a 78,87 dollari
AW
31/01Banor: partner di "Progetto Genesi. Arte e Diritti Umani"
DJ
Ultime notizie "Materie Prime"