Notizie: Ultime notizie
Ultime notizieSocietàMercatiEconomia & ForexMaterie PrimeTassiLeader della FinanzaPro. della FinanzaCalendarioSettori 
Tutte le notizieEconomiaValute & ForexCriptovaluteCybersecurityComunicati stampa

Shanghai eliminerà le restrizioni 'irragionevoli' sulle aziende, Pechino allenta le restrizioni

29-05-2022 | 05:53
COVID-19 outbreak in Shanghai

Shanghai ha detto domenica che le limitazioni "irragionevoli" alle attività commerciali saranno rimosse a partire dal 1 giugno, mentre Pechino ha riaperto parti del suo trasporto pubblico, nonché alcuni centri commerciali e altri luoghi di ritrovo, mentre le infezioni si stabilizzavano.

L'hub commerciale cinese di 25 milioni di persone intende sostanzialmente porre fine da mercoledì a un blocco di due mesi che ha danneggiato gravemente l'economia e ha visto molti residenti perdere reddito, lottare per procurarsi il cibo e affrontare l'isolamento.

I dolorosi blocchi per il coronavirus nelle principali città cinesi sono in contrasto con le tendenze osservate nel resto del mondo, che ha cercato in gran parte di tornare alla vita normale, anche se le infezioni si sono diffuse.

Shanghai, la città più popolosa della Cina, porrà fine a molte condizioni per la ripresa del lavoro da parte delle aziende a partire dal 1° giugno. La città ha anche lanciato misure per sostenere l'economia, tra cui la riduzione di alcune tasse sull'acquisto di automobili, l'accelerazione dell'emissione di obbligazioni del governo locale e l'accelerazione delle approvazioni di progetti immobiliari.

Shanghai chiederà alle banche di rinnovare i prestiti alle piccole e medie imprese per un totale di 100 miliardi di yuan (15 miliardi di dollari) quest'anno.

"Sosterremo e organizzeremo appieno la ripresa del lavoro e della produzione delle imprese in vari settori e campi", ha dichiarato il vice sindaco Wu Qing ai giornalisti, aggiungendo che le restrizioni COVID "irragionevoli" sulle imprese saranno eliminate.

Wu non ha fornito dettagli su quali restrizioni saranno cancellate.

Ad aprile, Shanghai ha iniziato a pubblicare delle "liste bianche" di importanti produttori dell'industria automobilistica, delle scienze della vita, dei prodotti chimici e dei semiconduttori che possono riprendere le loro attività.

Ma molte delle aziende prioritarie avevano fornitori che non erano in grado di riaprire e quindi si trovavano ancora di fronte a colli di bottiglia logistici.

Molti dirigenti dell'industria si sono anche lamentati degli onerosi limiti imposti dal COVID, in quanto dovevano trovare alloggi per il personale che cercava di isolare e di attuare una disinfezione rigorosa. La maggior parte delle aziende in città sono ancora chiuse.

Tutte le "liste bianche" saranno abolite, ha detto Wu.

In precedenza, domenica, la portavoce del governo cittadino Yin Xin ha detto che Shanghai avrebbe alleggerito i requisiti dei test da mercoledì per le persone che vogliono entrare nelle aree pubbliche, per incoraggiare il ritorno al lavoro.

"L'attuale situazione epidemica in città continua a stabilizzarsi e a migliorare", ha detto Yin, aggiungendo che la strategia di Shanghai si sta "orientando verso una prevenzione e un controllo normalizzati".

Le persone che entrano in luoghi pubblici o che prendono i mezzi di trasporto pubblico dovranno mostrare un test PCR negativo effettuato entro 72 ore, rispetto alle 48 ore precedenti.

I servizi di autobus all'interno della Pudong New Area, che ospita il più grande aeroporto di Shanghai e il principale distretto finanziario, riprenderanno completamente entro lunedì, hanno detto i funzionari.

Plaza 66, un centro commerciale nel centro di Shanghai che ospita Louis Vuitton e altri marchi di lusso, ha riaperto domenica.

Le autorità hanno lentamente allentato le restrizioni, con l'obiettivo di far ripartire l'attività produttiva.

A un maggior numero di persone è stato permesso di lasciare le loro case e un maggior numero di attività commerciali può riaprire, anche se molti residenti rimangono in gran parte confinati in complessi residenziali e la maggior parte dei negozi sono aperti solo per il servizio di consegna.

Le auto private non possono uscire senza autorizzazione e la maggior parte dei trasporti pubblici della città è chiusa. Le autorità non hanno ancora annunciato piani dettagliati su come verrà revocato il blocco.

PALESTRE E BIBLIOTECHE

Nella capitale Pechino, biblioteche, musei, teatri e palestre sono state autorizzate a riaprire domenica, anche se con limiti di affluenza, nei distretti che non hanno registrato casi di COVID nella comunità per sette giorni consecutivi.

I distretti di Fangshan e Shunyi porranno fine alle regole del lavoro da casa, mentre il trasporto pubblico riprenderà in gran parte nei due distretti e a Chaoyang, il più grande della città. Tuttavia, i ristoranti sono vietati in tutta la città.

Shanghai ha riportato poco più di 100 nuovi casi di COVID domenica, mentre Pechino ne ha registrati 21, entrambi in linea con una tendenza al calo a livello nazionale.

L'economia cinese ha mostrato segni di ripresa questo mese dopo il crollo di aprile, ma l'attività è più debole rispetto all'anno scorso e molti analisti prevedono una contrazione nel secondo trimestre.

La forza e la sostenibilità di qualsiasi ripresa dipenderà in gran parte da COVID, con la variante Omicron altamente trasmissibile che si dimostra difficile da eliminare e incline a ritorni.

Gli investitori si sono preoccupati della mancanza di una tabella di marcia per uscire dalla strategia zero-COVID, che consiste nel porre fine a tutti i focolai a qualsiasi costo, una politica firmata dal Presidente Xi Jinping. Si prevede che si assicurerà un terzo mandato di leadership senza precedenti al congresso del Partito Comunista al potere in autunno.

I mercati si aspettano un maggiore sostegno all'economia.

"Ci aspettiamo che le politiche si allentino ulteriormente sul fronte fiscale per stimolare la domanda, date le pressioni al ribasso sulla crescita e l'incertezza sul ritmo della ripresa", hanno scritto gli analisti di Goldman Sachs in una nota di venerdì. (1 dollaro = 6,6980 yuan cinesi renminbi) (Redazione a cura degli uffici di Pechino e Shanghai; Scrittura di Marius Zaharia; Editing di William Mallard)


© MarketScreener con Reuters 2022
Ultime notizie "Economia & Forex"
22:58I consulenti della FDA statunitense raccomandano l'inclusione del componente Omicron per i booster COVID
MR
22:36La FTC statunitense cita in giudizio Walmart per aver presumibilmente consentito servizi di trasferimento di denaro per frode
MR
22:00R. Kelly chiede 10 anni di carcere, il minimo, mentre si profila la sentenza per un caso di sesso.
MR
21:47Gli Stati Uniti faranno pressione sulla Turchia mentre la Finlandia e la Svezia cercano una svolta nella NATO
MR
21:46Saipem ricorrerà in appello contro il verdetto di colpevolezza del tribunale algerino per il contratto Arzew
MR
20:57Le discussioni del G7 con Cina e India sul tetto del prezzo del petrolio russo sono positive - fonte
MR
20:49La contabilità dell'iperinflazione di BBVA in Turchia ha colpito l'utile di gruppo del 1° trimestre per 324 milioni di euro
MR
20:38Ghislaine Maxwell è stata condannata a 20 anni di carcere per traffico sessuale
MR
20:33Ghislaine Maxwell è stata condannata a 20 anni di carcere per traffico sessuale
MR
20:32Il debito pubblico brasiliano aumenta del 2,01% a maggio, i tassi di interesse raggiungono i massimi da 5 anni a questa parte
MR
Ultime notizie "Economia & Forex"