L'inviato palestinese alle Nazioni Unite Riyad Mansour ha dichiarato a Reuters lunedì che l'obiettivo è che il Consiglio prenda una decisione durante la riunione ministeriale del 18 aprile sul Medio Oriente, ma che il voto non è ancora stato programmato.

Ecco i dettagli sull'adesione alle Nazioni Unite:

QUAL È LO STATUS ATTUALE DEI PALESTINESI ALLE NAZIONI UNITE?

I Palestinesi sono uno Stato osservatore non membro delle Nazioni Unite, lo stesso status della Santa Sede.

L'Assemblea Generale delle Nazioni Unite, composta da 193 Paesi, ha approvato il riconoscimento de facto dello Stato sovrano della Palestina nel novembre 2012, elevando il suo status di osservatore presso l'organismo mondiale a "Stato non membro" da "entità". Ci sono stati 138 voti a favore, nove contrari e 41 astensioni.

COME LE NAZIONI UNITE AMMETTONO NUOVI STATI MEMBRI?

I Paesi che cercano di entrare a far parte delle Nazioni Unite di solito presentano una domanda al Segretario Generale dell'ONU, che la invia al Consiglio di Sicurezza di 15 membri per una valutazione e un voto.

Mansour ha inviato martedì una lettera al Segretario Generale delle Nazioni Unite Antonio Guterres, chiedendo che il Consiglio di Sicurezza prenda nuovamente in considerazione la domanda di adesione a pieno titolo presentata dalla Palestina nel 2011. Guterres ha inviato la lettera al Consiglio di Sicurezza, ha detto il portavoce delle Nazioni Unite Stephane Dujarric.

Un comitato del Consiglio, composto da 15 membri, valuta innanzitutto una domanda per verificare se soddisfa i requisiti per l'adesione alle Nazioni Unite. La domanda può poi essere accantonata o sottoposta a un voto formale del Consiglio di Sicurezza. L'approvazione richiede almeno nove voti a favore e nessun veto da parte di Stati Uniti, Russia, Cina, Francia e Gran Bretagna.

Se il Consiglio approva la richiesta di adesione, questa passa all'Assemblea Generale per l'approvazione. Una richiesta di adesione necessita di una maggioranza di due terzi per essere approvata dall'Assemblea. Un Paese non può entrare a far parte delle Nazioni Unite senza l'approvazione del Consiglio di Sicurezza e dell'Assemblea Generale.

COSA È SUCCESSO ALLA RICHIESTA PALESTINESE NEL 2011?

Un comitato del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite ha valutato la richiesta palestinese per diverse settimane, per verificare se soddisfacesse i requisiti per l'adesione alle Nazioni Unite. Ma il comitato non è riuscito a raggiungere una posizione unanime e il Consiglio di Sicurezza non ha mai votato formalmente una risoluzione sull'adesione della Palestina.

I diplomatici hanno detto che ai palestinesi mancavano i nove voti minimi necessari per adottare una risoluzione. Anche se avessero ottenuto un sostegno sufficiente, gli Stati Uniti avevano detto che avrebbero posto il veto.