Accedi
Accedi
Oppure accedi con
GoogleGoogle
Twitter Twitter
Facebook Facebook
Apple Apple     
Registrati
Oppure accedi con
GoogleGoogle
Twitter Twitter
Facebook Facebook
Apple Apple     
Notizie
Tutte le notizieSocietÓIndiciValute/ForexMaterie PrimeCriptovaluteETFTassiEconomiaTematicheSettori 

Traffico, carenza d'acqua e ora inondazioni: la lenta morte dell'hub tecnologico dell'India?

15-09-2022 | 04:24
FILE PHOTO: Traffic moves as water is pumped out of an inundated residential area following torrential rains in Bengaluru

Harish Pullanoor trascorreva i fine settimana alla fine degli anni '80 passeggiando tra le paludi e gli stagni di Yemalur, un'area all'epoca ai margini orientali della metropoli indiana di Bengaluru, dove i suoi cugini si univano a lui per catturare piccoli pesci d'acqua dolce.

Negli anni '90, Bengaluru, un tempo città signorile di giardini, laghi e clima fresco, è diventata rapidamente la risposta indiana alla Silicon Valley, attirando milioni di lavoratori e la sede regionale di alcune delle più grandi aziende IT del mondo.

L'espansione incontrollata ha avuto un prezzo.

Il cemento ha sostituito gli spazi verdi e la costruzione intorno ai bordi dei laghi ha bloccato i canali di collegamento, limitando la capacità della città di assorbire e di aspirare l'acqua.

La scorsa settimana, dopo le piogge più intense degli ultimi decenni, il quartiere di Yemalur è stato sommerso dall'acqua fino alla vita, insieme ad altre zone di Bengaluru, mettendo in crisi l'industria informatica della metropoli meridionale e infliggendo un duro colpo alla sua reputazione.

I residenti, stanchi del traffico bloccato e della carenza d'acqua durante la stagione secca, si lamentano da tempo delle infrastrutture della città.

Ma le inondazioni durante il monsone hanno sollevato nuove domande sulla sostenibilità del rapido sviluppo urbano, soprattutto se i modelli meteorologici diventeranno più irregolari e intensi a causa del cambiamento climatico.

"È molto, molto triste", ha detto Pullanoor, che è nato vicino a Yemalur, ma ora vive nella città occidentale di Mumbai, alcune parti della quale sono soggette a inondazioni sporadiche come molti centri urbani dell'India.

"Gli alberi sono scomparsi. I parchi sono quasi scomparsi. Il traffico è bloccato".

Anche le grandi aziende si lamentano del peggioramento dei disagi, che secondo loro possono costare decine di milioni di dollari in un solo giorno.

Bengaluru ospita più di 3.500 aziende IT e circa 79 "tech park" - locali di alto livello che ospitano uffici e aree di intrattenimento per i lavoratori del settore tecnologico.

La scorsa settimana, hanno faticato a raggiungere i moderni complessi vetrati di Yemalur e dintorni, dove operano aziende multinazionali come JP Morgan e Deloitte, oltre a grandi start-up indiane.

Imprenditori milionari sono stati tra coloro che sono stati costretti a fuggire da salotti allagati e camere da letto sommerse sul retro di trattori.

Le compagnie di assicurazione hanno dichiarato che le stime iniziali per le perdite di proprietà si aggiravano intorno ai milioni di rupie, con cifre destinate a salire nei prossimi giorni.

'IMPATTO GLOBALE'

L'ultimo caos ha scatenato nuove preoccupazioni da parte dell'industria indiana dei servizi IT da 194 miliardi di dollari, concentrata intorno alla città.

"L'India è un hub tecnologico per le imprese globali, quindi qualsiasi perturbazione qui avrà un impatto globale. Bangalore, essendo il centro dell'IT, non farà eccezione", ha dichiarato K.S. Viswanathan, vicepresidente del gruppo di pressione industriale National Association of Software and Services Companies (NASSCOM).

Bangalore è stata rinominata Bengaluru nel 2014.

NASSCOM sta attualmente lavorando per identificare 15 nuove città che potrebbero diventare hub per l'esportazione di software, ha detto Viswanathan, che sta guidando il progetto.

"Non è una storia di città contro città", ha detto a Reuters. "Come Paese, non vogliamo perdere opportunità di guadagno e di business a causa della mancanza di infrastrutture".

Già prima delle inondazioni, alcuni gruppi imprenditoriali, tra cui la Outer Ring Road Companies Association (ORRCA), guidata da dirigenti di Intel, Goldman Sachs, Microsoft e Wipro, avevano avvertito che l'inadeguatezza delle infrastrutture a Bengaluru avrebbe potuto incoraggiare le aziende ad andarsene.

"Ne parliamo da anni", ha detto la settimana scorsa Krishna Kumar, direttore generale di ORRCA, a proposito dei problemi legati alle infrastrutture di Bengaluru. "Ora siamo arrivati ad un punto serio e tutte le aziende sono sulla stessa lunghezza d'onda".

All'inizio degli anni '70, oltre il 68% di Bengaluru era coperto di vegetazione.

Alla fine degli anni '90, la copertura verde della città era scesa a circa il 45% e nel 2021 a meno del 3% della sua superficie totale di 741 chilometri quadrati, secondo un'analisi di T.V. Ramachandra dell'Istituto Indiano di Scienze di Bengaluru (IISC).

Gli spazi verdi possono aiutare ad assorbire e immagazzinare temporaneamente l'acqua piovana, contribuendo a proteggere le aree edificate.

"Se questa tendenza continua, entro il 2025, il 98,5% (della città) sarà soffocato dal cemento", ha detto Ramachandra, che fa parte del Centro di Scienze Ecologiche dell'IISC.

CITTÀ IN DECADENZA

Secondo gli esperti, la rapida espansione urbana, spesso caratterizzata da strutture illegali costruite senza autorizzazione, ha colpito i quasi 200 laghi di Bengaluru e la rete di canali che un tempo li collegava.

Così, quando le forti piogge colpiscono la città come la scorsa settimana, i sistemi di drenaggio non sono in grado di tenere il passo, soprattutto nelle aree a bassa quota come Yemalur.

Il governo dello Stato del Karnataka, dove si trova Bengaluru, ha dichiarato la scorsa settimana che avrebbe speso 3 miliardi di rupie indiane (37,8 milioni di dollari) per aiutare a gestire la situazione delle inondazioni, tra cui la rimozione di costruzioni non autorizzate, il miglioramento dei sistemi di drenaggio e il controllo dei livelli d'acqua nei laghi.

"Tutti gli ingombri saranno rimossi senza alcuna pietà", ha dichiarato ai giornalisti il Primo Ministro del Karnataka Basavaraj Bommai. "Andrò personalmente ad ispezionare".

Le autorità hanno identificato circa 50 aree a Bengaluru che sono state sviluppate illegalmente. Queste includono ville e appartamenti di alto livello, secondo Tushar Girinath, Commissario Capo dell'autorità civica di Bengaluru.

La scorsa settimana, il governo statale ha anche annunciato che avrebbe istituito un organismo per gestire il traffico di Bengaluru e avrebbe avviato le discussioni su un nuovo progetto di drenaggio delle acque piovane lungo un'autostrada principale.

I critici hanno definito le iniziative come una reazione impulsiva che potrebbe essere vanificata.

"Ogni volta che si verifica un'inondazione, solo allora discutiamo", ha detto Ramachandra dell'IISC. "Bengaluru sta decadendo. Morirà".

(1 dollaro = 79,4130 rupie indiane)


ę MarketScreener con Reuters 2022
Titoli citati nell'articolo
Variaz.UltimoVar. 1gen
AUSTRALIAN DOLLAR / US DOLLAR (AUD/USD) 1.53%0.67857 Prezzo in differita.-8.40%
BRITISH POUND / US DOLLAR (GBP/USD) 0.86%1.20481 Prezzo in differita.-11.61%
CANADIAN DOLLAR / US DOLLAR (CAD/USD) 1.05%0.74371 Prezzo in differita.-6.29%
EURO / US DOLLAR (EUR/USD) 0.78%1.04045 Prezzo in differita.-9.04%
INDIAN RUPEE / US DOLLAR (INR/USD) 0.33%0.012292 Prezzo in differita.-8.79%
INTEL CORPORATION 4.05%30.07 Prezzo in differita.-44.22%
MICROSOFT CORPORATION 6.16%255.14 Prezzo in differita.-28.12%
NEW ZEALAND DOLLAR / US DOLLAR (NZD/USD) 1.68%0.62987 Prezzo in differita.-9.85%
WIPRO LIMITED 0.43%406.95 Prezzo di chiusura.-43.10%
Ultime notizie "Economia"
22:26Esclusivo-Il partner di Ex-Tiger Global John Curtius raccoglierà 1 miliardo di dollari per il fondo di venture capital - fonte
MR
22:21La commissione della Camera degli Stati Uniti ottiene le dichiarazioni dei redditi di Trump dopo una lunga battaglia legale -CNN
MR
22:13Salesforce alza le previsioni di profitto annuale
MR
22:03Gli Stati Uniti sollecitano il rifiuto della connessione via cavo sottomarino a Cuba
MR
21:42La Banca del Messico è ottimista sull'inflazione, sulla crescita; si prospetta la fine del ciclo di rialzi dei tassi
MR
21:32Fed: Powell, pronti a frenare velocità rialzi tassi a dicembre
AW
21:21'Non si è mai troppo vecchi per imparare l'inglese', dicono le nonne del Vietnam
MR
21:18Macron visita la NASA, parla di cooperazione spaziale all'inizio della visita statunitense
MR
20:56Zuckerberg di Meta dice che alcuni dei contenuti di Elon Musk su Twitter 'potrebbero funzionare'.
MR
20:54La Fed non farà crollare l'economia con i rialzi dei tassi di interesse: Powell
MR
Ultime notizie "Economia"