Accedi
Accedi
Oppure accedi con
GoogleGoogle
Twitter Twitter
Facebook Facebook
Apple Apple     
Registrati
Oppure accedi con
GoogleGoogle
Twitter Twitter
Facebook Facebook
Apple Apple     
Notizie
Tutte le notizieSocietÓIndiciValute/ForexMaterie PrimeCriptovaluteETFTassiEconomiaTematicheSettori 

Ue : ok a piano Portogallo da 175 mln per compensare societÓ energivore

24-11-2022 | 15:03

MILANO (MF-DJ)--La Commissione europea ha approvato, ai sensi delle norme sugli aiuti di Stato, un regime portoghese da 175 milioni di euro per compensare parzialmente le società ad alta intensità energetica per i prezzi dell'elettricità più elevati derivanti dall'impatto dei prezzi del carbonio sui costi di generazione dell'elettricità (i cosiddetti 'costi delle emissioni indirette'), sostenuti tra il 2021 e il 2030, nell'ambito del sistema di scambio di quote di emissione dell'Ue (Ets).

La misura, spiega una nota, andrà a vantaggio delle società attive nei settori elencati nell'allegato I della guida sugli aiuti di Stato Ets, che devono far fronte a costi energetici elevati e sono particolarmente esposte alla concorrenza internazionale. La compensazione sarà concessa alle imprese ammissibili attraverso un rimborso parziale dei costi di emissione indiretta sostenuti nell'anno precedente, con il pagamento finale da effettuare nel 2031. L'importo massimo dell'aiuto per beneficiario sarà pari al 75% dei costi di emissione indiretta sostenuti.

Per incoraggiare il risparmio energetico, l'importo dell'aiuto è calcolato sulla base di parametri di riferimento per l'efficienza del consumo di elettricità. I beneficiari ammissibili devono attuare determinate raccomandazioni di audit energetico, coprire almeno il 30% del loro consumo di elettricità con fonti prive di emissioni di carbonio o investire almeno il 50% dell'importo dell'aiuto in progetti che portino a sostanziali riduzione delle emissioni di gas a effetto serra delle proprie strutture. I beneficiari dovranno adempiere a uno di tali obblighi entro tre anni dalla concessione dell'aiuto.

La Commissione ha valutato la misura in base alle norme dell'Ue in materia di aiuti di Stato, in particolare agli orientamenti Ets su tali aiuti. La Commissione ha ritenuto che il regime sia necessario e appropriato per sostenere le imprese ad alta intensità energetica a far fronte ai prezzi più elevati dell'elettricità e per evitare che le imprese si trasferiscano in Paesi al di fuori dell'Ue con politiche climatiche meno ambiziose, con conseguente aumento delle emissioni globali di gas a effetto serra. Inoltre, la Commissione ha ritenuto che il regime sia conforme ai requisiti stabiliti negli orientamenti sugli aiuti di Stato Ets e ha concluso che l'aiuto concesso è limitato al minimo necessario. Su questa base, la Commissione ha approvato il regime portoghese ai sensi delle norme Ue sugli aiuti di Stato.

com/cos


(END) Dow Jones Newswires

November 24, 2022 09:02 ET (14:02 GMT)

Ultime notizie "Economia"
19:54Il tribunale degli Stati Uniti valuta l'inedita questione della proprietà delle criptovalute nel fallimento
MR
19:44La SEC statunitense voterà sulle proposte che potrebbero rivedere il trading di Wall St.
MR
19:32Nota di chiusura
DJ
19:32L'agenda di domani
DJ
19:31L'agenda di domani - Energy Italia
DJ
19:31L'agenda di domani - Energy Corporate Italia
DJ
19:31L'agenda di domani - Energy e sostenibilitá
DJ
19:31L'agenda di domani - Energy Corporate Mondo
DJ
19:31L'agenda di domani - Energy Bruxelles
DJ
19:31Estrima: Birò scelto da Ordine di Malta per assistenza a Torino
DJ
Ultime notizie "Economia"