Ma il piano di salvataggio comporterà comunque 3000 tagli

(Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - Milano, 15 set - Il governo del Regno Unito ha concordato un pacchetto di sostegno di 500 milioni di sterline per Tata Steel per garantire il futuro delle acciaierie di Port Talbot. L'accordo, secondo i sindacati, avrà tuttavia "conseguenze devastanti", con la previsione di 3.000 tagli di posti di lavoro. L'intesa prevede che Tata, che possiede le acciaierie nel Galles meridionale, le più grandi della Gran Bretagna, contribuirà con circa 725 milioni di sterline per sostenere il passaggio a metodi di produzione più ecologici.

Tata Steel, che impiega circa 8.000 dipendenti nel Regno Unito, di cui circa la metà con sede a Port Talbot, aveva avvertito nei mesi scorsi che avrebbe dovuto affrontare la chiusura dei siti se non fosse stato possibile concordare un pacchetto di sostegno finanziario. "L'accordo con il governo britannico è un momento decisivo per il futuro dell'industria siderurgica - ha affermato Natarajan Chandrasekaran, presidente di Tata Group -. L'investimento proposto preserverà livelli significativi di occupazione e rappresenta una grande opportunità per lo sviluppo di un ecosistema industriale basato sulla tecnologia verde nel Galles meridionale".

Cop

(RADIOCOR) 15-09-23 13:20:34 (0377) 3 NNNN


(END) Dow Jones Newswires

September 15, 2023 07:20 ET (11:20 GMT)