Login
E-mail
Password
Mostra password
Ricorda
Password dimenticata?
Iscriviti gratuitamente
Registrazione
Registrazione
Parametri
Parametri
Quotazioni dinamiche 
OFFON
Notizie: Ultime notizie
Ultime notizieSocietÓMercatiEconomia & ForexMaterie PrimeTassiLeader della FinanzaPro. della FinanzaAgendaSettori 
Tutte le notizieEconomiaValute & ForexCriptovaluteCybersecurityComunicati stampa

Usa : Dem per sospensione tetto debito a legge di spesa

21-09-2021 | 09:28

MILANO (MF-DJ)--I leader democratici statunitensi hanno detto che avrebbero collegato la sospensione del tetto del debito fino a dicembre 2022 al disegno di legge di spesa a breve termine, creando uno scontro con i repubblicani per prevenire sia uno shutdown parziale del Governo che un potenziale default sul debito degli Stati Uniti.

La Camera dovrebbe votare sulla misura combinata questa settimana ma l'opposizione repubblicana al Senato getta incertezza su come e quando i legislatori agiranno per evitare che il Governo federale finisca il denaro a sua disposizione. Molti repubblicani hanno detto ieri che non avrebbero votato per approvare alcuna misura volta ad aumentare il limite del debito del Governo in segno di protesta contro i piani dei democratici di approvare migliaia di miliardi di dollari di nuova spesa al Congresso.

La speaker della Camera, Nancy Pelosi, e il leader della maggioranza al Senato, Chuck Schumer, hanno dichiarato ieri che la sospensione del tetto del debito fino a dicembre 2022 riflette un periodo di tempo appropriato per coprire il debito contratto con l'approvazione, lo scorso anno, di un pacchetto di aiuti bipartisan contro il Covid-19 da circa 900 miliardi di dollari sotto l'ex presidente Usa, Donald Trump.

"I repubblicani stanno facendo un pasticcio di proporzioni storiche che ferisce il popolo americano e ferisce il nostro Paese", ha detto Schumer ieri al Senato, aggiungendo che "entrambe le parti hanno la responsabilità di pagare il debito che abbiamo già contratto. Questo è sempre stato fatto in modo bipartisan".

L'innalzamento del limite del debito non autorizza nuove spese, ma consente piuttosto al dipartimento del Tesoro di emettere nuovo debito per coprire le spese che il Congresso ha già autorizzato, compresi i pagamenti agli obbligazionisti, ai beneficiari della previdenza sociale e ai veterani.

I repubblicani hanno criticato i democratici per aver approvato un pacchetto di aiuti da 1.900 miliardi di dollari per far fronte al Covid-19 all'inizio di quest'anno e per i loro sforzi per dare il via libera a un piano da 3.500 miliardi di dollari che contiene disposizioni in materia di assistenza sociale e clima, entrambi senza il supporto dei repubblicani. La dichiarazione che collega la sospensione del limite del debito alle spese per il Covid-19 dello scorso anno è volta a fare pressione sui repubblicani che potrebbero essere nervosi per l'andamento dei mercati se la minaccia di un default aumenterà, hanno affermato gli assistenti Dem.

I repubblicani hanno esortato i democratici ad allegare la misura del tetto del debito al loro pacchetto da 3.500 miliardi di dollari, che sta avanzando attraverso un processo speciale chiamato riconciliazione che richiede solo una maggioranza semplice per l'approvazione della legislazione al Senato. Ciò consentirebbe ai Dem di adeguare il tetto del debito senza i voti del partito repubblicano. I democratici hanno però affermato di non volerlo fare e hanno sottolineato di aver votato con i repubblicani per aumentare il limite del debito sotto l'amministrazione Trump.

Nella Camera guidata dai democratici, la legge di spesa e la misura sul limite di debito combinate possono passare anche se nessun repubblicano le sosterrà. Ma l'opposizione può far deragliare il disegno di legge al Senato, equamente diviso, dove la misura avrà bisogno di 60 voti per superare gli ostacoli procedurali.

Il leader della minoranza al Senato, Mitch McConnell, ha ribadito ieri che i repubblicani del Senato non voteranno per una legislazione che aumenti il limite del debito. "La loro strategia per tutto questo, prestito, spesa e aumenti delle tasse è stata deliberatamente progettata per non includere alcun input repubblicano e per non ricevere voti dei repubblicani", ha detto McConnell al Senato, aggiungendo che "dal momento che i democratici hanno deciso di agire da soli, non otterranno l'aiuto dei repubblicani del Senato per aumentare il limite del debito".

Il presidente Usa, Joe Biden, ha scritto in un tweet ieri di aver sostenuto il piano dei leader democratici di combinare il limite del debito con un disegno di legge di spesa a breve termine che dovrebbe includere anche aiuti in caso di catastrofe e finanziamenti per i rifugiati afghani. "Questa è una responsabilità bipartisan, proprio come lo era sotto il mio predecessore. Bloccarlo sarebbe imperdonabile", ha scritto.

Il senatore repubblicano, John Kennedy della Lousiana, ha detto ieri che probabilmente avrebbe votato per la misura perché include gli aiuti in caso di catastrofe. "Probabilmente voterò a favore perché il mio Stato ha bisogno di aiuti", ha detto, prevedendo però che la legislazione non passerà al Senato. E' improbabile che McConnell cambi la sua strategia, ha detto Kennedy, aggiungendo che "non sta bluffando su questo".

I legislatori hanno detto ieri che non è chiaro come il Congresso risolverà lo scontro sul limite del debito, ora ufficialmente intrecciata con i finanziamenti del Governo. "Sono preoccupato perché so che il senatore McConnell, quando fa queste dichiarazioni, ha la tendenza a ignorare le conseguenze", ha detto il capogruppo della maggioranza al Senato, Dick Durbin, quando gli è stato chiesto se fosse preoccupato. "Ha fatto cose del genere, cose spericolate come questa in passato, e ha messo in pericolo le tradizioni del Senato e in questo caso l'economia del nostro Paese", ha aggiunto.

La situazione di stallo ha allarmato gli analisti e i leader aziendali di Wall Street, che nelle ultime settimane hanno emesso avvertimenti su un aumento del rischio di insolvenza tecnica, una situazione in cui il Governo potrebbe non essere in grado di effettuare tutti i pagamenti regolari per intero e in tempo. La minaccia di tale default potrebbe far deragliare i mercati e colpire la crescita economica degli Stati Uniti.

La Camera dovrebbe votare alla fine di questa settimana sulla misura per estendere il finanziamento del Governo fino agli inizi di dicembre e sospendere il tetto del debito. L'attuale finanziamento del Governo scade alla mezzanotte del primo di ottobre.

cos

(END) Dow Jones Newswires

September 21, 2021 03:27 ET (07:27 GMT)

Ultime notizie "Economia & Forex"
13:05BCE: Visco, a dicembre decisione su aumento limite acquisto debito
DJ
13:03AIM ITALIA: le prossime matricole
DJ
12:53COVID: oltre 240 mln casi e 4,9 mln morti nel mondo
DJ
12:51Metalli, titoli energetici guidano gli stock indiani più in alto con il salto dei prezzi delle materie prime
MR
12:48UE: 5 mln euro da Eit per sostenere New European Bauhaus
DJ
12:38LIBIA: Borrell, risolvere situazione inaccettabile centri detenzione migranti
DJ
12:29UE-GIAPPONE: esercitazione navale congiunta nel Mar Arabico
DJ
12:29G20: McGuinness, assicurazioni devono finanziare transizione
DJ
12:28Stellantis posticipa a primavera 2022 global premiere di Maserati Grecale
RE
12:28Borsa Italiana, al via da oggi il Mib Esg Index
RE
Ultime notizie "Economia & Forex"