L'azienda europea Airbus ha sottolineato mercoledì l'impatto delle crescenti tensioni commerciali dopo che l'Europa ha seguito gli Stati Uniti nell'aumento delle tariffe sui veicoli elettrici cinesi.

Alla richiesta di commentare la decisione della Commissione Europea di imporre dazi extra fino al 38,1%, un portavoce del più grande produttore di jet al mondo non ha commentato direttamente la mossa, ma ha detto che le tensioni commerciali sono una sfida per le aziende globali.

"Assistiamo a crescenti tensioni commerciali in tutto il mondo, che mettono alla prova la capacità di ripresa di aziende globali come Airbus", ha dichiarato il portavoce in una dichiarazione inviata via e-mail.

"Vendiamo ai clienti a livello globale. Le tariffe commerciali aumentano la complessità e i costi per la nostra catena di fornitura, per Airbus e per i nostri clienti", ha aggiunto la dichiarazione.

Di recente, Airbus ha avuto colloqui con la Cina per un importante ordine potenziale di aeroplani, come ha riferito Reuters ad aprile.

Parlando prima dell'annuncio dell'UE, due persone che hanno familiarità con la questione hanno detto che le due parti stavano esplorando un accordo potenzialmente storico per un numero di 600-750 aerei.

Ma gli analisti notano che gli ordini di aerei di massa da parte dell'agenzia di acquisto statale cinese tendono a includere un mix di nuovi affari e annunci ripetuti e che la tempistica di tali annunci riflette il flusso e il riflusso delle relazioni commerciali.

Il portavoce del Ministero degli Esteri cinese Lin Jian ha detto in precedenza che l'azione dell'UE avrebbe danneggiato la cooperazione economica Cina-UE.

Una terza fonte del settore, parlando dopo l'annuncio dell'UE, ha detto che un'imminente vendita alla Cina è apparsa sempre più ambiziosa tra la disputa commerciale e l'incertezza politica in Europa.

Airbus ha dichiarato di non commentare mai le trattative sui velivoli.

L'agenzia statale cinese per gli acquisti CASC non è stata immediatamente raggiungibile fuori orario a Pechino.

Bloomberg News ha riferito la scorsa settimana che Airbus stava discutendo un ordine per 100 aerei a fusoliera larga dalla Cina.

Storicamente, la Cina ha diviso approssimativamente le sue esigenze di importazione tra Airbus e il suo rivale statunitense Boeing, ma gli ordini cinesi per gli aerei Boeing sono stati scarsi negli ultimi anni - un periodo che ha coinciso con le turbolenze nelle relazioni Cina-Stati Uniti.