Airbus ha consegnato 53 aeromobili a maggio, con un calo del 16% rispetto allo stesso mese dell'anno scorso e portando a 256 il numero di aeromobili consegnati ai clienti dal 1° gennaio, ha dichiarato giovedì il costruttore di aerei.

L'obiettivo è di 800 consegne per l'anno.

La domanda di aeromobili è forte perché il trasporto aereo sta registrando una forte ripresa, mentre le forniture di nuovi aeromobili sono limitate, in particolare presso il produttore di aerei statunitense Boeing.

Reuters ha riferito lunedì che Airbus, che ha la sede centrale in Francia, ha consegnato circa 50 aerei a maggio. Fonti del settore hanno detto che l'obiettivo era di avvicinarsi a 60 consegne per il mese.

Chloe Lemarie, analista di Jefferies, ha descritto il conteggio pubblicato di 53 consegne come una "battuta d'arresto".

Sebbene maggio sia stato influenzato da un elevato numero di giorni festivi in Francia, dove Airbus ha due delle otto linee di assemblaggio di aerei a fusoliera stretta, Airbus deve realizzare un "recupero significativo" per raggiungere consegne stabili per il trimestre, ha detto Lemarie in una nota.

Ciò avviene mentre Airbus sta anche affrontando nuove pressioni sulla produzione sottostante di jet a corridoio singolo a causa della carenza di parti e di manodopera, come ha riferito Reuters la scorsa settimana.

Non c'è un collegamento immediato tra produzione e consegne perché Airbus include nei suoi piani un cuscinetto contro i ritardi per proteggere i suoi obiettivi di consegna, dicono gli analisti.

Ma fonti del settore hanno detto che la produzione di diverse decine di jet potrebbe essere ritardata nella seconda metà dell'anno, esercitando una nuova pressione sul ramp-up industriale del costruttore di aerei.

Giovedì Airbus ha anche dichiarato di aver venduto 27 aeroplani a maggio, tra cui 20 A330neo a un cliente non identificato.

Il jet a fusoliera larga A330 aggiornato è uno dei pochi tipi di aeromobili disponibili in un mercato afflitto da carenze diffuse, nel bel mezzo di un'impennata della domanda di modelli più recenti come l'A350 e il Boeing 787, hanno detto i delegati a un summit di compagnie aeree questa settimana.

Finora quest'anno, Airbus ha venduto 254 aeroplani, o un totale netto di 237 dopo le cancellazioni.