Le azioni indiane hanno aperto in ribasso venerdì, appesantite dai titoli della tecnologia dell'informazione, mentre Ambuja Cements, sostenuta da Adani, è salita grazie all'acquisizione della rivale Penna Cement Industries.

Il NSE Nifty 50 era in calo dello 0,20% a 23.353,05, mentre lo S&P BSE Sensex ha perso lo 0,25% a 76.622,15, alle 9:26 del mattino.

Il Nifty ha guadagnato circa lo 0,3% finora questa settimana, toccando i massimi storici in tre delle cinque sessioni e costruendo sul salto del 3,4% della scorsa settimana, dopo che i risultati delle elezioni nazionali hanno garantito la continuità politica.

I titoli IT sono scesi dello 0,75% dopo aver guadagnato l'1% nella sessione precedente, sulle rinnovate aspettative di un imminente taglio dei tassi d'interesse statunitensi.

Dieci dei 13 settori principali hanno registrato perdite.

Ambuja Cements ha guadagnato il 2,5% dopo aver acquisito la rivale più piccola Penna Cement Industries per 104,22 miliardi di rupie (1,25 miliardi di dollari), rafforzando la sua presenza nella regione meridionale dell'India. Il titolo è stato il maggior guadagnatore nell'indice Nifty Next 50, che è salito dello 0,5%.

Il Nifty Next 50 rappresenta 50 aziende del Nifty 100 dopo aver escluso le aziende del Nifty 50.

Le società a piccola e media capitalizzazione, più ampie e focalizzate sul mercato domestico, che hanno chiuso ai massimi storici nella sessione precedente, sono rimaste in sordina nella giornata.

(1 dollaro = 83,5510 rupie indiane) (Servizio di Kashish Tandon a Bengaluru; Redazione di Savio D'Souza e Sonia Cheema)