21 maggio - Amer Sports ha superato le aspettative del mercato per quanto riguarda le entrate e gli utili del primo trimestre martedì, grazie all'aumento dei prezzi e alla forte domanda dei suoi popolari marchi di articoli sportivi in Cina e negli Stati Uniti.

Il produttore di racchette da tennis Wilson prevede anche un utile per azione per l'intero anno nella fascia più alta della sua precedente previsione, da 30 a 40 centesimi.

REAZIONE DEL MERCATO

Le azioni sono aumentate del 23% rispetto al prezzo dell'IPO di 13 dollari, alla scorsa chiusura. Ma sono scese di circa il 4% nelle contrattazioni pre-mercato, dopo che l'azienda ha previsto una perdita nel trimestre in corso marginalmente superiore alle stime.

CONTESTO

Amer Sports ha beneficiato della domanda del suo marchio di abbigliamento sportivo Salomon, in particolare nel canale direct-to-consumer, in quanto i consumatori cercano di acquistare nuovi modelli.

Questo avviene quando i rivenditori negli Stati Uniti stanno riducendo le scorte, con conseguente debolezza della domanda nel canale all'ingrosso per i produttori di abbigliamento sportivo come Nike e Under Armour.

Amer Sports ha registrato anche forti vendite per il suo marchio Arc'teryx, più costoso, che produce abbigliamento tecnico come l'attrezzatura per l'arrampicata.

PERCHÉ È IMPORTANTE

La Cina è il mercato più grande dell'azienda, dove ha fornitori e impianti di produzione chiave.

Ma l'escalation delle tensioni commerciali tra le due maggiori economie mondiali potrebbe danneggiare la sua capacità di vendere prodotti fabbricati in Cina negli Stati Uniti.

CITAZIONE CHIAVE

"La nostra trasformazione in un modello di business diretto al marchio, avvenuta quattro anni fa, continua ad alimentare una crescita redditizia oggi, e i nostri prodotti tecnici ad alte prestazioni stanno riscuotendo successo tra i consumatori di tutto il mondo", ha dichiarato il CEO James Zheng.

I NUMERI

Il fatturato del primo trimestre dell'azienda, pari a 1,18 miliardi di dollari, ha battuto le aspettative di LSEG di 1,13 miliardi di dollari.

Escludendo le voci, l'utile di 8 centesimi per azione ha battuto anche le stime degli analisti di 4 centesimi.

Il fatturato in Cina è cresciuto del 51%, dopo la crescita del 45% nel quarto trimestre.

L'azienda ha previsto una perdita per azione nel secondo trimestre compresa tra 4 e 8 centesimi, mentre gli analisti si aspettano una perdita di 5 centesimi.