American Airlines ha chiesto ad una corte d'appello degli Stati Uniti di annullare la decisione di un giudice che si è schierato con il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti e ha dichiarato che la sua partnership con JetBlue Airways nel Nord-Est degli Stati Uniti, ormai fallita, era anticoncorrenziale.

In una memoria depositata nella tarda serata di mercoledì, American Airlines ha dichiarato alla Corte d'Appello del 1° Circuito degli Stati Uniti, con sede a Boston, che sebbene la sua joint venture con JetBlue sia terminata, la sentenza del giudice che ha invalidato la loro partnership deve essere annullata perché minaccia un'ampia gamma di altre collaborazioni tra concorrenti.

American ha detto che la decisione del giudice distrettuale degli Stati Uniti Leo Sorokin, "di ampia portata", si è pronunciata contro la loro partnership, anche se le joint venture non sono "praticamente mai" considerate illegali ai sensi della legge antitrust, "perché di solito hanno una motivazione pro-competitiva".

Gli avvocati della compagnia aerea hanno affermato che la sentenza di Sorokin ha ignorato i precedenti della Corte Suprema degli Stati Uniti e "ha erroneamente posto fine ad un accordo commerciale vantaggioso che ha aggiunto più voli, più posti e più opzioni per i consumatori senza aumentare i prezzi".

"Se non viene controllata, la decisione del tribunale distrettuale scoraggerà una collaborazione fruttuosa e legittima che va a beneficio dei consumatori attraverso un aumento della produzione, una diminuzione dei prezzi e un miglioramento della qualità dei prodotti", hanno scritto gli avvocati di American Airlines.

Il Dipartimento di Giustizia e JetBlue non hanno risposto alle richieste di commento.

A maggio Sorokin si era schierato con il Dipartimento di Giustizia e sei Stati in una causa che contestava la joint venture che American e JetBlue avevano stipulato nel 2020, chiamata "Alleanza del Nord-Est".

Attraverso la loro partnership, American, la compagnia aerea più grande della nazione, e JetBlue, la sesta più grande, hanno unito le forze per i voli in arrivo e in partenza da New York City e Boston, coordinando gli orari e mettendo in comune le entrate.

In seguito alla sentenza di Sorokin, JetBlue ha interrotto l'alleanza, poiché si è concentrata sulla difesa di una proposta di acquisto di Spirit Airlines da 3,8 miliardi di dollari, contro una causa antitrust separata del Dipartimento di Giustizia che cercava di bloccare l'accordo.

Le argomentazioni conclusive di tale causa si sono svolte martedì.

Nella memoria di mercoledì, gli avvocati di American Airlines hanno affermato che, sebbene la sua partnership con JetBlue sia terminata, il caso non è stato archiviato, in quanto American rimane soggetta ad un'ingiunzione permanente che limita gli accordi commerciali che potrebbe intraprendere in seguito.

Tale ingiunzione impedisce ad American e JetBlue di stipulare accordi simili per 10 anni e richiede alle compagnie aeree di informare il Dipartimento di Giustizia prima di stipulare altri accordi. (Servizio di Nate Raymond a Boston; Redazione di Alexia Garamfalvi e Leslie Adler)