BTG, che era tra i finanziatori più esposti al debito del rivenditore brasiliano, ha fatto eco alle misure adottate da alcune delle maggiori banche dell'America Latina e ha accantonato miliardi di reais nel quarto trimestre, portando ad un utile netto inferiore alle aspettative.

Le azioni dell'istituto di credito sono salite di oltre il 3% dopo il rapporto, posizionandosi tra i maggiori guadagnatori dell'indice azionario brasiliano Bovespa, in quanto si è impegnato a migliorare i risultati quest'anno e gli accantonamenti erano in qualche modo attesi.

Gli analisti di Guide Investimentos hanno sottolineato i "migliori risultati operativi" di BTG nonostante uno scenario macroeconomico difficile, prevedendo cifre più elevate nel prossimo trimestre, grazie alla riduzione dei livelli di accantonamento.

BTG ha registrato un utile netto trimestrale di 1,64 miliardi di reais (314,5 milioni di dollari), in leggero calo rispetto agli 1,74 miliardi di un anno prima e al di sotto del consenso del mercato di 2,27 miliardi, secondo gli analisti intervistati da Refinitiv.

L'"evento specifico", ha dichiarato BTG in un deposito titoli, ha portato la sua unità Corporate & SME Lending ad effettuare accantonamenti per 1,12 miliardi di reais per il cattivo credito, con un effetto negativo totale sulla linea di fondo che ha raggiunto i 580 milioni di reais.

La banca ha dichiarato di rimanere fiduciosa nella qualità del suo portafoglio crediti, e che l'"incidente isolato" non riflette lo stato generale della sua unità di prestito.

Santander Brasil, Itau Unibanco e Bradesco hanno subito battute d'arresto simili nel trimestre, aumentando gli accantonamenti per perdite su crediti dopo il fallimento di Americanas, innescato da quelle che il rivenditore ha descritto come "incongruenze contabili" multimiliardarie.

Gli analisti di JPMorgan hanno stimato che gli accantonamenti di BTG hanno raggiunto circa il 30% della sua esposizione lorda ad Americanas, in linea con l'importo accantonato da Santander. Nel frattempo, Itau e Bradesco hanno deciso di accantonare il 100% della loro esposizione.

La "buona disciplina dei costi" di BTG nel trimestre ha contribuito a ridurre l'impatto degli accantonamenti, ha detto JPMorgan.

Sul lato positivo, BTG ha anche dichiarato che due metriche chiave - ricavi e utile netto rettificato - hanno raggiunto nuovi record per l'intero anno, in gran parte favoriti da un aumento delle vendite e dei ricavi da trading.

Il rendimento del capitale medio (ROAE), un indicatore della redditività, ha raggiunto il 16,7% nel trimestre ma il 20,8% nell'intero anno, al di sopra della sua "soft guidance" di oltre il 20% a lungo termine.

"Nonostante tutte le sfide, ci aspettiamo rendimenti più elevati nel 2023, con una maggiore leva operativa e possibilmente livelli di capitale e di liquidità ancora più elevati", ha dichiarato l'amministratore delegato di BTG Roberto Sallouti.

(1 dollaro = 5,2151 reais)