Login
E-mail
Password
Ricorda
Password dimenticata?
Iscriviti gratuitamente
Registrazione
Registrazione
Parametri
Parametri
Quotazioni dinamiche 
OFFON
  1. Home
  2. Azioni
  3. Italia
  4. Borsa Italiana
  5. Anima Holding S.p.A.
  6. Notizie
  7. Riassunto
    ANIM   IT0004998065

ANIMA HOLDING S.P.A.

(ANIM)
Prezzo in differita. Tempo differito Borsa Italiana - 28/07 17:35:49
4.134 EUR   +0.51%
23/07BORSA: commento di chiusura
DJ
21/07BORSA: equity in rialzo, WS vista positiva
DJ
21/07Mps, Tesoro cerca soluzioni per deal con UniCredit, negoziato difficile - fonti
RE
RiassuntoQuotazioniGraficiNotizieRatingAgendaSocietÓFinanzaConsensusRevisioniDerivati 
RiassuntoTutte le notizieAltre lingueComunicati stampaPubblicazioni ufficialiNotizie del settoreAnalisi MarketScreener

Mps, Tesoro cerca soluzioni per deal con UniCredit, negoziato difficile - fonti

21-07-2021 | 13:36
Il logo di Monte dei Paschi di Siena presso una filiale a Roma

di Giuseppe Fonte e Valentina Za

ROMA (Reuters) - Il ministero dell'Economia studia soluzioni che vengano incontro alle condizioni poste da UniCredit per un'eventuale acquisizione di Banca Mps, secondo tre fonti vicine al dossier.

Nonostante l'assenza di progressi significativi nel negoziato, le fonti dicono che il Tesoro continua a vedere in UniCredit la soluzione migliore tra quelle sul tavolo ai problemi della banca senese, ricapitalizzata dallo stato nel 2017 con un onere di circa 5,4 miliardi di euro.

Il Tesoro nell'immediato non lavora a soluzioni alternative come un 'break-up' della banca, anche se via XX Settembre è aperta a valutare la cessione di asset di Mps per facilitare la vendita a un partner strategico come UniCredit.

Fin dall'inizio UniCredit, come peraltro ogni altro compratore, ha richiesto un impatto neutro sul capitale da un eventuale accordo.

Il confronto col Tesoro si protrae da quasi un anno, ma ha subito una battuta d'arresto con il cambio ai vertici di UniCredit e l'arrivo a metà aprile del nuovo Ceo Andrea Orcel.

Annunciando cambiamenti nella struttura manageriale di seconda linea, Orcel la scorsa settimana ha chiarito di essere focalizzato sui processi interni al gruppo, mentre l'M&A, come spiegato in precedenza, rimane sullo sfondo come potenziale acceleratore della strategia di rilancio.

Anche se l'ultima parola sul destino di Mps spetta al presidente del consiglio Mario Draghi, le tre fonti dicono che i negoziati tra le parti continuano. Due di esse sottolineano che un eventuale accordo richiederebbe comunque tempo.

UniCredit non ha commentato.

Una delle fonti spiega che le posizioni negoziali sono molto distanti e non c'è modo di prevedere l'esito del confronto.

Secondo i termini del salvataggio, l'Italia deve privatizzare Mps al più tardi entro metà 2022.

I circa 10 miliardi di euro in rischi legali che gravano su Mps dopo anni di cattiva gestione sono uno dei principali ostacoli che precludono un accordo. Il Tesoro ha messo a punto un complesso piano per proteggere il compratore dal contenzioso, ma lo schema richiede il via libera di UniCredit.

Tramite Amco, la bad bank a controllo pubblico, il ministero ha già aiutato Mps a deconsolidare oltre 7 miliardi di sofferenze ed è pronto a offrire un ulteriore contributo.

Oltre alla totale pulizia del bilancio di Mps, UniCredit spinge per una garanzia sull'emersione di futuri crediti deteriorati come nel caso dell'operazione di Intesa Sanpaolo con Veneto Banca e Banca Popolare di Vicenza, spiega una fonte.

Mentre Siena ha da poco annunciato di voler rafforzare i legami con Anima Holding, l'assenza di impatti a capitale richiederebbe inoltre un indennizzo per consentire alla banca di piazza Gae Aulenti di chiudere tutte le partnership in essere senza penalizzazioni.

Al momento il Tesoro ha accantonato a bilancio 1,5 miliardi di euro per facilitare la fusione tra Mps e il futuro partner.

La dote per il Monte comprende anche incentivi fiscali del valore di circa 2,2 miliardi. Il Tesoro aveva provato a rafforzare gli incentivi offrendo un contributo aggiuntivo di oltre un miliardo, ma divisioni interne al governo lo hanno per ora costretto a fare marcia indietro.

Mps si è impegnata con la Banca Centrale Europea (Bce) a raccogliere capitale per 2,5 miliardi di euro entro aprile 2022, sebbene non escluda che alla fine lo shortfall potrebbe rivelarsi inferiore alle previsioni - già ridotte sotto il miliardo.

L'esito degli stress test europei, il 30 luglio prossimo, farà chiarezza sulla fragilità della banca.

(in redazione a Milano Gianluca Semeraro)


ę Reuters 2021
Valori citati nell'articolo
Variaz.UltimoVar. 1gen
ANIMA HOLDING S.P.A. 0.51%4.134 Prezzo in differita.5.95%
BANCA MONTE DEI PASCHI DI SIENA S.P.A. 0.62%1.1375 Prezzo in differita.8.39%
INTESA SANPAOLO S.P.A. 0.28%2.32 Prezzo in differita.20.96%
UNICREDIT S.P.A. 0.14%9.633 Prezzo in differita.25.78%
Tutte le notizie su ANIMA HOLDING S.P.A.
23/07BORSA: commento di chiusura
DJ
21/07BORSA: equity in rialzo, WS vista positiva
DJ
21/07Mps, Tesoro cerca soluzioni per deal con UniCredit, negoziato difficile - fon..
RE
14/07BORSA DI MILANO: Borsa Milano- Indice FTSE Mib guadagna 0,03% a metà giornata
RE
13/07BORSA DI MILANO: BORSA MILANO - Indice FTSE Mib cede 0,28% a metà giornata
RE
12/07BORSA DI MILANO: Borsa Milano, indice FTSE Mib guadagna 0,92% in chiusura
RE
07/07TOP STORIES ITALIA: Anima, buy confermati dopo raccolta oltre attese
DJ
07/07TOP STORIES ITALIA: Anima H, buy confermati dopo raccolta oltre le attese
DJ
06/07BORSA: avvio debole per le piazze europee
DJ
30/06BORSA: commento di chiusura
DJ
Pi¨ notizie
Dati finanziari
Fatturato 2021 401 M 474 M -
Risultato netto 2021 185 M 219 M -
Indebitamento netto 2021 17,9 M 21,2 M -
P/E ratio 2021 8,07x
Rendimento 2021 5,81%
Capitalizzazione 1 470 M 1 740 M -
VS / Fatturato 2021 3,71x
VS / Fatturato 2022 3,79x
N. di dipendenti 315
Flottante 85,5%
Grafico ANIMA HOLDING S.P.A.
Durata : Periodo :
Anima Holding S.p.A.: grafico analisi tecnica Anima Holding S.p.A. | MarketScreener
Grafico a schermo intero
Trend analisi tecnica ANIMA HOLDING S.P.A.
Breve TermineMedio TermineLungo Termine
TrendRibassistaNeutraleRialzista
Evoluzione del Conto di Risultati
Consensus
Vendita
Acquisto
Raccomandazione media Comprare
Numero di analisti 11
Ultimo prezzo di chiusura 4,11 €
Prezzo obiettivo medio 5,09 €
Differenza / Target Medio 23,8%
Revisioni EPS
Dirigenti e Amministratori
Alessandro Melzi d'Eril Chief Executive Officer, Director & GM
Davide Sosio Group Chief Financial Officer & Director-HR
Livio Raimondi Chairman
Filippo Di Naro Investments Director
Francesca Pasinelli Independent Director
Settore e Concorrenza
Var. 1genCapi. (M$)
ANIMA HOLDING S.P.A.5.95%1 740
THE BLACKSTONE GROUP INC.76.22%82 285
KKR & CO. INC.53.94%36 262
THE CARLYLE GROUP INC.49.05%21 489
LEGAL & GENERAL PLC-2.22%21 442
AMUNDI15.19%18 384