(Per un blog in diretta di Reuters sui mercati azionari di Stati Uniti, Regno Unito ed Europa, cliccare o digitare LIVE/ in una finestra di notizie).

* Apple supera Microsoft come azienda di maggior valore al mondo.

* Dati CPI di maggio inaspettatamente piatti

* Annuncio della politica della Federal Reserve previsto per le 14.00 ET

* Oracle aumenta le previsioni di crescita del fatturato a due cifre per il FY25.

* Gli indici salgono: Dow 0.28%, S&P 1.11%, Nasdaq 1.74%

12 giugno (Reuters) -

Le azioni statunitensi hanno registrato un ampio rialzo mercoledì, con l'S&P 500 e il Nasdaq che hanno toccato nuovi massimi storici dopo che i dati sull'inflazione più morbidi hanno alimentato le speranze di un taglio dei tassi da parte della banca centrale, mentre Apple ha superato Microsoft per diventare l'azienda di maggior valore al mondo.

Mentre l'attenzione si sposta sull'annuncio della politica della

annuncio della politica della Federal Reserve

i mercati si concentreranno sulla conferenza stampa del Presidente Jerome Powell e sul "dot plot" aggiornato della Fed, che mostra la posizione dei politici rispetto ai tassi d'interesse quest'anno e a lungo termine.

Si prevede che i tassi di interesse rimarranno invariati durante la riunione.

Nel frattempo, le azioni di Apple sono salite del 4,4% per toccare un massimo storico, detronizzando Microsoft per la prima volta in cinque mesi, mentre la valutazione di mercato del produttore di iPhone è salita a 3,24 trilioni di dollari contro i 3,23 trilioni di dollari di Microsoft.

L'ultima impennata è arrivata subito dopo che Apple ha lanciato i suoi prodotti integrati con l'intelligenza artificiale lunedì, superando di slancio la potenza dei chip AI di Nvidia, con una valutazione di 3.000 miliardi di dollari.

Il sentimento di rischio è stato rafforzato dopo che un rapporto del Dipartimento del Lavoro ha mostrato che l'Indice dei prezzi al consumo

Indice dei prezzi al consumo

è rimasto invariato su base mensile a maggio, mentre ci si aspettava un aumento dello 0,1%. Su base annuale, l'inflazione è aumentata del 3,3%, inferiore alle aspettative degli economisti di un aumento del 3,4%.

L'IPC, escludendo i prezzi volatili di cibo ed energia, è aumentato dello 0,2%, rispetto all'aspettativa di un aumento dello 0,3%, mentre l'inflazione core è aumentata del 3,4% su base annua, contro una previsione del 3,5%.

"Questo continua il processo di discesa dell'inflazione". La domanda da 64.000 dollari è, in futuro, quanto velocemente continuerà a scendere", ha detto Sameer Samana, stratega senior dei mercati globali presso il Wells Fargo Investment Institute.

I mercati hanno aumentato le aspettative di un inizio di settembre per i tagli dei tassi dopo i dati, valutando una possibilità superiore al 70%, secondo lo strumento FedWatch del CME, dal 54% prima del rapporto.

"Si tratta ancora di capire quando inizieranno i tagli e quante volte (la Fed) taglierà, e secondo noi, il mercato è probabilmente troppo esuberante", ha detto Samana.

I titoli megacap sensibili ai tassi sono saliti grazie al calo dei rendimenti del Tesoro, con l'indice di tecnologia dell'informazione dell'S&P 500 e un indice che segue i titoli dei chip ai massimi storici.

I titoli immobiliari sono saliti a un massimo di oltre tre settimane, mentre l'indice a piccola capitalizzazione Russell 2000 ha fatto un salto del

2.7

%.

Alle 12:04 p.m. ET, il Dow Jones Industrial Average era in rialzo di 106,95 punti, o 0,28%, a 38.854,37, lo S&P 500 era in rialzo di 59,77 punti, o 1,11%, a 5.435,09, e il Nasdaq Composite era in rialzo di 302,32 punti, o 1,74%, a 17.645,87.

Tra gli altri, Oracle ha guadagnato l'11,7% dopo aver previsto ricavi a doppia cifra nell'anno fiscale 2025 dopo la campana di martedì.

Le azioni del produttore di veicoli elettrici Nio, quotate negli Stati Uniti, sono scivolate dello 0,8% dopo che la Commissione Europea ha annunciato tariffe aggiuntive sui veicoli elettrici cinesi importati.

Paramount Global è scesa dello 0,2% dopo che Shari Redstone ha chiuso i colloqui per una potenziale fusione con Skydance Media di David Ellison.

I titoli avanzati hanno superato i ribassisti in un rapporto di 5,55 a 1 sul NYSE e di 2,85 a 1 sul Nasdaq.

L'indice S&P ha registrato 38 nuovi massimi di 52 settimane e nessun nuovo minimo, mentre il Nasdaq ha registrato 90 nuovi massimi e 45 nuovi minimi.