Archer Aviation, sostenuta da Stellantis e Boeing, intende iniziare le prove del suo aerotaxi elettrico in India il prossimo anno, prima di un lancio commerciale previsto per il 2026, ha dichiarato venerdì a Reuters l'amministratore delegato della società.

L'anno scorso Archer, con sede negli Stati Uniti, ha stretto una partnership con InterGlobe Enterprises, che sostiene la principale compagnia aerea indiana IndiGo, per lanciare gli aerotaxi e aiutare le persone ad evitare il traffico a terra nelle città congestionate.

"Se tutto va bene, l'anno prossimo saremo in grado di portare qui gli aerei, almeno dal punto di vista delle dimostrazioni, e di farli volare in giro. L'obiettivo è quello di aiutare a preparare il pubblico a una nuova forma di trasporto", ha detto a Nuova Delhi Adam Goldstein, che ha anche fondato Archer.

Archer sta collaborando con l'autorità di vigilanza dell'aviazione indiana per ottenere le "approvazioni normative appropriate" prima di poter iniziare le prove nel Paese, ha detto il suo direttore commerciale Nikhil Goel, aggiungendo che sta già conducendo prove in California.

Per le operazioni commerciali, Archer è nella fase finale dell'ottenimento delle approvazioni da parte della Federal Aviation Administration (FAA) negli Stati Uniti, che prevede di ottenere l'anno prossimo, dopodiché cercherà le autorizzazioni in India.

Il lancio avverrà prima a New York e l'India sarà il suo primo mercato internazionale, ha detto Goel.

Gli aerei elettrici a decollo e atterraggio verticale (eVTOL), noti anche come taxi volanti, sono stati presentati come il futuro della mobilità aerea urbana. Gli aerei a bassa quota viaggerebbero tra città e aeroporti evitando il traffico, ma devono affrontare una serie di sfide prima di diventare realtà.

Archer e InterGlobe, in una joint venture, possiederanno e gestiranno 200 velivoli 'Midnight', per un valore di 1 miliardo di dollari. Lascerà i servizi nella capitale indiana Nuova Delhi e nelle città di Mumbai e Bengaluru.

L'aereo può trasportare quattro passeggeri e un pilota fino a 100 miglia (161 chilometri), e coprire in 7 minuti la stessa distanza che richiederebbe 60-90 minuti in auto a New Delhi. Per un viaggio che costa 12-18 dollari in un prodotto di rideshare premium, un posto nell'aerotaxi costerà 36-48 dollari, ha detto Goldstein.

Archer inizierà a produrre l'aereo nella sua fabbrica in Georgia quest'anno e sta lavorando con la casa automobilistica Stellantis per scalare la produzione a livello globale e possibilmente in India.

"L'India sarà il più grande mercato al mondo per noi. È un mercato molto importante", ha detto. (Servizio di Aditi Shah, servizio aggiuntivo di Nandan Mandayam a Bengaluru;Redazione di Elaine Hardcastle)