Ashtead Group plc (LSE:AHT) sta valutando la possibilità di rimuovere la sua attività dalla Borsa di Londra (LSE) e di quotarsi a New York, secondo quanto riportato da The Sunday Telegraph. Il gruppo noleggia attrezzature industriali e per l'edilizia come escavatori, gru e impalcature. Investe anche in impianti di gas naturale liquefatto (LNG), nonché in fabbriche di batterie e veicoli elettrici, tra gli altri.

Ashtead realizza già una parte significativa del suo fatturato totale negli Stati Uniti, quindi ha già le basi per un tale spostamento. Oltre agli Stati Uniti, l'azienda dispone di reti estese e di attività consolidate anche in Canada, che le consentono di avere un forte punto d'appoggio nel mercato nordamericano nel suo complesso. La sua filiale Sunbelt Rentals è particolarmente apprezzata negli Stati Uniti.

Essendo la seconda azienda di noleggio di attrezzature del Paese, è considerata fondamentale per il successo del settore edile statunitense. Sebbene non sia ancora stata presa una decisione definitiva, il gruppo starebbe valutando i pro e i contro di un tale cambiamento. Attualmente, Ashtead Group ha un valore di circa 24,6 miliardi di sterline.

Se l'indiscrezione è vera, sarebbe un altro colpo per quello che sembra essere un mercato azionario britannico in difficoltà. Negli ultimi mesi, Ashtead ha ripetutamente affermato di non avere intenzione di lasciare il Regno Unito. L'amministratore delegato Brendan Horgan ha dichiarato: "Preferisco concentrarmi sulla crescita del business.

Questo è l'unico modo sicuro per aggiungere valore a tutti i nostri stakeholder, questo è ciò che mi fa alzare la mattina e questa è la nostra motivazione". A marzo, nei risultati non certificati per i nove mesi e il terzo trimestre conclusi il 31 gennaio 2024, Horgan ha dichiarato: "I nostri mercati finali in Nord America rimangono solidi con una domanda sana, sostenuta negli Stati Uniti dal numero crescente di mega progetti e dalle recenti leggi. "Siamo in una posizione di forza, con la flessibilità operativa e la capacità finanziaria per capitalizzare le opportunità derivanti da queste condizioni di mercato e dai cambiamenti strutturali in corso".