La società tecnologica francese Atos ha nominato Paul Saleh come nuovo amministratore delegato lunedì e ha avvertito che il flusso di cassa libero sarà leggermente inferiore all'obiettivo iniziale per la seconda metà dell'anno.

Atos ha detto che Saleh, attualmente direttore finanziario, diventerà amministratore delegato - il quarto in meno di due anni dell'azienda, alle prese con una serie di avvisi di profitto.

Saleh subentra a Yves Bernaert, che lascia l'azienda "dopo un intenso periodo di trasformazione", ha detto Atos, mentre Jacques-Francois de Prest arriva come CFO dopo aver ricoperto ruoli finanziari presso l'azienda di ricambi auto Mobivia e il gruppo di telecomunicazioni Vodafone.

Il quotidiano Les Echos ha riferito lunedì che il piano di ristrutturazione dell'azienda stava incontrando delle difficoltà.

Atos, che sta impiegando più tempo del previsto per negoziare la vendita del suo ramo in perdita Tech Foundations, ha dichiarato di non aver presentato una richiesta di apertura di una procedura di conciliazione con i creditori.

La potenziale vendita di Tech Foundation all'EPEI del miliardario ceco Daniel Kretinsky sembra molto lontana. Les Echos, lunedì, ha citato una fonte senza nome per dire che un incontro "all'ultima occasione" tra le parti era previsto per i prossimi giorni.

I rappresentanti di Atos e di Kretinsky non hanno risposto immediatamente alle richieste di commento di Reuters.

Lunedì, Atos ha dichiarato che il CEO Saleh si concentrerà ancora sul rifinanziamento del debito, sulla vendita dell'attività Tech Foundations e sulla vendita delle attività Big Data & Security (BDS) dell'azienda ad Airbus. (1 dollaro = 0,9119 euro) (Servizio di Sudip Kar-Gupta Redazione di Tassilo Hummel e David Goodman)