Le aziende energetiche statunitensi questa settimana hanno aggiunto impianti di perforazione per il petrolio e il gas naturale per la prima volta in cinque settimane, ha dichiarato l'azienda di servizi energetici Baker Hughes nel suo rapporto seguito da vicino venerdì.

Il conteggio degli impianti di trivellazione per il petrolio e il gas, un indicatore precoce della produzione futura, è salito di 2 unità a 619 nella settimana fino al 19 aprile. < RIG-USA-BHI>< RIG-OL-USA-BHI>< RIG-GS-USA-BHI>

Nonostante l'aumento degli impianti di perforazione di questa settimana, Baker Hughes ha dichiarato che il conteggio totale è ancora in calo di 134 unità, pari al 18%, rispetto a questo periodo dell'anno scorso.

Baker Hughes ha detto che gli impianti di trivellazione per il petrolio sono aumentati di 5 a 511 questa settimana, il massimo da settembre, mentre gli impianti di trivellazione per il gas sono scesi di 3 a 106, il minimo da dicembre 2021.

Il numero di impianti di trivellazione per il petrolio e il gas è sceso di circa il 20% nel 2023, dopo essere aumentato del 33% nel 2022 e del 67% nel 2021, a causa del calo dei prezzi del petrolio e del gas, dell'aumento dei costi della manodopera e delle attrezzature a causa dell'inflazione e del fatto che le aziende si sono concentrate sul pagamento del debito e sull'aumento dei rendimenti degli azionisti, invece di aumentare la produzione.

I futures sul petrolio degli Stati Uniti sono aumentati di circa il 17% finora nel 2024, dopo un calo dell'11% nel 2023. I futures sul gas degli Stati Uniti, invece, sono scesi del 30% circa nel 2024, dopo essere crollati del 44% nel 2023.

L'aumento dei prezzi del petrolio dovrebbe incoraggiare i trivellatori a incrementare la produzione di greggio degli Stati Uniti dal record di 12,9 milioni di barili al giorno (bpd) nel 2023 a 13,2 milioni di bpd nel 2024 e 13,7 milioni di bpd nel 2025, secondo l'ultimo outlook dell'Energy Information Administration (EIA) statunitense.

Ma il calo dei prezzi del gas ai minimi di 3 anni e mezzo a febbraio e marzo ha indotto diversi produttori a tagliare le spese e a ridurre le attività di perforazione, il che dovrebbe ridurre la produzione di gas degli Stati Uniti a 103,6 miliardi di piedi cubi al giorno (bcfd) nel 2024, rispetto al record di 103,8 bcfd del 2023, secondo l'EIA. (Servizio di Scott DiSavino; Redazione di Chizu Nomiyama)