Le aziende energetiche statunitensi questa settimana hanno ridotto il numero di impianti di perforazione per il petrolio e il gas naturale in funzione, portandolo al livello più basso da gennaio 2022, ha dichiarato la società di servizi energetici Baker Hughes nel suo rapporto seguito da vicino venerdì.

Il numero di impianti di perforazione per petrolio e gas, un indicatore precoce della produzione futura, è sceso di quattro unità a 590 nella settimana al 14 giugno < RIG-USA-BHI>< RIG-OL-USA-BHI>< RIG-GS-USA-BHI>.

Il conteggio è sceso per la seconda settimana consecutiva.

Baker Hughes ha dichiarato che il conteggio totale degli impianti di perforazione è sceso di 97 impianti, o del 14%, rispetto a questo periodo dell'anno scorso.

Baker Hughes ha detto che le piattaforme petrolifere sono scese di quattro unità a 488 questa settimana, il minimo da gennaio 2022, mentre le piattaforme per il gas sono rimaste invariate a 98, il minimo da ottobre 2021.

Il numero di impianti di trivellazione per il petrolio e il gas è sceso di circa il 20% nel 2023, dopo essere aumentato del 33% nel 2022 e del 67% nel 2021, a causa del calo dei prezzi del petrolio e del gas, dell'aumento dei costi di manodopera e delle attrezzature a causa dell'impennata dell'inflazione e del fatto che le aziende si sono concentrate sulla riduzione del debito e sull'aumento dei rendimenti degli azionisti, invece di aumentare la produzione.

I futures sul petrolio degli Stati Uniti sono aumentati di circa il 10% finora nel 2024, dopo un calo dell'11% nel 2023, mentre i futures sul gas degli Stati Uniti sono aumentati di circa il 15% finora nel 2024, dopo un crollo del 44% nel 2023.

L'aumento dei prezzi del petrolio dovrebbe incoraggiare i trivellatori a incrementare la produzione di greggio degli Stati Uniti dal record di 12,9 milioni di barili al giorno (bpd) nel 2023 a 13,2 milioni di bpd nel 2024 e 13,7 milioni di bpd nel 2025, secondo l'ultimo outlook dell'Energy Information Administration (EIA) statunitense.

Anche se i futures del gas sono ora in rialzo, diversi produttori hanno ridotto la spesa per le attività di perforazione all'inizio dell'anno, dopo che i prezzi sono scesi ai minimi di 3 anni e mezzo a febbraio e marzo.

Il calo delle trivellazioni dovrebbe far scivolare la produzione di gas degli Stati Uniti a 102,1 miliardi di piedi cubi al giorno (bcfd) nel 2024, in calo rispetto al massimo storico di 103,8 bcfd nel 2023, secondo l'EIA. (Servizio di Scott DiSavino; Editing di Chizu Nomiyama)