Barclays plc sta sondando le società di private equity per l'acquisizione di una partecipazione di maggioranza nella sua attività di pagamenti commerciali nel Regno Unito, dopo che le tentazioni di acquirenti commerciali hanno suscitato un interesse limitato, hanno detto tre persone che hanno familiarità con la questione.

La banca ha effettuato una serie di cambiamenti strategici mentre l'Amministratore Delegato C.S. Venkatakrishnan cerca di risollevare le sue prestazioni, cercando tra l'altro di coinvolgere un partner con un ulteriore 'know-how' del settore per espandere l'unità di pagamenti del Regno Unito, oltre a immettere capitale aggiuntivo, come ha riferito Reuters a settembre.

Barclays ha inizialmente parlato di un accordo con fornitori specializzati in pagamenti, ma queste conversazioni si sono arenate nelle ultime settimane del 2023, quando i colleghi hanno indicato di non essere in grado di fare un'offerta, hanno detto una delle persone e una quarta.

Ora, la banca sta puntando a gruppi di buyout per acquistare una quota di maggioranza, hanno detto le persone. Barclays sta offrendo di mantenere fino al 20% dell'azienda, hanno detto due di loro.

Le quattro fonti hanno parlato a condizione di anonimato per discutere delle deliberazioni riservate.

Fornire prodotti leader, insieme al miglior servizio, è la chiave per essere la banca di riferimento per i servizi di pagamento dei nostri clienti aziendali", ha detto un portavoce di Barclays. Stiamo esplorando partnership per la nostra attività di merchant acquiring, dove la forza di tale relazione apporta competenze complementari a vantaggio dei nostri clienti".

Le discussioni sull'unità di pagamento del Regno Unito fanno parte di una revisione delle attività di pagamento globali di Barclays, che comprendono i servizi di merchant acquiring e di carte di credito. Barclays ha anche messo in vendita le sue attività di finanziamento al consumo in Germania.

L'attività del Regno Unito potrebbe essere valutata oltre 2 miliardi di sterline (2,5 miliardi di dollari), sulla base di un utile stimato prima degli interessi, delle imposte, del deprezzamento e dell'ammortamento (EBITDA) di circa 300 milioni di sterline e dei multipli di operazioni simili, hanno detto in precedenza le fonti.

Il mondo dei pagamenti ha visto una ripresa delle iniziative di consolidamento, in quanto l'aumento dell'uso della tecnologia digitale rende più elevati i costi di investimento e accentua i vantaggi delle economie di scala.

Per Barclays, tuttavia, i colloqui con gli operatori del settore hanno coinciso con un crollo del settore dei pagamenti europeo lo scorso autunno, innescato dalle preoccupazioni sulle prospettive di guadagno di Worldline, Nexi e Adyen.

Queste valutazioni in calo, in parte, hanno minato l'interesse per un accordo con Barclays, hanno detto due delle persone.

Le società di private equity hanno investito molto nel settore dei pagamenti negli ultimi anni, attratte dal trend più ampio della finanza digitalizzata e dalla possibilità di scalare gli investimenti attraverso la fusione di operatori più piccoli in un'entità più grande. (Relazioni di David French, Amy-Jo Crowley, Andres Gonzalez Estebaran e Pablo Mayo Cerqueiro. Servizio aggiuntivo di Sinead Cruise. Redazione di Anousha Sakoui e Mark Potter)