Accedi
Accedi
Oppure accedi con
GoogleGoogle
Twitter Twitter
Facebook Facebook
Apple Apple     
Registrati
Oppure accedi con
GoogleGoogle
Twitter Twitter
Facebook Facebook
Apple Apple     
  1. Home
  2. Azioni
  3. Regno Unito
  4. London Stock Exchange
  5. Barratt Developments PLC
  6. Notizie
  7. Riassunto
    BDEV   GB0000811801

BARRATT DEVELOPMENTS PLC

(BDEV)
  Rapporto
Tempo differito London Stock Exchange  -  17:35:09 27/01/2023
465.90 GBX   +1.57%
23/01Jefferies taglia Berkeley; HSBC taglia St James's
AN
23/01I titoli azionari aprono in rialzo; la BCE falcidia l'euro
AN
16/01Il FTSE 100 allunga la striscia di vittorie con un record in vista
AN
RiassuntoQuotazioniGraficiNotizieRatingCalendarioSocietÓFinanzaConsensusRevisioniDerivatiFondi 
RiassuntoTutte le notizieRaccomandazione analistiAltre lingueComunicati stampaPubblicazioni ufficialiNotizie del settore

Analisi: le azioni del Regno Unito fortemente scontate potrebbero avere un ulteriore ribasso

09-11-2022 | 16:42
FILE PHOTO: A Wetherspoon's sign on one of its pubs in central London

Le aziende del Regno Unito sono scambiate con un forte sconto di circa il 40% rispetto ai colleghi globali, ma devono ancora scendere, dicono gli investitori che soppesano i rischi posti da una prospettiva economica negativa, dall'impennata dei costi di prestito e dalla volatilitÓ della sterlina.

Sebbene l'aumento dei costi di qualsiasi cosa, dalla manodopera alle materie prime e all'energia, sulla scia dell'interruzione delle forniture post-pandemia e dell'invasione dell'Ucraina da parte della Russia, non sia affatto limitato al Regno Unito, la Gran Bretagna aziendale aveva già subito un colpo dal pessimismo degli investitori post-Brexit.

Le valutazioni sono crollate in diversi settori in tempi difficili per molte aziende, tra cui il gruppo di pub JD Wetherspoon, il rivenditore di moda Joules Group e i costruttori di case Persimmon, Taylor Wimpey e Barratt Developments.

Hani Redha, gestore di portafogli multi-asset globali presso la società d'investimento statunitense PineBridge, ha affermato che le valutazioni del Regno Unito non appaiono convenienti se si considera un orizzonte temporale pluriennale e i "problemi strutturali dell'economia britannica".

I titoli del Regno Unito sono già scambiati con uno sconto record rispetto ai loro colleghi globali, secondo i dati di Refinitiv, ma gli investitori si aspettano nuovi minimi l'anno prossimo.

"L'austerità sarà un problema, gli effetti della Brexit sui flussi di capitale saranno un problema, la sterlina sarà un problema ... Inoltre, stiamo per entrare in una recessione", ha detto Redha.

(Grafico: sconto UK -

)

L'indice FTSE 250 a media capitalizzazione, orientato al mercato domestico, ha interrotto tre cali trimestrali consecutivi dopo che il nuovo Primo Ministro Rishi Sunak ha scaricato la maggior parte del piano fiscale del suo predecessore, che ha schiacciato il mercato.

Ma gli investitori non si aspettano che la ripresa duri.

"Il FTSE 250 è pieno di aziende in settori precari in questo momento", ha detto Vuk Magdelinic, CEO del fornitore di analisi dei mercati dei capitali Overbond, citando tra gli altri i titoli di consumo discrezionale e il settore immobiliare.

"Questi settori stanno affrontando un doppio colpo: l'aumento dei costi del capitale e la scarsa liquidità del mercato", ha detto Magdelinic.

DEBITO AZIENDALE

I costi di indebitamento per le aziende sono stati mandati alle stelle dal pacchetto non finanziato di 45 miliardi di sterline (52 miliardi di dollari) di tagli fiscali annunciato dal governo dell'ex Primo Ministro Liz Truss a settembre.

Sebbene il nuovo piano fiscale di Sunak sia previsto per il 17 novembre, i costi dei prestiti aziendali denominati in sterline rimangono vicini ai massimi pluriennali, con la Banca d'Inghilterra che ha alzato i tassi d'interesse al 3% nel tentativo di contenere l'inflazione, mettendo in guardia dal rischio di una recessione di due anni.

L'indice ICE BofA sterling non-gilt, che misura i prezzi del debito investment-grade, ha toccato il mese scorso il minimo dal 2009 ed è sceso di circa il 20% quest'anno.

Il calo della sterlina ai minimi storici rispetto al dollaro ha solo aggravato il problema per le aziende britanniche.

La metà di tutti i prestiti delle società non finanziarie del Regno Unito è in dollari, per un totale di circa 350 miliardi di sterline (399,5 miliardi di dollari), secondo S&P Global.

Tuttavia, c'è un aspetto positivo. Le esigenze di rifinanziamento delle aziende non finanziarie sono modeste fino al 2023, ha aggiunto l'agenzia di rating.

STERLINA E FTSE 250 IN TANDEM

Quest'anno, l'indice FTSE 250, che è ricco di settori che importano beni e vendono prodotti a livello nazionale, ha mostrato la più consistente correlazione positiva con la sterlina in quasi un decennio, il che significa che è più probabile che i due si muovano di pari passo.

Simon Keane, specialista in azioni della banca d'investimento Schroders, ha confrontato la performance delle aziende britanniche a piccola capitalizzazione con le controparti FTSE 100 blue-chip, che tendono a contabilizzare gran parte dei loro ricavi in dollari, e ha riscontrato che il divario tra loro è il più ampio degli ultimi 30 anni.

Ma non è tutto negativo, ha detto Keane.

"Il fatto che le small-cap britanniche abbiano sottoperformato di quasi il 30% è statisticamente raro", ha detto.

"Una sottoperformance così drammatica è stata anche, in media, un precursore di un periodo di forte sovraperformance rispetto al FTSE 100".

Redha di PineBridge ha detto che rivaluterà le azioni britanniche l'anno prossimo, perché prevede che le azioni europee e statunitensi raggiungeranno un minimo nella prima metà del 2023.

Stephane Ekolo, stratega azionario presso l'agente di cambio Tradition, è altrettanto cauto.

"Tenendo conto dello stato in cui si trova l'economia britannica in questo momento, starei alla larga dalle small-cap britanniche", ha detto.

(1 dollaro = 0,8760 sterline)


ę MarketScreener con Reuters 2022
Titoli citati nell'articolo
Variaz.UltimoVar. 1gen
BARRATT DEVELOPMENTS PLC 1.57%465.9 Prezzo in differita.17.41%
J D WETHERSPOON PLC 4.70%468 Prezzo in differita.5.36%
PAGEGROUP PLC 1.57%452 Prezzo in differita.-1.99%
PERSIMMON PLC 2.56%1443.5 Prezzo in differita.18.61%
TAYLOR WIMPEY PLC 1.63%118.8 Prezzo in differita.16.87%
WIZZ AIR HOLDINGS PLC -2.00%2740 Prezzo in differita.43.87%
Tutte le notizie su BARRATT DEVELOPMENTS PLC
23/01Jefferies taglia Berkeley; HSBC taglia St James's
AN
23/01I titoli azionari aprono in rialzo; la BCE falcidia l'euro
AN
16/01Il FTSE 100 allunga la striscia di vittorie con un record in vista
AN
16/01Azioni ferme in vista della decisione della BoJ e dell'inflazione nel Regno Unito
AN
13/01Le azioni di Dialight sono in calo a causa delle entrate di dicembre inferiori alle asp..
AN
13/01Dialight inizia la ricerca di un nuovo Presidente permanente
MT
13/01Taylor Wimpey nel Regno Unito segnala la debolezza del mercato immobiliare a causa dell..
MR
12/01Il raffreddamento dell'inflazione negli Stati Uniti, i costruttori edili sollevano il F..
AN
12/01UBS taglia Beazley; a Berenberg piacciono Rio e BHP
AN
11/01Le vendite di Barratt Developments diminuiscono a causa del rallentamento del mercato i..
AN
Altre news
Raccomandazioni degli analisti su BARRATT DEVELOPMENTS PLC
Altre raccomandazioni
Dati finanziari
Fatturato 2023 5 310 M 6 575 M 6 057 M
Risultato netto 2023 683 M 845 M 779 M
Liqui. netta 2023 980 M 1 214 M 1 118 M
P/E ratio 2023 6,92x
Rendimento 2023 7,33%
Capitalizzazione 4 615 M 5 714 M 5 264 M
VS / Fatturato 2023 0,68x
VS / Fatturato 2024 0,78x
N. di dipendenti 6 837
Flottante 99,4%
Grafico BARRATT DEVELOPMENTS PLC
Durata : Periodo :
Barratt Developments PLC: grafico analisi tecnica Barratt Developments PLC | MarketScreener
Grafico a schermo intero
Trend analisi tecnica BARRATT DEVELOPMENTS PLC
Breve TermineMedio TermineLungo Termine
TrendRialzistaNeutraleNeutrale
Evoluzione del Conto dei Risultati
Consensus
Vendita
Buy
Raccomandazione media Buy
Numero di analisti 19
Ultimo prezzo di chiusura 465,90 GBX
Prezzo obiettivo medio 495,12 GBX
Differenza / Target Medio 6,27%
Revisioni EPS
Dirigenti e Amministratori
David Fraser Thomas Group Chief Executive Officer & Executive Director
Mike Scott Chief Financial Officer & Executive Director
John Murray Allan Non-Executive Chairman
Steven John Boyes Deputy CEO, COO & Executive Director
Jock Fyfe Lennox Senior Independent Director
Settore e Concorrenza
Var. 1genCapi. (M$)
BARRATT DEVELOPMENTS PLC17.41%5 714
D.R. HORTON, INC.8.28%33 144
DAIWA HOUSE INDUSTRY CO., LTD.2.24%15 756
SEKISUI HOUSE, LTD.6.88%12 710
PULTEGROUP, INC.15.02%11 988
PIK-SPECIALIZED HOMEBUILDER0.00%7 162