(Novità: titolo, voce, opinione dell'analista.)

FRANKFURT (dpa-AFX) - Una sanzione giudiziaria significativamente ridotta per Bayer non ha entusiasmato gli investitori del gruppo farmaceutico e agrochimico mercoledì. Nelle contrattazioni della tarda mattinata, le azioni erano in rialzo dello 0,7 percento a 28,53 euro, guadagnando solo poco più del DAX, che era in rialzo dello 0,6 percento circa.

All'inizio delle contrattazioni, le azioni erano salite fino al 2,9 percento, ma poi sono rapidamente scese. Per l'anno in corso, il prezzo delle azioni è ancora in calo di ben il 15 percento. Dalla fine di gennaio, il prezzo delle azioni non è riuscito a superare in modo duraturo la soglia dei 30 euro.

Il gruppo farmaceutico e agrochimico deve pagare molto meno del previsto in una disputa legale sul diserbante Roundup a base di glifosato. Un tribunale di Philadelphia ha ridotto i danni da 2,25 miliardi di dollari USA a 400 milioni di dollari USA. Si tratta dell'importo più alto dall'inizio dei processi sui presunti rischi di cancro del diserbante glifosato nel 2018. Bayer intende fare appello.

Nonostante la riduzione dell'ammenda, gli oneri associati al Roundup sono ancora troppo grandi per il Gruppo nel suo complesso, perché gli investitori si sentano sollevati, ha detto un trader in una prima reazione di questa mattina.

Un altro borsista ha definito la decisione del tribunale non sorprendente, in quanto il risarcimento danni di 2,25 miliardi di dollari era "insolitamente alto". Tuttavia, sarebbe inopportuno dare il via libera, visto l'elevato numero di cause legali ancora in corso e dall'esito incerto.

Anche l'analista di Goldman Sachs James Quigley ritiene che la riduzione della sanzione sia in linea con le aspettative. Una riduzione di circa l'80% è già stata effettuata in altri casi./edh/bek/men