BERLINO (dpa-AFX) - Le restrizioni sull'uso del diserbante glifosato continueranno ad essere applicate in Germania dopo la sua ri-autorizzazione da parte dell'UE. Lo stabilisce un regolamento del Ministro federale dell'Agricoltura Cem Özdemir (Verdi), che il Bundesrat ha approvato venerdì con alcuni emendamenti. Secondo l'ordinanza, è vietato l'uso nei giardini domestici e negli orti e nelle aree di protezione delle acque. In agricoltura, i trattamenti di pre-semina e post-raccolta sui campi e l'uso diffuso sui prati rimangono vietati. L'ordinanza sostituisce in modo permanente un'ordinanza temporanea di emergenza.

Una raccomandazione della Commissione Agricoltura di escludere le aree di protezione dell'acqua dal divieto di applicazione non ha ottenuto la maggioranza nella Camera di Stato. Il Ministero ha spiegato che aggiornando le disposizioni esistenti, gli agricoltori potranno contare su regole collaudate sull'uso dell'erbicida totale. Allo stesso tempo, si garantirà che il glifosato non venga utilizzato in aree dove la natura è particolarmente sensibile o dove le risorse naturali richiedono una protezione speciale, come ad esempio nelle aree di protezione delle acque.

L'ordinanza di emergenza aveva revocato un divieto nazionale sul glifosato che doveva entrare in vigore il 1° gennaio 2024 e che non era più legalmente valido con la rinnovata approvazione dell'UE. Anche altre restrizioni in scadenza sono state mantenute in via transitoria. La Commissione UE aveva esteso l'autorizzazione di dieci anni fino al 2033. L'autorità ha preso la decisione dopo che non c'era una maggioranza a favore o contro tra gli Stati membri dell'UE. La Germania si è astenuta.

Tra le altre cose, c'è una controversia sul fatto che il glifosato possa essere cancerogeno. Ci sono anche rischi per l'ambiente. Un'ampia indagine dell'Autorità europea per la sicurezza alimentare (Efsa) ha recentemente rilevato l'assenza di rischi inaccettabili, ma ha evidenziato lacune nei dati in diverse aree./sam/DP/mis