BHP Group Limited (ASX:BHP) non farà un'offerta ferma per Anglo American plc (LSE:AAL), affermando che il suo obiettivo si è rifiutato di fornire le informazioni chiave richieste. La conferma che non procederà è arrivata poche ore dopo che Anglo ha respinto la richiesta di BHP di avere più tempo per finalizzare un'offerta di acquisto, affermando che l'ultima proposta di BHP non affrontava l'elevata complessità e il rischio. L'Amministratore delegato di BHP, Mike Henry, ha dichiarato questa mattina che BHP si è impegnata a rispettare il suo Capital Allocation Framework e a mantenere un approccio disciplinato alle fusioni e alle acquisizioni.

"Pur ritenendo che la nostra proposta per Anglo American fosse un'opportunità convincente per far crescere efficacemente la torta di valore per entrambi gli azionisti, non siamo stati in grado di raggiungere un accordo con Anglo American sui nostri punti di vista specifici relativi al rischio normativo sudafricano e ai costi", ha dichiarato. Henry ha aggiunto che Anglo non ha fornito tutte le informazioni richieste da BHP. "Nonostante il tentativo di impegnarci in modo costruttivo e le numerose richieste, non siamo stati in grado di ottenere da Anglo American le informazioni chiave necessarie per formulare misure per affrontare il rischio in eccesso che percepiscono", ha detto.

Henry ha anche ribadito la sua fiducia che "lavorando insieme ad Anglo American, avremmo potuto ottenere tutte le approvazioni normative necessarie, anche in Sudafrica". BHP ha tentato di mantenere viva la sua proposta di acquisizione annunciando un pacchetto di misure socio-economiche il 29 maggio 2024, volto a rispondere alle preoccupazioni sollevate da Anglo. Anglo è rimasta indifferente a questo aggiornamento.

"Complessivamente, BHP non ha affrontato le preoccupazioni fondamentali del Consiglio di Amministrazione relative al rischio di esecuzione sproporzionato associato alla struttura proposta e al valore che in ultima analisi verrebbe fornito agli azionisti di Anglo American", ha dichiarato Anglo. Ha detto che durante la notte le misure socio-economiche proposte da BHP erano limitate nella portata, nell'impatto e nella durata. "Questo approccio non affronta sufficientemente il fatto che gli azionisti di Anglo American sopporterebbero rischi e incertezze di esecuzione e di valore sproporzionati per un periodo prolungato", ha aggiunto Anglo.

Ha osservato che, nel corso del suo impegno, BHP ha continuato a ribadire la sua convinzione che i rischi della sua complessa struttura di acquisizione non fossero rilevanti. "Tuttavia (BHP) ha ripetutamente e costantemente affermato, sia pubblicamente che durante gli incontri, di non essere disposta a modificare la struttura proposta per assumere questi rischi". Nell'aggiornamento di ieri, BHP non ha modificato i termini chiave della sua proposta di acquisizione basata su scrip, che valutava Anglo a 74 miliardi di dollari USA. Ha invece proposto una serie di misure per rispondere alle preoccupazioni di Anglo, in particolare per quanto riguarda l'impatto sul Sudafrica.

Le misure specifiche proposte da BHP includevano la condivisione dei costi dell'aumento della proprietà dei dipendenti sudafricani di Anglo American Platinum Limited (JSE:AMS) (Anglo Platinum) e Kumba Iron Ore Limited (JSE:KIO) (Kumba Iron) - le due attività che Anglo doveva cedere come condizione preliminare alla proposta di BHP. BHP ha sostenuto che il governo, l'economia e le comunità sudafricane trarrebbero chiari vantaggi dal fatto che Anglo Platinum e Kumba Iron diventino entità autonome quotate alla borsa di Johannesburg. Ha proposto di istituire un Centro di Eccellenza Mineraria per sostenere la R&S, la formazione e la promozione del Sudafrica come destinazione mineraria di primo piano.

Gli attuali livelli di occupazione saranno mantenuti presso la sede di Anglo a Johannesburg per almeno tre anni e BHP manterrà i finanziamenti per gli impegni caritatevoli di Anglo in Sudafrica. "BHP è fiduciosa che le misure proposte al Consiglio di amministrazione di Anglo American forniscano un percorso praticabile per risolvere le questioni sollevate da Anglo American e sosterranno le approvazioni normative sudafricane", ha dichiarato ieri. "BHP ha preso in considerazione le transazioni precedenti al mercato e ritiene che i rischi siano quantificabili e gestibili.

"BHP ha già calcolato i costi associati a questi rischi nel rapporto di offerta della sua proposta".