Il principale indice azionario canadese è sceso a un minimo di quasi due mesi giovedì, appesantito dai cali dei titoli finanziari e legati alle materie prime, in quanto gli investitori temono che la Federal Reserve mantenga i tassi di interesse elevati più a lungo di quanto previsto in precedenza.

L'indice composito S&P/TSX della Borsa di Toronto ha chiuso in calo di 263,44 punti, pari all'1,2%, a 21.698,11, il livello di chiusura più basso dal 17 aprile.

La Federal Reserve mercoledì ha ridotto il numero di tagli dei tassi previsti per quest'anno e ha aumentato il tasso "neutrale" di lungo periodo necessario per tenere sotto controllo l'inflazione e mantenere una crescita costante.

La banca centrale statunitense sta cercando di comunicare che "torneremo ad un ambiente di tassi di interesse più normalizzato rispetto alla 'la-la land' in cui abbiamo vissuto prima dei rialzi dei tassi", ha detto Michael Sprung, presidente di Sprung Investment, riferendosi al termine colloquiale per indicare un mondo da sogno.

I tassi di interesse erano rimasti a livelli storicamente bassi negli anni successivi alla crisi finanziaria globale, fino a quando le principali banche centrali non hanno iniziato ad aumentare i tassi in modo aggressivo nel 2022 per domare l'inflazione.

Tassi di interesse più elevati riducono il valore per gli investitori dei flussi di cassa attesi che le aziende dovrebbero produrre.

"Il mondo deve adattarsi a un regime di valutazione più normalizzato. Penso che sarà un aggiustamento difficile da fare per le persone", ha detto Sprung.

I settori sensibili ai tassi d'interesse, come le utility, l'immobiliare e i finanziari, rappresentano il 35% della ponderazione del mercato di Toronto.

I finanziari sono scesi dell'1,3% e l'energia è scesa del 3,1%, con un calo del 3,8% per le azioni di Cenovus Energy Inc.

Il gruppo dei materiali, che comprende i minatori di metalli e le società di fertilizzanti, ha perso l'1,8% a causa del calo dei prezzi dell'oro e del rame.

BlackBerry Ltd è stata tra i maggiori ribassisti, con le azioni della società di software che sono scese del 9,2% ai minimi da quasi tre mesi. (Relazioni di Fergal Smith a Toronto e di Nikhil Sharma e Shristi Achar A a Bengaluru; Redazione di Shreya Biswas e Deepa Babington)