L'Ufficio federale tedesco per i cartelli ha dato il via libera alle case automobilistiche Volkswagen, BMW e Mercedes, nonché al gruppo siderurgico ThyssenKrupp, per negoziare congiuntamente alcuni diritti di brevetto sui telefoni cellulari.

L'Ufficio Federale del Cartello ha autorizzato il lancio del "Gruppo di Negoziazione Licenze Automotive", ha annunciato lunedì. Il gruppo è aperto ad altre aziende dell'industria automobilistica.

L'utilizzo del 4G o del 5G negli smartphone o nelle automobili richiede la concessione di licenze per migliaia di brevetti, ha dichiarato Andreas Mundt, Capo dell'Ufficio Federale dei Cartelli. Non ci sono grandi obiezioni al gruppo di negoziazione, purché sia limitato agli standard non specifici per il settore automobilistico e rimanga aperto ad altri membri. L'industria automobilistica rappresenta solo meno del 15% delle licenze di telefonia mobile corrispondenti, e i costi di licenza per i brevetti in questione rappresentano solo una piccola parte dei costi di produzione di un veicolo, ha spiegato l'Ufficio del Cartello nella sua decisione.

I brevetti che le aziende vogliono ora concordare di utilizzare congiuntamente sono i cosiddetti brevetti standard-essenziali (SEP), senza il cui utilizzo un determinato standard come il 4G o il 5G non può essere integrato in un prodotto. Secondo l'Ufficio Cartelli, i proprietari di questi brevetti sono obbligati a concedere licenze a condizioni eque. Tuttavia, si verificano continuamente lunghe controversie legali sulle condizioni di licenza.

(Relazione di Christina Amann. A cura di Olaf Brenner. Per qualsiasi domanda, la preghiamo di contattare la nostra redazione all'indirizzo Berlin.Newsroom@thomsonreuters.com (per la politica e l'economia) o Frankfurt.Newsroom@thomsonreuters.com (per le aziende e i mercati).