Le esportazioni di petrolio attraverso l'oleodotto Baku-Tbilisi-Ceyhan (BTC), che va dall'Azerbaigian alla Turchia passando per la Georgia, sono diminuite del 3,6% su base annua nel periodo gennaio-maggio 2024, attestandosi a 11,986 milioni di tonnellate metriche, ha dichiarato venerdì il Comitato Statale di Statistica dell'Azerbaigian.

L'oleodotto BTC viene utilizzato per esportare il petrolio dei giacimenti azeri, Chirag e Guneshli, gestiti da BP.

Il transito totale di petrolio dell'Azerbaigian nel periodo gennaio-maggio è stato di 15,971 milioni di tonnellate, di cui il 75,1% è transitato attraverso il BTC.

Il volume del petrolio di transito proveniente da altri Paesi come il Kazakistan e il Turkmenistan attraverso il BTC è salito a 2,237 milioni di tonnellate nel periodo, rispetto ai 1,948 milioni di tonnellate dell'anno precedente, secondo i dati. (Relazione di Nailia Bagirova; Redazione di Jan Harvey)