I tre indici principali di Wall Street erano destinati ad aprire in rialzo mercoledì, mentre i rendimenti del Tesoro sono scesi ai minimi di molti mesi, grazie al crescente ottimismo per un taglio dei tassi di interesse da parte della Federal Reserve il prossimo anno.

Gli indici di Wall Street hanno chiuso marginalmente in rialzo martedì, dopo che il Governatore della Fed Christopher Waller, considerato un falco, ha accennato ad una riduzione dei tassi di interesse nei prossimi mesi, se l'inflazione continuerà a diminuire.

Altri commenti positivi simili hanno fatto crollare i rendimenti del Tesoro, con il rendimento del titolo di riferimento a 10 anni che ha toccato un minimo di oltre due mesi al 4,3090%.

Il calo dei rendimenti degli investimenti a reddito fisso, che rendono le azioni più attraenti, ha sollevato i titoli delle megacap, con Nvidia , Tesla e Alphabet in rialzo tra lo 0,6% e l'1,2% nelle contrattazioni pre-mercato.

"I mercati stanno iniziando ad adattarsi all'idea che ci sarà effettivamente un atterraggio morbido e che i tassi di interesse più bassi o stabili prevarranno per tutto il 2024", ha detto Peter Andersen, fondatore di Andersen Capital Management a Boston.

Andersen ha affermato che le forti cifre del PIL, la seconda stima rilasciata all'inizio della giornata, si aggiungono alla narrativa dell'atterraggio morbido - in cui la Fed riesce ad evitare una recessione - e sosterranno un forte rally di fine anno.

Gli ultimi dati sul PIL hanno mostrato che l'economia statunitense nel terzo trimestre è cresciuta più velocemente di quanto si pensasse inizialmente.

I trader attendono ora il rilascio del "Beige Book", un'istantanea dell'economia statunitense, alle 14.00 ET, e l'indice della spesa per consumi personali (PCE) - l'indicatore dell'inflazione preferito dalla Fed - previsto per giovedì, per avere ulteriori indicazioni su come l'economia sta affrontando le condizioni monetarie restrittive.

L'attenzione si concentrerà anche su eventuali commenti sulla politica da parte del Presidente della Fed di Richmond, Thomas Barkin, in un'intervista alle 10:00 ET.

Gli operatori del mercato monetario hanno completamente prezzato una pausa nel rialzo dei tassi nella prossima riunione di dicembre, mentre le scommesse sui tagli dei tassi a partire da marzo sono salite al 44,5% dal 34,6% di un giorno prima, secondo lo strumento FedWatch del CME Group.

Alle 8:42 a.m. ET, gli e-minis del Dow erano in rialzo di 115 punti, pari allo 0,32%, gli e-minis dello S&P 500 erano in rialzo di 21 punti, pari allo 0,46%, e gli e-minis del Nasdaq 100 erano in rialzo di 94,5 punti, pari allo 0,59%.

Tra i singoli titoli, General Motors è salita dell'8,6% prima della campana, in quanto la casa automobilistica ha dichiarato che riacquisterà 10 miliardi di dollari in azioni e aumenterà il suo dividendo del 33%.

Dollar Tree è scivolato dell'1,3% dopo che il rivenditore ha ridotto le previsioni di vendita per l'intero anno.

CrowdStrike Holdings ha guadagnato il 2,8% dopo che l'azienda ha previsto un fatturato per il quarto trimestre superiore alle stime della Borsa, grazie alla domanda di offerte di cybersicurezza.

NetApp ha fatto un balzo del 10,5% dopo che la piattaforma di gestione dei dati basata sul cloud ha alzato le sue previsioni di profitto annuale, grazie alla domanda resiliente delle sue soluzioni di dati basate sul cloud. (Relazioni di Shristi Achar A e Amruta Khandekar a Bengaluru; Redazione di Shinjini Ganguli)