Il consiglio di cinque membri della Federal Deposit Insurance Corp intende votare giovedì per declassare il suo rating sui sistemi di gestione dei dati di Citigroup a "carenza" da "insufficienza", come ha riferito lunedì il Wall Street Journal.

La Federal Reserve degli Stati Uniti e la FDIC nel 2022 avevano identificato una carenza nel cosiddetto "testamento biologico" di Citi, che dettaglia il modo in cui l'azienda sarebbe stata liquidata in caso di fallimento.

I regolatori bancari avevano affermato che i problemi nella governance dei dati di Citi avrebbero potuto influire negativamente sulla sua capacità di produrre dati tempestivi e accurati durante un periodo di stress finanziario e avevano chiesto alla banca di intraprendere azioni urgenti per correggere il suo piano di risoluzione.

Tuttavia, non si prevede che la Fed si unisca alla FDIC nell'intensificare le sue preoccupazioni sul piano della banca, ha detto il rapporto, citando persone che hanno familiarità con la questione.

"Disponiamo di rigorosi stress test a livello aziendale e di processi di pianificazione della risoluzione e lavoriamo sempre per migliorare e rafforzare queste capacità", ha dichiarato Citi in un comunicato.

"Il nostro bilancio e la nostra salute finanziaria rimangono forti, con alti livelli di capitale, liquidità e riserve. Continuiamo ad essere fiduciosi che Citi possa essere risolta senza l'utilizzo di fondi dei contribuenti o un impatto negativo sul sistema finanziario", ha detto la banca.

La FDIC ha rifiutato di commentare. (Servizio di Pritam Biswas a Bengaluru; Redazione di Shilpi Majumdar)