Un tribunale russo ha ordinato il sequestro di 51,8 milioni di euro (56 milioni di dollari) di beni della Landesbank Baden-Wuerttemberg (LBBW) della Germania, come risulta dai documenti del tribunale, nell'ambito di una causa legata ad un progetto di gas interrotto.

LBBW, che ha rifiutato di commentare, era uno dei finanziatori garanti nell'ambito di un contratto per la costruzione di un impianto di lavorazione del gas in Russia con la tedesca Linde, che è stato interrotto a causa delle sanzioni occidentali.

Quando il progetto è stato interrotto, RusChemAlliance, una joint venture con sede a San Pietroburgo e posseduta al 50% dal gigante russo del gas Gazprom, aveva versato un anticipo di 2 miliardi di euro sul contratto da 10 miliardi di euro, secondo il sito web della Corte Suprema britannica.

RusChemAlliance ha intentato cause analoghe contro Deutsche Bank, Commerzbank e l'italiana UniCredit. (Segnalazione di Reuters; Scrittura di Alexander Marrow)