Login
E-mail
Password
Mostra password
Ricorda
Password dimenticata?
Iscriviti gratuitamente
Registrazione
Registrazione
Parametri
Parametri
Quotazioni dinamiche 
OFFON
  1. Home
  2. Azioni
  3. Svizzera
  4. Swiss Exchange
  5. Credit Suisse Group AG
  6. Notizie
  7. Riassunto
    CSGN   CH0012138530

CREDIT SUISSE GROUP AG

(CSGN)
RiassuntoQuotazioniGraficiNotizieRatingAgendaSocietąFinanzaConsensusRevisioniDerivati 
RiassuntoTutte le notizieRaccomandazione analistiAltre lingueComunicati stampaPubblicazioni ufficialiNotizie del settoreAnalisi MarketScreener

Spie e menzogne: i regolatori fanno il giro del Credit Suisse

20-10-2021 | 16:16
FILE PHOTO: A Credit Suisse sign is seen on the exterior of their Americas headquarters in the Manhattan borough of New York City

Credit Suisse ha ingannato le autorità sullo spionaggio del suo personale e ha mentito agli investitori su un prestito corrotto al Mozambico, hanno detto i regolatori, dipingendo un quadro desolante del decadimento culturale della banca globale.

Le multe pesanti annunciate in ritardo martedì dai regolatori britannici e statunitensi nel caso del Mozambico, così come un raro rimprovero da parte dei regolatori svizzeri sul caso dello spionaggio, segnano un basso livello per una banca svizzera che una volta era un pilastro dell'economia.

Il Credit Suisse, che ha portato il banchiere esperto Antonio Horta-Osario come presidente in aprile per fermare il marcio, ha detto in risposta che ha condannato lo spionaggio e ha preso misure "decisive" per migliorare la sua governance e rafforzare la conformità.

Ciononostante, gli scandali, insieme alle pesanti perdite dovute al crollo del family office americano Archegos e al colpo inferto ai clienti della banca dalla scomparsa del finanziere britannico Greensill, hanno stimolato il dibattito sul rafforzamento dei controlli bancari svizzeri.

"Gli scandali espongono un problema culturale", ha detto Gerhard Andrey, un legislatore del Partito Verde nel parlamento svizzero che sta spingendo per una regolamentazione più rigida. "Abbiamo bisogno di più potere per affrontare i vertici di queste banche, che escono sempre indenni da questi scandali".

Vincent Kaufmann, amministratore delegato del consulente d'investimento svizzero Ethos, ha invitato mercoledì il Credit Suisse a ritirare i bonus pagati ai manager coinvolti nei vari scandali e a considerare la possibilità di intraprendere azioni legali contro di loro.

Martedì, il Credit Suisse è stato sanzionato per 547 milioni di dollari dalle autorità di regolamentazione britanniche e statunitensi per i prestiti segreti al Mozambico, la cui scoperta ha spinto i donatori a ritirare il sostegno al paese dell'Africa meridionale e ha innescato il suo collasso economico.

Il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti (DOJ) ha detto che il Credit Suisse ha nascosto la vera natura dei prestiti, che erano destinati a pagare una flotta di pesca del tonno, compreso il pagamento di 200 milioni di dollari in tangenti ai suoi banchieri e funzionari governativi in Mozambico.

"Credit Suisse, attraverso la sua filiale nel Regno Unito, si è impegnata in una cospirazione criminale globale per frodare gli investitori", ha detto il procuratore Breon Peace nella dichiarazione del DOJ.

Il DOJ ha detto che Credit Suisse dovrebbe pagare alle autorità di regolamentazione britanniche e statunitensi 475 milioni di dollari, dopo aver preso in considerazione l'accreditamento e altre risoluzioni.

Parlando per il procuratore generale del Mozambico, Keith Oliver dello studio legale Peters & Peters ha detto che è stato un "passo importante verso l'ottenimento del pieno risarcimento per il popolo del Mozambico" e il paese porterà i responsabili davanti alla giustizia.

"OSSERVAZIONE INGIUSTIFICATA

La serie di scandali al Credit Suisse ha scosso la fiducia nella banca svizzera fondata per finanziare la costruzione della rete ferroviaria della nazione che attraversa le Alpi.

Gli azionisti hanno disertato la banca dopo la sfilza di brutti titoli e una performance tiepida. Le sue azioni sono scese del 14% quest'anno, mentre l'indice svizzero delle blue chip è salito dell'11%.

Separatamente, i regolatori svizzeri hanno accusato martedì il Credit Suisse di averli ingannati sulla portata dello spionaggio che la banca stava intraprendendo in uno scandalo che ha costretto l'anno scorso a lasciare l'amministratore delegato Tidjane Thiam.

La crisi è scoppiata quando Iqbal Khan, ex gestore patrimoniale del Credit Suisse, che aveva disertato per il rivale svizzero UBS, ha affrontato un detective privato che lo seguiva nel centro di Zurigo.

Quando sono venuti alla luce ulteriori dettagli, un investigatore privato coinvolto nello scandalo si è suicidato, intensificando la protesta. Credit Suisse, tuttavia, ha ripetutamente minimizzato questo e un altro episodio di spionaggio come incidenti isolati.

Ma l'autorità svizzera di vigilanza dei mercati finanziari FINMA ha detto martedì che la banca ha pianificato operazioni di spionaggio in sette occasioni tra il 2016 e il 2019, e ha eseguito la maggior parte di esse.

Ha detto che la banca ha cercato di coprire le sue tracce utilizzando servizi di messaggistica esterna e "fatture rudimentali". Ha detto che diversi membri del comitato esecutivo sono stati informati dello spionaggio pianificato su un dipendente in Asia nel 2019.

Criticando la banca per gravi carenze nella sua governance, la FINMA ha detto di aver avviato un procedimento di esecuzione contro tre persone.

La banca si è rammaricata di non aver "garantito che tutte le informazioni rilevanti fossero prontamente disponibili" alla FINMA e ha condannato qualsiasi "osservazione ingiustificata".

Gli scandali hanno fatto infuriare i funzionari della FINMA, che faticano a chiedere conto ai banchieri perché le regole svizzere permettono loro di sanzionare i direttori solo se sono direttamente coinvolti in atti illeciti, piuttosto che per le mancanze manageriali generali.

Nonostante più di 15 miliardi di dollari di svalutazioni e sanzioni negli ultimi anni al Credit Suisse, gli azionisti dissenzienti non sono riusciti a spodestare il presidente Urs Rohner prima che si ritirasse quest'anno.

Cedric Wermuth, un legislatore svizzero del partito socialdemocratico, ha sostenuto le richieste di controlli bancari più severi.

"Avremo più casi come questo in futuro, a meno che non abbiamo una regolamentazione più forte", ha detto.


© MarketScreener con Reuters 2021
Tutte le notizie su CREDIT SUISSE GROUP AG
19:37Le azioni di CVR Energy salgono dopo l'aggiornamento di Credit Suisse
MT
11:15Credit Suisse vince l'appello in tribunale sul pagamento ritardato della compagnia aere..
MT
06/12CREDIT SUISSE GROUP AG: UBS rivede il giudizio che diventa Neutral
MD
06/12Il presidente della FINMA, cane da guardia svizzero, chiede strumenti "nuovi ed efficac..
MT
03/12Credit Suisse ristrutturerà la politica salariale nel 2022, dice il presidente
MT
03/12CORREZIONE: La Commissione europea multa cinque banche per la manipolazione del Forex da ..
MT
02/12La Commissione europea multa Barclays, NatWest, HSBC, Credit Suisse nel caso del cartel..
MT
02/12La Commissione europea multa cinque banche per il cartello del trading sul forex
MT
02/12CREDIT SUISSE GROUP AG: RBC Neutral sul caso
MD
02/12Allreal aumenta l'emissione di obbligazioni a tasso fisso a 272 milioni di dollari
MT
Pił notizie
Raccomandazione degli analisti su CREDIT SUISSE GROUP AG
Pił raccomandazioni
Dati finanziari
Fatturato 2021 22 812 M 24 649 M 21 902 M
Risultato netto 2021 -169 M -183 M -162 M
Indebitamento netto 2021 - - -
P/E ratio 2021 -62,4x
Rendimento 2021 1,24%
Capitalizzazione 21 596 M 23 307 M 20 734 M
Capi. / Fatturato 2021 0,95x
Capi. / Fatturato 2022 1,00x
N. di dipendenti 49 950
Flottante 90,2%
Grafico CREDIT SUISSE GROUP AG
Durata : Periodo :
Credit Suisse Group AG: grafico analisi tecnica Credit Suisse Group AG | MarketScreener
Grafico a schermo intero
Trend analisi tecnica CREDIT SUISSE GROUP AG
Breve TermineMedio TermineLungo Termine
TrendRibassistaNeutraleRibassista
Evoluzione del Conto di Risultati
Consensus
Vendita
Acquisto
Raccomandazione media MANTENERE
Numero di analisti 21
Ultimo prezzo di chiusura 8,95 CHF
Prezzo obiettivo medio 10,89 CHF
Differenza / Target Medio 21,6%
Revisioni EPS
Dirigenti e Amministratori
Thomas Gottstein Chief Executive Officer
David Richard Mathers Chief Financial Officer
António Mota De Sousa Horta-Osorio Chairman
James Walker Chief Operating Officer
Thomas Grotzer Global Head-Compliance
Settore e Concorrenza