(Alliance News) - Diageo PLC ha venduto martedì la sua partecipazione di maggioranza in Guinness Nigeria PLC, che produce e distribuisce Guinness in Nigeria, a Tolaram.

Tolaram è un'azienda con sede a Singapore che gestisce un portafoglio di attività diversificate che comprende i settori del consumo, delle infrastrutture e del fintech in Africa, Asia ed Europa.

Diageo, proprietaria del whisky Johnnie Walker e del gin Tanqueray, ha dichiarato che Tolaram acquisterà la partecipazione del 58% in Guinness Nigeria per un prezzo di NGN81,60 per azione, circa 4,3 pence per azione.

Il prezzo rappresenta un premio del 63% rispetto alla media ponderata dei volumi a 30 giorni.

Diageo ha dichiarato di aver avviato una nuova partnership a lungo termine con Tolaram per accelerare la crescita di Guinness in Nigeria e rimane profondamente impegnata nel Paese.

Diageo manterrà la proprietà del marchio Guinness, ma questo sarà concesso in licenza a Guinness Nigeria a lungo termine, consentendo la sua crescita e il suo sviluppo continui nel Paese sotto la guida di Tolaram.

Diageo ha dichiarato che rimarrà in Nigeria anche attraverso la sua attività internazionale di alcolici premium, interamente controllata.

Il completamento della transazione è previsto per il 2025, in base alle approvazioni normative in Nigeria.

Diageo ha dichiarato che l'operazione è coerente con la sua strategia di operare un modello operativo flessibile e leggero per la birra. Continuerà a guidare il marchio e la strategia di marketing di Guinness in Nigeria, in collaborazione con Guinness Nigeria e Tolaram, ha aggiunto Diageo.

L'amministratore delegato di Diageo, Debra Crew, ha dichiarato: "Sono entusiasta di annunciare la nostra nuova partnership con Tolaram. Guinness è la birra preferita della Nigeria da quasi 75 anni. Tolaram condivide questa passione per la Guinness e per la Nigeria, rendendoli i partner perfetti mentre continuiamo a far crescere la nostra attività e cerchiamo di deliziare ancora più consumatori nel Paese".

Le azioni di Diageo sono scese dello 0,9% a 2.584,50 pence ciascuna a Londra nel primo pomeriggio di martedì.

Di Jeremy Cutler, giornalista di Alliance News

Commenti e domande a newsroom@alliancenews.com

Copyright 2024 Alliance News Ltd. Tutti i diritti riservati.