L'italiana doValue ha accettato di acquistare la rivale Gardant in un'operazione in contanti e azioni, ha dichiarato la più grande società di crediti deteriorati del Paese all'inizio di venerdì, rafforzandosi di fronte al calo del flusso di crediti deteriorati dovuto alla sorprendente salute dei libri di credito delle banche.

Le azioni di doValue sono balzate fino al 9% nei primi scambi, ma hanno tagliato i guadagni per salire del 5%.

I crediti deteriorati delle banche europee si sono mantenuti a livelli molto bassi grazie alle misure di sostegno governativo che hanno attutito gli shock della pandemia e della crisi energetica.

Di fronte alla scarsità di nuove vendite di crediti deteriorati da parte delle banche e all'aumento dei costi di prestito, i collezionisti di debiti hanno subito pressioni per unire le forze.

Il broker Equita ha affermato che l'accordo "ha senso dal punto di vista strategico", in quanto migliora le prospettive del business italiano di doValue e l'attività Unlikely to Pay (UTP) del gruppo.

L'acquisizione, che si concluderà nell'ultimo trimestre dell'anno, dovrebbe aumentare gli utili per azione di doValue nel medio termine.

Il gruppo combinato raggiungerà un fatturato compreso tra 605 milioni di euro (658,78 milioni di dollari) e 625 milioni di euro nel 2026 e un utile core rettificato compreso tra 240 milioni di euro e 255 milioni di euro.

Le sinergie sono stimate fino a 15 milioni di euro all'anno.

IL SOSTEGNO DEGLI INVESTITORI

La componente in contanti ammonterà a 230 milioni di euro, inclusi 50 milioni di euro di debito Gardant. DoValue emetterà nuove azioni, con un premio, per un valore del 20% del gruppo combinato agli azionisti di Gardant.

Il finanziamento includerà un prestito bancario di circa 500 milioni di euro e un'emissione di diritti da 150 milioni di euro a favore degli azionisti esistenti e nuovi.

Gli azionisti chiave delle due società, tra cui Fortress, Elliott e Bain Capital, si sono impegnati a sottoscrivere 82,53 milioni di euro dell'emissione di diritti.

DoValue ha dichiarato che fornirà una politica di payout migliorata al momento del completamento dell'operazione e non pagherà dividendi nel 2025.

Il fondo statunitense Elliott Management, attuale proprietario di Gardant, avrà due rappresentanti nel consiglio di amministrazione di DoValue, che includerà i dirigenti di Gardant. (1 dollaro = 0,9184 euro) (Relazioni di Gnaneshwar Rajan a Bengaluru e Claudia Cristoferi a Milano; Redazione di Janane Venkatraman, Giulia Segreti e Sriraj Kalluvila)