KARLSRUHE (dpa-AFX) - Martedì (ore 9.45), la Corte Federale di Giustizia tedesca annuncerà una sentenza in una lunga disputa legale sulla rete di teleriscaldamento di Stoccarda. In particolare, una delle questioni in gioco è la proprietà della rete: la città o il fornitore di energia EnBW di Karlsruhe. Il motivo della controversia è un contratto scaduto nel 2013 e mai rinnovato. Sulla base del contratto, EnBW ha realizzato la rete di teleriscaldamento e l'ha ampliata fino agli attuali 218 chilometri, per lo più su terreni comunali.

I tribunali di primo grado avevano respinto il ricorso presentato dalla capitale statale per il trasferimento della proprietà degli impianti. Tuttavia, la Corte regionale superiore di Stoccarda ha ordinato alla società energetica di smantellare gli impianti in caso di dubbio. La domanda riconvenzionale dell'EnBW, che mirava a imporre un nuovo contratto con la città per l'utilizzo delle strade, è stata respinta.

Durante l'udienza, il Senato del Cartello ha chiarito che era dubbio se i diritti di proprietà di EnBW sugli impianti fossero scaduti anche dopo la fine del contratto. Doveva inoltre essere chiarito se ci dovesse essere una "procedura trasparente e non discriminatoria" per il futuro funzionamento. La città aveva avviato tale procedura, ma poi l'aveva sospesa. Nel 2016, il consiglio comunale ha deciso che la città stessa sarebbe diventata proprietaria e gestore./asn/DP/ngu