Login
E-mail
Password
Mostra password
Ricorda
Password dimenticata?
Iscriviti gratuitamente
Registrazione
Registrazione
Parametri
Parametri
Quotazioni dinamiche 
OFFON
  1. Home
  2. Azioni
  3. Italia
  4. Borsa Italiana
  5. Eni S.p.A.
  6. Notizie
  7. Riassunto
    ENI   IT0003132476

ENI S.P.A.

(ENI)
RiassuntoQuotazioniGraficiNotizieRatingAgendaSocietąFinanzaConsensusRevisioniDerivati 
RiassuntoTutte le notizieRaccomandazione analistiAltre lingueComunicati stampaPubblicazioni ufficialiNotizie del settoreAnalisi MarketScreener

TOP STORIES ITALIA: Descalzi, Egitto faccia chiarezza su caso Regeni

14-07-2021 | 11:07

ROMA (MF-DJ)--E' necessario "sciogliere il nodo" del caso di Giulio Regeni, "per creare una stabilita' nel Mediterraneo che va ben oltre il rapporto commerciale" tra Italia ed Egitto. Lo ha detto oggi l'amministratore delegato di Eni, Claudio Descalzi, durante un'audizione presso la commissione parlamentare di inchiesta sulla morte di Giulio Regeni.

Descalzi ha spiegato che "anche nel periodo in cui non c'è stato il nostro ambasciatore, sono andato molte volte in Egitto e ogni volta ho ribadito, anche con il presidente al Sisi, la necessità di fare chiarezza e collaborare con l'Italia, per il bene della veritá, dell'Italia e

dell'Egitto. Non si possono lasciare ombre di questo tipo su eventi così

gravi. Mi sono fermato a quello". "Ancora adesso è importante sapere perchè è successa una cosa così grave, soprattutto tra due Paesi che sono amici, che hanno sempre avuto ottime relazioni, commerciali, diplomatiche", ha proseguito il manager.

L'a.d. di Eni ha ripercorso la storia degli ultimi anni del gruppo in Egitto e i rapporti con il Paese, in particolare dal 2015. "Quando noi vinciamo una gara, prendiamo un permesso petrolifero, per il quale non si sa se ci sono risorse, ci dobbiamo prendere il rischio completo, per tutta l'attività è così, non sappiamo cosa c'è sotto terra. Con gli stati abbiamo un rapporto particolare, come societá petrolifera, gli stati ci cercano". Eni in quel periodo veniva da almeno 5-6 anni di fila, come prima società in esplorazione al mondo, con grossi successi, dal Mozambico all'Indonesia, all'Angola, all'Egitto, quindi in questo caso i paesi cercano di attirare questi investimenti".

"In quel periodo -ha spiegato- non c'erano molti investimenti in Egitto. Noi all'inizio 2015 dovevamo prendere la decisione di perforare un possibile campo esplorativo, avevamo vinto questa gara, un investimento a rischio, non avevamo trovato partner. Questo campo era giá stato testato senza trovare nulla, così abbiamo applicato le nostre tecnologie e nel giugno-luglio 2015 abbiamo fatto questa perforazione, molto rischiosa e da soli. Dopo un mese e mezzo, in agosto, abbiamo scoperto il più grosso giacimento mai trovato nel Mediterraneo, un momento importantissimo per noi. Confermava le capacità di Eni a livello mondiale, questo affermava una leadership a livello esplorativo. Abbiamo trovato delle riserve in un momento in cui l'Egitto era diventato importatore di gas e abbiamo dato una nuova luce all'Egitto. A ottobre avevo presentato un piano di sviluppo con un solo pozzo e in quel periodo tutto l'Egitto era concentrato a seguire le nostre indicazioni, anche lo sviluppo è un rischio che si corre. A febbraio abbiamo avviato lo sviluppo".

Altre società, in quel periodo, hanno iniziato a essere "molto

interessate all'Egitto. E' iniziata una fase di nuove gare, e sempre in

quel periodo, abbiamo saputo della tragedia di Regeni, 5-6 mesi dopo la

scoperta di Zohr, e questo è stato un qualcosa di grande difficoltá.

Nell'anno successivo abbiamo incontrato la famiglia, abbiamo cercato di

essere aggiornati, il nostro potere di azione era molto limitato in quanto al nostro ruolo".ù

Ma sul caso Regeni, l'Egitto deve dare una versione "giusta, credibile e oggettiva". "Penso che nel caso Regeni sia corretto andare su fatti

oggetti e fare un'analisi seria e approfondita come quella che stanno

facendo la magistratura e questa commissione", ha aggiunto Descalzi

spiegando che la cosa migliore sia "continuare a insistere per capire cosa è successo". Si tratta, secondo il numero uno di Eni, di sciogliere "un nodo fondamentale per riprendere un rapporto normale di amicizia con

l'Egitto, che è un Paese fondamentale nel contesto arabo e Mediterraneo".

vs

(END) Dow Jones Newswires

July 14, 2021 05:06 ET (09:06 GMT)

Valori citati nell'articolo
Variaz.UltimoVar. 1gen
ENI S.P.A. -0.13%10.884 Prezzo in differita.27.54%
F.I.L.A. - FABBRICA ITALIANA LAPIS ED AFFINI S.P.A. -2.13%9.7 Prezzo in differita.7.74%
WTI -0.31%73.039 Prezzo in differita.49.32%
Tutte le notizie su ENI S.P.A.
13:52ENI S P A: Joule sostiene i giovani imprenditori siciliani con il progetto “Passion..
PU
13:17BORSA: azionario prosegue sotto la parità
DJ
11:15ENERGIA: Descalzi (Eni), caro-bollette? Modificata offerta senza curare domanda
DJ
11:09BORSA: equity debole, bene le banche
DJ
10:58RINNOVABILI: Descalzi (Eni), investimenti stanno rallentando
DJ
10:46BOLLETTE: Descalzi (Eni); bravo Governo, e' stato rapidissimo
DJ
23/09ENI: lancia il suo primo Energy Compact
DJ
23/09ENI: JP Morgan ancora positivo
MD
23/09ENI S P A: lancia il suo primo Energy Compact riconosciuto da UN-Energy e Sustainable Ene..
PU
23/09BORSA: azionario in rialzo, bene Enel
DJ
Pił notizie
Raccomandazione degli analisti su ENI S.P.A.
Pił raccomandazioni
Dati finanziari
Fatturato 2021 69 286 M 81 312 M -
Risultato netto 2021 2 988 M 3 506 M -
Indebitamento netto 2021 16 817 M 19 735 M -
P/E ratio 2021 12,8x
Rendimento 2021 7,88%
Capitalizzazione 38 865 M 45 610 M -
VS / Fatturato 2021 0,80x
VS / Fatturato 2022 0,74x
N. di dipendenti 31 436
Flottante 67,8%
Grafico ENI S.P.A.
Durata : Periodo :
Eni S.p.A.: grafico analisi tecnica Eni S.p.A. | MarketScreener
Grafico a schermo intero
Trend analisi tecnica ENI S.P.A.
Breve TermineMedio TermineLungo Termine
TrendNeutraleRialzistaRialzista
Evoluzione del Conto di Risultati
Consensus
Vendita
Acquisto
Raccomandazione media ACCUMULARE
Numero di analisti 26
Ultimo prezzo di chiusura 10,90 €
Prezzo obiettivo medio 12,11 €
Differenza / Target Medio 11,1%
Revisioni EPS
Dirigenti e Amministratori
Claudio Descalzi Chief Executive Officer, Director & GM
Francesco Gattei Chief Financial Officer
Lucia Calvosa Chairman
Francesca Zarri Director-Technology, Digital, R&D
Giuseppe Ricci Chief Operating Officer-Energy Evolution
Settore e Concorrenza
Var. 1genCapi. (M$)
ENI S.P.A.27.54%45 610
SAUDI ARABIAN OIL COMPANY-0.14%1 862 610
ROYAL DUTCH SHELL PLC22.98%162 202
PETROCHINA COMPANY LIMITED57.92%160 437
TOTALENERGIES SE12.27%122 795
PUBLIC JOINT STOCK COMPANY GAZPROM61.50%111 507