Accedi
Accedi
Oppure accedi con
GoogleGoogle
Twitter Twitter
Facebook Facebook
Apple Apple     
Registrazione
Oppure accedi con
GoogleGoogle
Twitter Twitter
Facebook Facebook
Apple Apple     
  1. Home
  2. Azioni
  3. Italia
  4. Borsa Italiana
  5. Eni SpA
  6. Notizie
  7. Riassunto
    ENI   IT0003132476

ENI SPA

(ENI)
  Rapporto
Tempo reale stimato Tradegate  -  15:07 30/09/2022
10.89 EUR   +0.85%
13:35Save: ad aeroporto Venezia livello 4+ Airport Carbon Accreditation ACI Europe
DJ
08:41Fimer: le colonnine si salvano (MF)
DJ
29/09Eni: iniziativa 'Prosumer Road' prosegue in stabilimento Versalis Mantova
DJ
RiassuntoQuotazioniGraficiNotizieRatingCalendarioSocietąFinanzaConsensusRevisioniDerivatiFondi 
RiassuntoTutte le notizieRaccomandazione analistiAltre lingueComunicati stampaPubblicazioni ufficialiNotizie del settoreAnalisi MarketScreener

Esclusivo - PDVSA sospende le spedizioni di petrolio in cambio di debito in Europa, vuole scambi di prodotti

12-08-2022 | 21:06
FILE PHOTO: An oilfield worker walks next to pipelines at PDVSA's Jose Antonio Anzoategui industrial complex in the state of Anzoategui

Il Venezuela ha sospeso le nuove spedizioni di greggio verso l'Europa nell'ambito di un accordo "petrolio in cambio di debito" e ha chiesto all'Eni italiana e alla Repsol spagnola di fornirgli carburante in cambio di futuri carichi, hanno detto tre persone che hanno familiaritą con la questione.

La compagnia petrolifera venezuelana PDVSA non è più interessata agli accordi petrolio-per-debito che il Dipartimento di Stato americano ha autorizzato a maggio, hanno detto le fonti, che hanno permesso alla compagnia statale di riprendere le spedizioni in Europa dopo una sospensione di due anni causata dalle sanzioni statunitensi.

Washington ha autorizzato le spedizioni a condizione che i proventi del carico fossero utilizzati per pagare il debito accumulato da PDVSA nei confronti delle joint venture con Eni e Repsol.

"PDVSA vuole tornare agli swap di petrolio, e questo non è ancora possibile", ha detto una persona coinvolta nei carichi precedentemente consegnati in Europa. "Non c'è alcun interesse per gli accordi petrolio-per-debito".

Le spedizioni di petrolio venezuelano, in particolare quelle inviate alle raffinerie in Spagna, hanno aiutato l'Europa a ridurre gli acquisti di petrolio russo dopo l'invasione dell'Ucraina. Ma i termini dell'accordo non hanno fornito la liquidità necessaria o il carburante a PDVSA, le cui raffinerie stanno lottando per produrre benzina e diesel dopo anni di investimenti insufficienti e mancanza di riparazioni.

PDVSA, Eni, Repsol e il Dipartimento di Stato americano non hanno risposto immediatamente alle richieste di commento.

Secondo i programmi di spedizione di PDVSA, non ci sono finestre di carico assegnate a Eni o Repsol per i carichi diretti in Europa nel mese di agosto, anche se le scorte di greggio diluito (DCO) nel porto di Jose sono salite a quasi 5 milioni di barili all'8 agosto.

PDVSA vuole ottenere carburante in cambio del suo greggio, utilizzando una parte del valore dei carichi per compensare miliardi di dollari di debiti con i partner della joint venture, tra cui Chevron, Eni e Repsol, secondo le fonti.

La rimodulazione dell'accordo potrebbe aiutare la compagnia venezuelana a rianimare le sue operazioni di petrolio extra pesante della Cintura dell'Orinoco, che necessitano di diluenti importati come la nafta pesante, e ad alleviare il deficit di carburante del Paese.

Dallo scorso anno, PDVSA si è affidata principalmente ai diluenti iraniani per trasformare il suo greggio extra pesante in qualità esportabili.

Da giugno, Eni ha ricevuto un totale di 3,6 milioni di barili di greggio diluito venezuelano (DCO), secondo i documenti di PDVSA e i dati di tracciamento delle navi cisterna. La maggior parte di questo volume è stata successivamente consegnata da Eni a Repsol, che ha una capacità maggiore per la raffinazione dei gradi di greggio acido pesante del Paese sudamericano.

L'Amministratore Delegato di Repsol, Josu Jon Imaz, ha dichiarato a fine luglio che il ritorno dei carichi dal Venezuela è una "buona notizia" per le sue raffinerie, in quanto la qualità di questi greggi si adatta perfettamente al suo sistema di raffinazione.

La ripresa delle spedizioni di petrolio verso l'Europa ha aiutato PDVSA a incrementare le vendite a giugno e luglio, con esportazioni complessive che hanno raggiunto i 545.000 barili al giorno (bpd) nel periodo di 60 giorni, secondo i documenti e il monitoraggio delle navi.

I problemi operativi hanno poi annullato l'aumento delle esportazioni. Ma PDVSA prevede di riavviare un terzo upgrader di greggio pesante, presso la joint venture Petromonagas, che aumenterebbe la produzione di greggio e la capacità di esportazione. Il mese scorso, ha ripreso le attività di una stazione di miscelazione del petrolio e di due upgrader che erano stati colpiti da interruzioni di energia e gas.


© MarketScreener con Reuters 2022
Titoli citati nell'articolo
Variaz.UltimoVar. 1gen
CHEVRON CORPORATION -0.69%144.77 Prezzo in differita.23.37%
ENI SPA 1.17%10.918 Prezzo in differita.-11.60%
LONDON BRENT OIL -2.36%86.48 Prezzo in differita.14.15%
POWER SOLUTIONS, LTD. -0.40%2520 Prezzo in differita.7.88%
REPSOL S.A. 0.17%11.745 Prezzo in differita.12.45%
S&P GSCI CRUDE OIL INDEX -1.61%439.7127 Prezzo in tempo reale.8.68%
VESSEL CO., LTD. -0.40%4920 Prezzo di chiusura.38.59%
WTI -1.19%80.609 Prezzo in differita.8.35%
Tutte le notizie su ENI SPA
13:35Save: ad aeroporto Venezia livello 4+ Airport Carbon Accreditation ACI Europe
DJ
08:41Fimer: le colonnine si salvano (MF)
DJ
29/09Eni: iniziativa 'Prosumer Road' prosegue in stabilimento Versalis Mantova
DJ
29/09BORSA: Milano sempre in calo; Leonardo sale, male Mps
DJ
29/09Eni: prosegue allo stabilimento Versalis di Mantova l'iniziativa “Prosumer Road&rdq..
PU
28/09TOP STORIES ITALIA: rigassificatori ma anche rinnovabili contro crisi..
DJ
28/09TOP STORIES ITALIA: Be Charge di Plenitude(Eni) farà una delle più gr..
DJ
28/09Bollette: Assoutenti; situazione esplosiva, verso stangata
DJ
28/09Tim: entra nel progetto Open-es di Eni per obiettivo net zero
DJ
28/09L'unità Eni si aggiudica un contratto per la costruzione di una rete di ricarica ad alt..
MT
Altre news
Raccomandazioni degli analisti su ENI SPA
Altre raccomandazioni
Dati finanziari
Fatturato 2022 115 Mld 112 Mld -
Risultato netto 2022 12 246 M 11 961 M -
Indebitamento netto 2022 10 556 M 10 311 M -
P/E ratio 2022 3,08x
Rendimento 2022 8,14%
Capitalizzazione 37 453 M 36 582 M -
VS / Fatturato 2022 0,42x
VS / Fatturato 2023 0,40x
N. di dipendenti 32 562
Flottante 68,1%
Grafico ENI SPA
Durata : Periodo :
Eni SpA: grafico analisi tecnica Eni SpA | MarketScreener
Grafico a schermo intero
Trend analisi tecnica ENI SPA
Breve TermineMedio TermineLungo Termine
TrendRibassistaNeutraleRibassista
Evoluzione del Conto dei Risultati
Consensus
Vendita
Buy
Raccomandazione media Buy
Numero di analisti 23
Ultimo prezzo di chiusura 10,80 €
Prezzo obiettivo medio 16,47 €
Differenza / Target Medio 52,4%
Revisioni EPS
Dirigenti e Amministratori
Claudio Descalzi COO-Exploration & Production Division
Francesco Gattei Chief Financial Officer
Lucia Calvosa Chairman
Francesca Zarri Director-Technology, Digital, R&D
Giuseppe Ricci Deputy Chief Operating Officer
Settore e Concorrenza
Var. 1genCapi. (M$)
ENI SPA-11.60%36 582
SAUDI ARABIAN OIL COMPANY10.15%2 097 517
SHELL PLC38.21%177 301
PETROCHINA COMPANY LIMITED-7.78%124 802
TOTALENERGIES SE5.99%116 734
EQUINOR ASA47.92%103 569