MONACO (dpa-AFX) - Nella disputa sul corridoio solo approssimativamente previsto per un nuovo elettrodotto, il Ministro dell'Economia della Baviera Hubert Aiwanger è pronto a un incontro con il Primo Ministro della Turingia Bodo Ramelow (Partito di Sinistra). "Naturalmente siamo pronti a qualsiasi dialogo. Ma alla fine non saranno né la Baviera né la Turingia a stabilire il tracciato esatto, bensì i progettisti dell'Agenzia Federale per le Reti, che procederanno secondo un rigido catalogo di criteri", ha dichiarato il leader dei Liberi elettori martedì dopo una riunione di gabinetto a Monaco. Egli ha risposto alla richiesta di Ramelow di avviare colloqui sul tanto criticato elettrodotto P540, che, secondo le informazioni precedenti, attraversa in parte il sud della Turingia.

Aiwanger ha nuovamente respinto le critiche di Ramelow, secondo cui la Baviera avrebbe pianificato il tracciato senza consultare la Turingia: Non è stato il suo tracciato a poter attraversare in parte la Turingia, ha detto. "Lo dico chiaramente e non ho pianificato questo percorso, come vuole incolparmi il signor Ramelow, ma si tratta semplicemente di una proposta di pianificazione dell'Agenzia federale per le reti". Inoltre, non solo la Baviera beneficerebbe della costruzione della linea, ma anche la Turingia se l'energia solare bavarese dovesse arrivare ai consumatori attraverso la linea.

Allo stesso tempo, Aiwanger ha sottolineato che nessuno sa ancora esattamente dove finirà il tracciato. "Si tratta di una linea di confine, una parte significativa della quale si trova ora anche sul territorio della Turingia. Forse durante l'esame dettagliato risulterà chiaro che dovremo andare un po' più a sud e quindi, in alcuni casi, tornare in Baviera", ha sottolineato. È chiaro solo che l'elettrodotto corre direttamente lungo il confine tra Baviera e Turingia. Nessuno sapeva esattamente se il tracciato sarebbe finito "un chilometro sopra o un chilometro sotto". Ramelow dovrebbe quindi "abbassare un po' i toni" nel dibattito.

In una lettera al Primo Ministro Markus Soder (CSU), Ramelow ha recentemente proposto un colloquio tra i rappresentanti dei governi dei due Paesi confinanti. Secondo la lettera di Ramelow, disponibile per l'Agenzia di stampa tedesca, egli auspica "un approccio coordinato tra Turingia e Baviera"./had/DP/mis