GORLEBEN (dpa-AFX) - È in corso la costruzione di un muro di protezione attorno al capannone contenente scorie altamente radioattive per proteggere l'impianto di stoccaggio provvisorio di scorie nucleari di Gorleben, in Bassa Sassonia, ad esempio da attacchi terroristici. Nei prossimi tre o tre anni e mezzo verrà inoltre costruito un nuovo centro di sicurezza, come ha annunciato la Gesellschaft für Zwischenlagerung (BGZ), di proprietà federale, in risposta a una richiesta di informazioni della dpa. La "Elbe-Jeetzel-Zeitung" ha inizialmente riferito dei preparativi per la costruzione.

"La protezione degli impianti di stoccaggio provvisori contro gli attacchi terroristici o gli atti criminali viene costantemente rivalutata e adattata alle mutevoli situazioni di minaccia", ha dichiarato un portavoce della BGZ. Il progetto comprende anche misure di sicurezza informatica e la ristrutturazione della strada di accesso principale.

L'iniziativa dei cittadini di Lüchow-Dannenberg per la protezione dell'ambiente ha criticato il muro di protezione previsto. Il soffitto della sala, che ha uno spessore di soli 20 centimetri, è il punto debole, soprattutto in caso di incidente aereo, ha dichiarato il portavoce dell'iniziativa dei cittadini, Wolfgang Ehmke.

L'operatore ha respinto questa critica. La sicurezza dell'impianto di stoccaggio provvisorio è stata esaminata e confermata anche dall'Ufficio federale per la sicurezza dello smaltimento delle scorie nucleari, in qualità di autorità competente per il rilascio delle licenze.

Dopo anni di controversie sul sito di Gorleben, la cupola di sale nel distretto di Lüchow-Dannenberg è stata esclusa dalla ricerca di un sito di stoccaggio definitivo per le scorie nucleari nel 2020. Tuttavia, rimarrà un sito di scorie nucleari ancora per molto tempo: Gorleben ha un impianto di stoccaggio per scorie a bassa e media radioattività e un impianto di stoccaggio con contenitori per il trasporto di scorie altamente radioattive (impianto di stoccaggio Castor). La licenza per il deposito temporaneo di Gorleben scade nel 2034.

Il prolungamento dello stoccaggio provvisorio è necessario perché l'Azienda federale per lo stoccaggio definitivo prevede che il sito di stoccaggio definitivo per i rifiuti altamente radioattivi non sarà nominato prima degli anni '40, ha dichiarato il portavoce di BGZ. Ci vorranno poi diversi decenni prima che il deposito definitivo sia costruito e che tutti i contenitori vi siano consegnati. Fino ad allora, i contenitori con i rifiuti altamente radioattivi saranno stoccati temporaneamente a Gorleben./cst/DP/zb