I funzionari di 19 Stati americani repubblicani hanno esortato giovedì i principali gestori di denaro a non votare contro i direttori della ExxonMobil in occasione di una riunione che si terrà la prossima settimana, in cui alcuni azionisti intendono esprimere la loro opposizione ad una causa legale avviata dalla compagnia petrolifera contro gli attivisti del clima.

Il gruppo, che comprende il responsabile finanziario della Florida Jimmy Patronis e il tesoriere dello Stato della Louisiana John Fleming, ha dichiarato in una lettera alle aziende, tra cui BlackRock, Goldman Sachs e JPMorgan, che il consiglio di amministrazione di Exxon "merita i nostri ringraziamenti e il nostro sostegno... per aver cercato di tenere a freno gli azionisti attivisti".

Il fatto che Exxon abbia portato avanti la causa contro Arjuna Capital e Follow This per una proposta di obiettivi climatici più severi da parte dell'azienda, anche dopo che i gruppi di investitori l'hanno ritirata, ha diviso l'opinione degli azionisti e dei funzionari statali.

Un gruppo di funzionari democratici ha chiesto ad alcuni degli stessi gestori patrimoniali di votare contro il consiglio di amministrazione all'inizio di questa settimana, affermando che la causa avrebbe minato i diritti degli azionisti. Il fondo sovrano norvegese da 1.600 miliardi di dollari ha dichiarato venerdì che avrebbe votato contro la riconferma del direttore di Exxon Joseph Hooley.

Non tutti i firmatari della lettera di giovedì hanno un controllo diretto sulle votazioni nelle aziende in cui sono investite le pensioni statali, ma la loro presa di posizione segna un cambiamento rispetto alla precedente battaglia degli azionisti di Exxon, in cui i fondi pensione statali democratici si erano schierati con un hedge fund focalizzato sul clima.

Non hanno chiesto esplicitamente un voto a favore del Consiglio di Amministrazione alla riunione del 29 maggio.

"Questi attivisti hanno inondato le dichiarazioni di delega delle aziende con proposte politicamente motivate e poco velate come misure di mitigazione dei rischi aziendali", si legge nella lettera.

BlackRock non ha risposto a una richiesta di commento. Goldman Sachs e JPMorgan hanno rifiutato di commentare. Exxon, Arjuna Capital e Follow This non hanno risposto immediatamente alle richieste di commento.

I funzionari repubblicani hanno criticato in particolare Arjuna e Follow This, che hanno chiesto a Exxon di ridurre le emissioni di gas a effetto serra dei suoi fornitori e dei suoi utenti finali, note come Scope 3.

"L'unico modo in cui Exxon può eliminare le emissioni di Scope 3 è chiudere le sue attività, tappare i suoi pozzi, chiudere le sue finestre e licenziare i suoi dipendenti", si legge nella lettera. (Servizio di Isla Binnie, a cura di Alistair Bell)