Login
E-mail
Password
Mostra password
Ricorda
Password dimenticata?
Iscriviti gratuitamente
Registrazione
Registrazione
Parametri
Parametri
Quotazioni dinamiche 
OFFON
  1. Home
  2. Azioni
  3. Stati Uniti
  4. Nasdaq
  5. Facebook Inc
  6. Notizie
  7. Riassunto
    FB   US30303M1027

FACEBOOK INC

(FB)
RiassuntoQuotazioniGraficiNotizieRatingAgendaSocietąFinanzaConsensusRevisioniDerivati 
RiassuntoTutte le notizieRaccomandazione analistiAltre lingueComunicati stampaPubblicazioni ufficialiNotizie del settoreAnalisi MarketScreener

Usa: presentata legge bipartisan per limitare big tech

15-10-2021 | 09:46

MILANO (MF-DJ)--La legislazione statunitense per impedire alle società di Internet di favorire i propri prodotti o servizi sulle loro piattaforme sta guadagnando maggiore supporto, ponendo una potenziale minaccia ai modelli di business di giganti della tecnologia come Amazon.com e Apple.

La legislazione bipartisan del Senato presentata ieri vieterà alle piattaforme dominanti di favorire i propri prodotti o servizi. Inoltre, impedirà a queste piattaforme dominanti di discriminare tra gli utenti aziendali in modo tale da non danneggiare la concorrenza.

In particolare, il disegno di legge vieterà una serie di pratiche dannose per imprese e consumatori, come richiedere a un'impresa di acquistare beni o servizi di una piattaforma dominante in cambio di un posizionamento privilegiato; abusare dei dati di un'azienda per competere con essa; distorcere i risultati della ricerca a favore dell'impresa dominante; impedire ingiustamente al prodotto di un'altra azienda di interagire con la piattaforma dominante.

La Commissione Giustizia della Camera ha approvato un disegno di legge simile all'inizio di quest'anno, anche se per alcuni aspetti il disegno di legge del Senato sarà un po' più rigido.

Il progetto di legge del Senato è sponsorizzato dalla senatrice Dem, Amy Klobuchar, presidente della sottocommissione Antitrust del Senato, e dal senatore Chuck Grassley dell'Iowa, il repubblicano di più alto rango della Commissione Giustizia.

In un'intervista Klobuchar ha affermato che il tentativo di tenere a freno i giganti della tecnologia ha ricevuto una spinta dalle recenti rivelazioni di un'informatrice di Facebook, come rivelato dalla serie 'Facebook Files' del Wall Street Journal. "E' stata un catalizzatore per l'azione. Siamo stati in grado di disincentivare le persone rispetto all'idea che dovrebbero continuare a sottoscrivere il mantra tecnologico 'fidatevi di noi, fidatevi di noi'", ha detto.

La legislazione è anche sostenuta dal presidente della Commissione Giustizia, il senatore Dem Richard Durbin, e dall'ex presidente del partito repubblicano, il senatore Lindsey Graham della Carolina del Sud.

E' probabile che l'opposizione del settore sia significativa. Il disegno di legge potrebbe interessare molte delle principali aziende tecnologiche, tra cui Amazon.com e Google che forniscono numerosi prodotti e servizi in concorrenza con altre aziende.

Le aziende e i loro sostenitori in genere affermano di operare in mercati altamente competitivi e dinamici e di non utilizzare il loro potere di mercato in modo sleale per bloccare la concorrenza. Hanno anche discusso contro le leggi antitrust di vasta portata alla Camera sostenendo che potrebbero capovolgere le loro attività in modi che i consumatori non vorrebbero. Ampi cambiamenti, secondo loro, potrebbero inoltre minare la leadership tecnologica degli Stati Uniti nel mondo.

Apple, ad esempio, ha precedentemente affermato che la versione della Camera del disegno di legge avrebbe potuto consentire agli utenti di scaricare app sui propri iPhone senza dover utilizzare l'App Store. La società ha affermato che ciò danneggerebbe i clienti minacciando la loro privacy e potenzialmente esponendo i loro dati ad attacchi ransomware.

La versione della Camera è stata approvata da una Commissione a giugno, nel quadro di un pacchetto di progetti di legge antitrust di vasta portata che avrebbe il potenziale di rimodellare il panorama online. Da allora l'esame del piano della Camera è stato ritardato, a causa dell'intensa attività di lobby da parte del settore.

I leader della Camera dovrebbero presentare una nuova legislazione oggi per rivedere l'immunità federale delle piattaforme tecnologiche nella maggior parte delle cause legali sulle azioni dei loro utenti. La legge, la Sezione 230 del Communications Decency Act del 1996, era stata progettata per alimentare Internet nei suoi primi giorni ma ora è vista da molti critici come eccessivamente protettiva in un'era di potenti giganti del web.

La proposta, volta a scoraggiare le piattaforme dal trarre profitto da contenuti dannosi, solleverebbe lo scudo della Sezione 230 nei casi in cui una piattaforma utilizzi consapevolmente o incautamente un algoritmo per raccomandare contenuti agli utenti in base alla cronologia dei loro dati personali e il contenuto contribuisca materialmente a generare un danno fisico o emotivo grave agli utenti.

Le prospettive della proposta sono complesse, date le continue divisioni di parte nel Congresso su come supervisionare le pratiche per la moderazione dei contenuti delle piattaforme. Molti conservatori vogliono una revisione della Sezione 230 per affrontare quella che ritengono come una discriminazione del loro punto di vista da parte delle piattaforme tecnologiche, un'accusa che le aziende generalmente negano e che anche i democratici contestano.

Il presidente della Commissione per l'Energia e il Commercio della Camera Usa, Frank Pallone, tuttavia, ha affermato che le recenti rivelazioni di Facebook hanno anche dato slancio alla legge sulla Sezione 230.

"Le piattaforme di social media come Facebook continuano ad amplificare attivamente contenuti che mettono in pericolo le nostre famiglie, promuovono teorie del complotto e incitano all'estremismo per generare più clic e dollari in pubblicità", ha affermato Pallone, aggiungendo che "il tempo per l'autoregolamentazione è finito e questo disegno di legge li considera responsabili".

In una recente dichiarazione sulla regolamentazione tecnologica, Facebook ha affermato di supportare la creazione di regole standard per Internet. "Invece di aspettarsi che l'industria prenda decisioni sociali che appartengono ai legislatori, è tempo che il Congresso agisca", ha affermato Facebook.

cos

(END) Dow Jones Newswires

October 15, 2021 03:45 ET (07:45 GMT)

Titoli citati nell'articolo
Variaz.UltimoVar. 1gen
AMAZON.COM, INC. -1.75%3502 Prezzo in differita.9.35%
APPLE INC. 2.27%163.95 Prezzo in differita.20.76%
FACEBOOK INC -3.48%326.3495 Prezzo in differita.23.75%
Tutte le notizie su FACEBOOK INC
16:23L'autorità di regolamentazione del Regno Unito ordina alle piattaforme Meta di vendere ..
MT
14:36Il regolatore britannico ordina a Facebook di vendere il produttore di GIF Giphy
MR
11:59È improbabile che il cambio di leadership di Twitter crei un palcoscenico per colpire l..
MT
11:27La Gran Bretagna ordina a Facebook di vendere il produttore di GIF Giphy
MR
11:10Facebook dice che non è d'accordo con la sentenza del Regno Unito sull'accordo Giphy
MR
29/11JACK DORSEY: Twitter, si dimette Ceo Jack Dorsey
RE
29/11Le criptovalute si preparano all'inverno, all'Adidas virtuale e alla città dei bitcoin
MR
29/11Shopify riferisce che le vendite del venerdì nero salgono del 21% a 2,9 miliardi di dol..
MT
29/11Shopify riferisce che le vendite del venerdì nero salgono del 21% a 2,9 miliardi di dol..
MT
29/11I titoli tecnologici salgono più in alto lunedì prima del mercato
MT
Pił notizie
Raccomandazione degli analisti su FACEBOOK INC
Pił raccomandazioni
Dati finanziari
Fatturato 2021 118 Mld - 104 Mld
Risultato netto 2021 39 871 M - 35 234 M
Liqui. netta 2021 69 121 M - 61 082 M
P/E ratio 2021 24,3x
Rendimento 2021 -
Capitalizzazione 940 Mld 940 Mld 831 Mld
VS / Fatturato 2021 7,41x
VS / Fatturato 2022 6,12x
N. di dipendenti 68 177
Flottante 84,5%
Grafico FACEBOOK INC
Durata : Periodo :
Facebook Inc: grafico analisi tecnica Facebook Inc | MarketScreener
Grafico a schermo intero
Trend analisi tecnica FACEBOOK INC
Breve TermineMedio TermineLungo Termine
TrendRialzistaNeutraleRialzista
Evoluzione del Conto di Risultati
Consensus
Vendita
Acquisto
Raccomandazione media Comprare
Numero di analisti 52
Ultimo prezzo di chiusura 338,03 $
Prezzo obiettivo medio 403,70 $
Differenza / Target Medio 19,4%
Revisioni EPS
Dirigenti e Amministratori
Mark Elliot Zuckerberg Chairman & Chief Executive Officer
David M. Wehner Chief Financial Officer
Michael Todd Schroepfer Chief Technology Officer
Atish Banerjea Chief Information Officer
Sheryl Kara Sandberg Chief Operating Officer & Director
Settore e Concorrenza
Var. 1genCapi. (M$)
FACEBOOK INC23.75%940 318
KUAISHOU TECHNOLOGY0.00%45 960
MATCH GROUP, INC.-11.32%37 956
TWITTER, INC.-15.46%36 538
BUMBLE INC.0.00%4 527
GREE, INC.64.96%1 740