Lo specialista tedesco della dialisi Fresenius Medical Care ha annunciato martedì una guidance più alta per il 2024, in un rapporto sugli utili del quarto trimestre che ha superato le aspettative del mercato, grazie al piano di turnaround e ad un accordo una tantum.

"Sulla base dei progressi di turnaround raggiunti l'anno scorso, abbiamo una solida base su cui costruire per fare del 2024 un anno di crescita redditizia accelerata", ha detto l'amministratore delegato Helen Giza, aggiungendo che l'azienda continuerà le dismissioni quest'anno.

I guadagni di FMC, il più grande fornitore di dialisi al mondo, si stanno riprendendo dopo essere stati colpiti durante la pandemia.

"Senza questo accordo, gli utili rettificati non sarebbero cresciuti nel FY23. L'attenzione si concentrerà sull'anno fiscale 24, dove le aspettative erano probabilmente più alte dopo il rilascio di DaVita la scorsa settimana", hanno detto gli analisti di JPM.

L'azienda americana Da Vita martedì ha fornito un outlook per il 2024 superiore alle aspettative, vedendo una forte domanda di dialisi nel corso dell'anno.

Le azioni di FMC sono salite di circa il 5% dopo l'apertura del mercato, ma hanno invertito la rotta e sono state scambiate in modo piatto alle 1034 GMT.

Con le previsioni per il 2024 ampiamente in linea con le stime del consenso, ci aspettiamo che il titolo sia piatto oggi", ha detto Lisa Bedell Clive, analista di Bernstein.

Mentre i volumi dei pazienti di ottobre-dicembre sono stati leggermente inferiori rispetto al trimestre precedente, a causa dei trattamenti mancati nel periodo natalizio, hanno detto gli analisti di Barclays, citando l'azienda.

IMPATTO DEL GLP-1

Alla domanda sull'impatto dei farmaci GLP-1 per il diabete e la perdita di peso sugli utili, Giza ha risposto che questo potrebbe potenzialmente portare più pazienti a FMC, dato che questi farmaci forniscono una protezione cardiovascolare.

Mentre le sperimentazioni passate hanno dimostrato che i farmaci GLP-1 possono rallentare la progressione della malattia renale cronica, anche la sopravvivenza complessiva è stata prolungata, mantenendo potenzialmente i pazienti nelle cure di FMC più a lungo.

"Sul versante opposto, vediamo che questo test di farmaci è in grado di ritardare l'insorgenza della malattia renale allo stadio finale", ha aggiunto.

Giza ha detto che ad oggi, solo il 5% circa dei pazienti di FMC utilizza farmaci GLP-1, un numero che sta aumentando a "un tasso molto, molto piccolo".

(1 dollaro = 0,9285 euro) (Relazioni di Andrey Sychev e Chiara Holzhaeuser a Danzica; Redazione di Milla Nissi, Sherry Jacob-Phillips e David Evans)