(Alliance News) - I titoli azionari a Londra hanno avuto un inizio di settimana incerto, con il FTSE 100 che si è diretto nel pomeriggio in territorio negativo, mentre i minatori hanno faticato a seguito dei dati deludenti sulla Cina.

L'indice FTSE 100 è sceso di 7,60 punti, 0,1%, a 8.139,26 punti. Il FTSE 250 è salito di appena 1,22 punti a 20.121,58, mentre l'AIM All-Share ha perso 0,54 punti, lo 0,1%, a 775,50.

Il Cboe UK 100 è sceso dello 0,2% a 810,01, il Cboe UK 250 è salito dello 0,1% a 17.517,86 e il Cboe Small Companies è stato marginalmente più basso a 16.449,01.

Per quanto riguarda le azioni europee lunedì, il CAC 40 a Parigi è salito dello 0,2%, mentre il DAX 40 a Francoforte è salito marginalmente. Tuttavia, entrambi hanno subito cali più pesanti rispetto al FTSE 100 la scorsa settimana. Il CAC è crollato del 6,2% e il DAX ha perso il 3,0%. Il benchmark delle blue-chip di Londra è sceso dell'1,2%.

Le turbolenze politiche in Francia hanno colpito le azioni parigine la scorsa settimana e Parigi ha perso il suo posto di maggior mercato azionario europeo a favore di Londra, meno di due anni dopo aver conquistato la corona, ha riferito Bloomberg lunedì.

L'annuncio shock del Presidente Emmanuel Macron di un'elezione lampo ha scatenato un crollo che ha cancellato circa 258 miliardi di dollari dalla capitalizzazione di mercato delle aziende francesi la scorsa settimana.

L'analista di XTB Kathleen Brooks ha commentato: "I titoli francesi hanno ceduto, guidati dalle banche francesi, il che ha causato un aumento dei rendimenti obbligazionari francesi, in quanto i trader hanno aggiunto un premio di salvataggio al debito sovrano francese; ciò ha fatto sì che i credit default swap sulle entità societarie europee investment grade, come misurato dall'indice Itraxx, salissero al livello più alto degli ultimi 7 mesi.

"La domanda è: cosa succederà ora? Se questa settimana i titoli francesi si vendono allo stesso ritmo della settimana scorsa, c'è il rischio concreto che le banche francesi abbiano bisogno di un salvataggio. Dubitiamo che ciò accada. Sebbene sia probabile che l'incertezza politica continui a pesare sui prezzi degli asset francesi fino all'ultimo turno di votazioni del 7 luglio, nel fine settimana ci sono stati alcuni sviluppi che potrebbero alleviare i timori del mercato all'inizio di questa settimana. La leader del partito di estrema destra francese, Marine Le Pen, che si prevede vincerà il maggior numero di seggi alle prossime elezioni parlamentari francesi, ha dichiarato che collaborerà con il Presidente centrista Macron e non cercherà di spingerlo fuori dall'incarico se il suo partito vincerà le elezioni".

La sterlina era quotata a USD1,2666 nel primo pomeriggio di lunedì a Londra, in calo rispetto a USD1,2683 al momento della chiusura delle azioni europee venerdì. L'euro è salito a USD1,0708 da USD1,0698, mentre contro lo yen, il dollaro è salito a JPY157,62 da JPY157,36.

La Banca d'Inghilterra annuncerà una decisione sui tassi d'interesse giovedì, dopo la lettura dell'inflazione britannica di maggio, mercoledì.

Gli analisti di Lloyds Bank hanno commentato: "Se i numeri dell'IPC di aprile non hanno del tutto eliminato le aspettative di un taglio dei tassi a giugno, la notizia successiva che il voto sarebbe avvenuto durante la campagna elettorale lo ha fatto, con i mercati che attribuiscono meno del 5% di probabilità ad un taglio di 25 pb giovedì. È difficile che il linguaggio si evolva molto nei verbali del MPC. Ciò è dovuto in parte allo sfondo politico, ma soprattutto al fatto che quelli che erano i 'prossimi rilasci di dati' enfatizzati l'ultima volta non hanno funzionato davvero nella direzione di gettare ulteriormente le basi per un imminente taglio dei tassi.

"Se i previsori economici hanno ragione, allora per i partecipanti al mercato è troppo sperare che il CPI di maggio diminuisca abbastanza da compensare il superamento del mese scorso rispetto alle proiezioni dello staff della BoE. Gli economisti di Lloyds si aspettano un calo dell'inflazione CPI al 2,0% su base annua, quindi una buona notizia rispetto al 2,3% su base annua dell'ultima volta, ma comunque superiore all'1,9% su base annua che la BoE ha previsto per questa volta".

A Londra, i minatori hanno faticato a causa dei dati contrastanti della Cina. La Cina è un importante acquirente di minerali. Rio Tinto è scesa dell'1,7%, Glencore ha ceduto l'1,5% e Anglo American ha perso l'1,0%.

Le vendite al dettaglio cinesi sono aumentate a maggio, ma la crescita della produzione industriale è rallentata, secondo i dati ufficiali mostrati lunedì, suggerendo che la ripresa della seconda economia mondiale rimane disomogenea.

I leader hanno lottato per rilanciare la crescita da quando un'esplosione iniziale ha seguito la fine, alla fine del 2022, delle severe misure di Covid che avevano colpito le imprese e l'attività dei consumatori, mentre la crisi immobiliare e l'alto tasso di disoccupazione hanno intaccato la fiducia degli investitori.

A maggio, le vendite al dettaglio, una misura chiave della spesa dei consumatori, sono cresciute del 3,7% su base annua, in ripresa rispetto all'aumento del 2,3% di aprile, secondo l'Ufficio Nazionale di Statistica.

La cifra è stata anche superiore all'aumento del 3,0% previsto da un sondaggio Bloomberg tra gli analisti.

Tuttavia, la crescita della produzione industriale è rallentata, con un'espansione del 5,6% a maggio, ben al di sotto del 6,7% di aprile e al di sotto del 6,2% previsto dal sondaggio di Bloomberg.

L'analista di Capital Economics Louise Loo ha commentato: "Lo slancio poco convincente dell'attività onshore al di fuori delle 'nuove' industrie a maggio suggerisce che il recente aumento degli stimoli immobiliari e fiscali non ha (ancora) migliorato il sentimento dei consumatori e degli investitori. La crescita delle vendite al dettaglio è stata una sorpresa al rialzo, ma probabilmente è stata in parte il risultato di una spesa anticipata e di effetti base favorevoli".

A Londra, SSP è scesa del 2,7%. Goldman Sachs ha tagliato l'operatore di chioschi alimentari nei luoghi di viaggio a 'vendere' da 'neutrale'.

Greencore è scesa dell'1,2%, in quanto il produttore di alimenti on-the-go sembra destinato ad estendere la sua striscia di perdite a sette giorni. Greencore è tra i produttori che hanno richiamato una serie di panini, involucri e insalate venduti nei principali supermercati del Regno Unito, a causa di un potenziale legame con un'epidemia di E.coli che ha mandato in ospedale persone in tutto il Regno Unito, secondo quanto riportato da PA.

Le azioni di Contango Holdings sono salite dopo che la società ha annunciato che un nuovo investitore ha acquistato una quota di maggioranza nel suo progetto di carbone Muchesu in Zimbabwe.

Contango ha dichiarato che l'investitore, Wencai Huo, è "un importante cittadino cinese con sede in Zimbabwe, con ampi investimenti minerari e commerciali in Zimbabwe e nella regione dell'Africa meridionale".

Huo acquisterà una partecipazione del 51% nella miniera di Muchesu. Contango detiene attualmente una partecipazione del 70% attraverso la sua filiale Monaf Investments (Pvt) Ltd. Si prevede che questa partecipazione salga al 74,75% nel breve termine, quindi l'acquisizione di Huo lascerà a Contango una partecipazione del 23,75%.

Huo effettuerà un investimento in contanti in Contango al prezzo medio di mercato recente per acquisire una partecipazione del 20%. L'investitore spenderà inoltre almeno 20 milioni di dollari per sviluppare Muchesu, pari a quanto Contango ha già investito nel progetto.

Le azioni di Contango hanno registrato un aumento del 25%.

Il petrolio Brent era quotato a USD82,51 al barile nel primo pomeriggio di lunedì, stabile rispetto alla fine di venerdì. L'oro era quotato a USD2.319,64 l'oncia, in calo rispetto a USD2.327,27.

Le azioni a New York sono chiamate ad aprire in gran parte al ribasso. Il Dow Jones Industrial Average è previsto in calo dello 0,3%, l'S&P 500 in calo dello 0,1%, ma il Nasdaq Composite in rialzo dello 0,1%.

Di Eric Cunha, redattore di Alliance News

Commenti e domande a newsroom@alliancenews.com

Copyright 2024 Alliance News Ltd. Tutti i diritti riservati.